Paratie sul lungolago di Como: costa di 21.297.310 euro e 39 centesimi, cui aggiungere 8 milioni di euro – Cronaca – La Provincia di Como – Notizie di Como e Provincia

gli uomini del nucleo di polizia tributaria avevano appena finito di fare i conti di quanto la maxi opera fosse costata alle casse pubbliche, ovvero 21.297.310 euro e 39 centesimi, che da Palazzo Cernezzi è rimbalzata la notizia di un possibile ulteriore balzello di poco inferiore ai tre milioni di euro. Il che porterebbe il maggior costo dell’opera, rispetto al progetto esecutivo originario, a superare gli 8 milioni di euro.

Qualora la procura di Como e i magistrati della Corte dei conti dovessero veramente ravvisare quanto sottolineato dal giudice delle indagini preliminari nell’atto che ha portato all’archiviazione di alcune accuse a carico degli indagati, e cioè che l’intero progetto è viziato da via libera illegittimi risalenti addirittura al 2000 e che quindi il cantiere non doveva neppure essere avviato, i calcoli del danno erariale potrebbero essere esorbitanti. 

tuto l’articolo qui: Ventuno milioni di euro Il danno delle paratie – Cronaca – La Provincia di Como – Notizie di Como e Provincia.

Chiude dopo 50 anni la macelleria Riccardi, attiva in Città Murata, prima in via Diaz, ora in via Lambertenghi – Cronaca – La Provincia di Como – Notizie di Como e Provincia

La macelleria Riccardi, da 52 anni attiva in Città Murata, prima in via Diaz, ora in via Lambertenghi, sta salutando tutta la sua clientela e dopo più di mezzo secolo chiude i battenti.
Un cartello avvisa che il 15 maggio sarà l’ultimo giorno di apertura. Colpa della crisi? Basta guardare la coda per accaparrarsi i migliori pezzi di carne che il signor Vittorio, Cavaliere del lavoro, assieme ai figli Lorenzo e Giovanni propone sempre con un grande sorriso sulle labbra per capire che non è così.

«Questioni di salute – allarga le braccia il signor Lorenzo – mia figlia Laura, che è alla cassa, è in dolce attesa, i miei figli hanno un po’ di problemi. Allora io e mia moglie Angela abbiamo cercato qualcuno, ma sapete cosa mi hanno detto? “C’è troppo lavoro, non ce la sentiamo”…».

tutto l’articolo qui: Chiude dopo 50 anni la macelleria Riccardi – Cronaca – La Provincia di Como – Notizie di Como e Provincia.

paratie: «procedere per il reato urbanistico e paesaggistico relativo al progetto originario»

 il giudice delle indagini preliminari Maria Luisa Lo Gatto ha restituito gli atti alla Procura per «procedere per il reato urbanistico e paesaggistico relativo al progetto originario».

Como, il giudice: «Le paratie non andavano fatte» – Cronaca – La Provincia di Como – Notizie di Como e Provincia.

Vendeva staminali cinesi. Si candida in politica nella lista civica “Polo di centro”, a sostegno del candidato sindaco Mario Pastore – Cronaca – La Provincia di Como – Notizie di Como e Provincia

indagato dalla Procura di Bellinzona in quanto responsabile amministrativo della clinica Gulliver, una clinica psichiatrica privata di Lugano finita al centro di una inchiesta per truffa ai danni di diverse casse malattia ….

vai all’articolo della Provincia: Vendeva staminali cinesi Si candida in politica – Cronaca – La Provincia di Como – Notizie di Como e Provincia.

Paolo Ferrario:

Originally posted on POLITICHE SOCIALI e SERVIZI:

 

Politica fiscale, tagli alle spese, benefici alle imprese, sviluppo delle infrastrutture e attenzione alle famiglie. Chiediamo lumi ad Alberto Quadrio Curzio,economista e membro dell’Accademia dei Lincei, abituato a interloquire, per capire come va il mondo, con banchieri, scienziati, governatori e capi di Governo, ma anche con negozianti e proprietari di bancarelle. Uno dei pochi economisti che conosce anche il prezzo del latte.

«In questi quattro mesi di Governo», spiega, «Mario Monti ha messo un grosso impegno per rimettere in sicurezza i nostri titoli di Stato sui mercati. L’esito è stato certamente positivo in quanto il nostro spread dai 570 punti dello scorso 9 novembre (data del suo insediamento) è sceso fino a 370. Significa 200 punti base, che tradotti in termini di onere di interessi vuol dire risparmiare 25 miliardi di euro l’anno!»

tutta l’intervista qui: Crisi economica: l’intervista all’economista Alberto Quadrio Curzio – News – Famiglia Cristiana.

View original

l’ex sindaco Stefano Bruni e la ex Ticosa, da La Provincia di Como – Notizie di Como e Provincia

Il Comune archivia definitivamente il quartiere in Ticosa. Il sindaco Stefano Bruni ha infatti portato in giunta un indirizzo per avviare le procedure per incassare la fidejussione di tre milioni e mezzo di euro versata da Multi a titolo di garanzia nel momento in cui si era aggiudicata la gara per l’acquisto dell’area incastonata tra via Regina e via Grandi. 
Nel dettaglio l’indicazione è quella di «esperire tutte le possibili azioni a tutela dei diritti dell’amministrazione e, in particolare, di procedere all’escussione della polizza fidejussoria depositata». Il contratto tra il Comune di Como e la società Multi era stato stipulato il 3 agosto del 2007. Ad oggi i rapporti tra la multinazionale e l’amministrazione sono nelle aule di tribunale.

tutto l’articolo qui: Como, ex Ticosa Addio al quartiere – Cronaca – La Provincia di Como – Notizie di Como e Provincia.

Lavoro/Memoria Giovedì 26 aprile – Como Alle 21.00 alla Biblioteca Comunale di Como si presenta il progetto Lavoro/Memoria, Newsletter NodoLibri 24/4

Lavoro/Memoria
Giovedì 26 aprile – Como

Alle 21.00 alla Biblioteca Comunale di Como si presenta il progetto Lavoro/Memoria proposto dall’Istituto di Storia Contemporanea di Como “Pier Amato Perretta”.

Lavoro/Memoria è un progetto articolato che si propone di promuovere la conoscenza e la valorizzazione della storia del settore industriale della città e del territorio comasco in una fase di radicale trasformazione della struttura produttiva che rischia di rimuovere in modo irrevocabile ogni traccia “viva” di queste fondamentali vicende per relegarle solo nei documenti storici.

Per questo Lavoro/Memoria si propone di realizzare materiali di documentazione ma anche raccolte di testimonianze orali, testimonianze scritte e materiali multimediali, proponendosi anche come opportunità di coordinamento tra le molte iniziative attivate dai soggetti più diversi (a volte anche singoli e famiglie).
Partecipano Acli Como, Archivio di Stato di Como, Associazione ex allievi Setificio, Camera del Lavoro di Como, Confindustria Como, Fondazione Ratti, Isis di Setificio “Paolo Carcano” Como, Museo didattico della Seta.

 

La Gianna e il Neri Giovedì 26 aprile – Erba, Newsletter NodoLibri 24/4

 

La Gianna e il Neri
Giovedì 26 aprile – Erba

Alle 21.00 presso il teatro Excelsior (via Diaz 3) la compagniaTeatro d’Acqua Dolce presenta La Gianna e il Neri: la storia sbagliata. Opera pop per voci, corpi e chitarre con Sarah Paoletti e Gabriele Penner. Liriche originali scritte musicate e cantate daFilippo Andreani. Ingresso 10 €.
Info: 335.5916322 - ilgiardinodelleore
Gianna e Neri sono i nomi di battaglia di Giuseppina Tuissi e Luigi Canali. Sono due partigiani: lei staffetta e lui comandante della 52^ Brigata Garibaldi, attiva nell’alto lago di Como, che hanno percorso insieme quella parte della Seconda Guerra Mondiale che va dall’8 settembre 1943 alla Liberazione e ai primi giorni del dopoguerra. La loro storia è controversa, contraddittoria e drammatica, scomoda ma vera, fino alla fine. E’ una vicenda umana fatta di ideali politici, di scelte di parte, di angosciosi dilemmi, di passione e amore, di sofferenza, torture, umiliazioni.
Lo spettacolo si terrà anche all’Arci Guernica di Bulgarograsso(via Cesare Battisti 21) venerdì 27 aprile alle 21.00.
Filippo Andreani - La storia sbagliata (NodoLibri 2010)
Immagine

 

Paura per la moschea di Via Repubblica Romana, segnalazioni alla Digos da Camerlata

L’Islam fa paura. Talvolta più della crisi economica e dell’incertezza sul futuro. Lo dimostrano le molte segnalazioni giunte nelle settimane scorse al presidente della Circoscrizione di Camerlata, il leghista Mirko Pontrelli (candidato, tra l’altro, al consiglio comunale del capoluogo nelle liste del Carroccio), sull’attività sorta attorno ad alcuni locali di via Repubblica Romana.

“ho riscontrato molta preoccupazione da parte dei cittadini. Non capisco gli assembramenti, mi preoccupa il fatto che i vetri dei locali siano oscurati e, in generale, vorrei saperne di più. Evitare che succeda come in via Pino, dove è nata una moschea senza che nessuno se ne accorgesse e potesse reagire

tutto l’articolo qui: Paura moschea, segnalazioni alla Digos da Camerlata

da associare a: http://mappeser.com/2012/04/24/antonia-arslan-racconta-il-genocidio-armeno-a-wikiradio-di-radio3-24-aprile-2012/

Como: maxi blitz contro l’evasione fiscale della guardia di Finanza,

Un’irregolarità ogni due controlli. Risultati clamorosi dal maxi blitz contro l’evasione fiscale della guardia di Finanza, scattato nella giornata di sabato. I primi dati forniti dal comando provinciale hanno evidenziato che il 55% degli esercizi commerciali visitati non è risultato in regola.

Scontrini fiscali e fatture non emesse. Percentuali di irregolarità più elevate rispetto al resto dell’anno. Questi i risultati di un’operazione molto simile a quella compiuta a Cortina a Capodanno

da Il Lario come Cortina Irregolare un bar su due – Cronaca – La Provincia di Como – Notizie di Como e Provincia.

La prossima estate sarà la quinta consecutiva senza poter passeggiare sul lungolago

Cinquanta metri di nuova palizzata, gradualmente, si alzeranno tra piazza Cavour e il panorama. Sono state montate nei giorni scorsi le griglie di acciaio che arrivano fino alla biglietteria della Navigazione, chiusa e abbandonata da venerdì, con trasferimento del servizio nel prefabbricato vicino all’ex parco Zambrotta. E anche il pontile centrale, il numero tre, è abbandonato.

Secondo quanto comunicato dal Comune di Como i lavori per concludere il secondo lotto dureranno 449 giorni a partire dallo scorso 7 marzo

…. La prossima estate sarà la quinta consecutiva senza poter passeggiare sul lungolago. E sarà anche la peggiore in quanto saranno accessibili soltanto pochi metri in piazza Cavour.

tutto lìarticolo qui: Murati vivi dalle paratie La protesta di piazza Cavour – Cronaca – La Provincia di Como – Notizie di Como e Provincia.

ECOMAFIE PADANE : riconoscerle per combatterle, 19 aprile 2012 ore 21 Sala Arcobaleno Opera Don Guanella Como via T. Grossi 18

19 aprile 2012 ore 21

              Sala Arcobaleno
           Opera Don Guanella
Como via T. Grossi 18 

 

Partecipazione al Convegno:

ECOMAFIE PADANE : 

riconoscerle per combatterle 
 

PROGRAMMA

 

 

FOTO evento

Video Qui Como

da Mafia Como 19.4.2012.

Buche e neve a Como Si indaga sugli appalti – Cronaca – La Provincia di Como – Notizie di Como e Provincia

Il tormentone dell’inverno appena archiviato – da tutti tranne che da un meteo capriccioso – è stato il balletto dei fax sulla salatura delle strade ghiacciate e la spalatura della neve. Da un lato gli uffici di Palazzo Cernezzi, psichedelici gestori dell’interruttore collegato a un bilancio ridotto agli sgoccioli, protagonisti di ordini contraddittori riguardo la pulizia delle strade: oggi sì, domani no. Dall’altro le aziende incaricate del servizio, le quali hanno ricevuto – nel corso di un inverno si freddo ma decisamente poco nevoso – 750mila euro dall’amministrazione comunale.

Una cifra da molti considerata eccessiva, soprattutto se rapportata a quella versata da altri enti pubblici.

tutto l’articolo qui: Buche e neve a Como Si indaga sugli appalti – Cronaca – La Provincia di Como – Notizie di Como e Provincia.

Battelli e lungolago.Addio alla biglietteria, Dopo sessant’anni – Cronaca – La Provincia di Como – Notizie di Como e Provincia

Un pezzo di città da ieri è chiuso per sempre e dai prossimi giorni, circondato da palizzate, sarà un pezzo del cantiere del nuovo lungolago e delle opere antiesondazione: è la biglietteria della Navigazione Lago di Como, realizzata negli anni ’60.
La seconda fase del secondo lotto dei lavori è arrivata in piazza Cavour; all’impresa Sacaim è stato consegnato il tratto di terra e di lago adibito ai servizi per il pubblico trasporto via lago e da ieri, accoglienza, imbarchi e bigliettazione sono spostati al pontile numero uno a Sant’Agostino, ai pontili n. 4 e 5 presso la passeggiata Zambrotta, un prefabbricato che ha funzioni di office. L’unico vantaggio: la toilette per il personale. 

Ma chissà quando in piazza Cavour sarà rigenerato ciò che c’era per i pendolari che utilizzano la via d’acqua e per i turisti che vogliono vedere il lago dal lago.

tutto l’articolo qui: Addio alla biglietteria Dopo sessant’anni – Cronaca – La Provincia di Como – Notizie di Como e Provincia.

Paratie sul lungolago di Como: «Opere di difesa dalle esondazioni del lago: un progetto infelice è diventato obsoleto» secondo gli albergatori

«Opere di difesa dalle esondazioni del lago: un progetto infelice è diventato obsoleto». È una delle affermazioni degli albergatori e degli operatori turistici  … 
Proprio ieri alle ore 16, il fiume Adda è tornato indietro, invece di gettarsi nel lago: il sito del Consorzio ha registrato un afflusso negativo di 13,6 metri cubi d’acqua al secondo. 
In pratica, non entrava neppure un filo nel bacino, nonostante due giorni di pioggia.  ….
 il lago resta sotto controllo, perché il Consorzio dell’Adda ha messo a punto un modello di regolazione del lago fondato su previsioni ed elaborazioni sofisticate.

Infatti, nonostante precipitazioni a carattere d’alluvione in questi anni, l’ultima vera piena risale al 26 novembre del 2002 e le paratìe, se ci fossero state, non l’avrebbero potuta contenere. «Il dato progettuale delle paratie è superato», constatò l’allora presidente del Consorzio dell’Adda, Gianni Del Pero.  

Un concetto riportato nel documento degli albergatori: 

leggi tutto l’articolo  Gli albergatori: «Paratie inutili Oggi il lago non esonda più» – Cronaca – La Provincia di Como – Notizie di Como e Provincia.

MUSEO DIDATTICO DELLA SETA di COMO, visite in occasione della SETTIMANA DELLA CULTURA

MUSEO DIDATTICO DELLA SETA di COMO
Ingresso Via Castelnuovo, 9 – 22100 Como – Italia
Tel/Fax: 0039-031303180
http://www.museosetacomo.com press@museosetacomo.com
Breve comunicato
In occasione della SETTIMANA DELLA CULTURA, promossa dal ministero per i Beni e le Attività Culturali che viene celebrata in aprile per promuovere il Patrimonio culturale italiano, il MUSEO DIDATTICO DELLA SETA aderisce all’iniziativa applicando lo sconto sul prezzo del biglietto d’ingresso al singolo visitatore da martedì 17 a venerdì 20 aprile con il seguente orario: dalle ore 9 alle 12 e dalle 15 allle 18

Visita guidata gratuita venerdì 20 aprile ore 16
I singoli visitatori potranno accedere dall’ingresso di via Castelnuovo, 9 (tel 0039 031
303180) per seguire il percorso della filiera serica che si snoda fra le Sale museali,
attraverso le varie fasi della lavorazione, dall’allevamento del baco alla nobilitazione dei
tessuti, e potranno anche consultare il Museo virtuale.
CON PREGHIERA DI DIFFUSIONE – GRAZIE

Museo Didattico della Seta di Como

La superficie espositiva occupa circa 1.000 mq. ed il patrimonio esposto permette la ricostruzione storico-didattica delle lavorazioni della seta. 
Le sale espositive, così come i reperti al loro interno, offrono al visitatore la possibilità di conoscere, nel modo più completo possibile, non solo il processo produttivo ma anche le singole fasi lavorative che lo caratterizzano. 

Le dimensioni strutturali dello spazio hanno consentito, in alcuni casi, l’esposizione di interi macchinari particolarmente ingombranti e, in altri, solo parti degli stessi, comunque significative ai fini didattici. Tutte le macchine esposte provengono da donazioni e l’eventuale loro restauro è stato realizzato prevedendo il ripristino degli originali meccanismi di movimento.

da Museo Didattico Della Seta – Como :: Museo :: Storia.

Il caso piccioni di Como preso di mira da Luciana Littizzetto – Cronaca – La Provincia di Como – Notizie di Como e Provincia

caso comasco sulla decisione dell’Amministrazione Provinciale, di assoldare ben ottanta cecchini (sparatori professionisti, li ha chiamati lei) per far fuori i pennuti e eliminare la piaga endemica della loro proliferazione. «L’Assessore  – ha detto la sempre pepata Lucianina – ha organizzato addirittura dei corsi per insegnare a sparare ai poveri pennuti, perché sono troppi e fanno danni».

Il caso piccioni di Como preso di mira dalla Littizzetto – Cronaca – La Provincia di Como – Notizie di Como e Provincia.

Mantero Cento anni di architettura, Newsletter NodoLibri 26/3

Edito in occasione della
allestita a Como nel giugno 2011 presso lo spazio culturale “A. Ratti”, il volume presenta per la prima volta in modo organico la produzione architettonica dell’ingegnere Gianni Mantero (1897-1985) e dell’architettoEnrico Mantero (1934-2001), padre e figlio, interpreti tra i più alti dell’architettura del Novecento nel territorio lariano.

Presa fuori da scuola e violentata da tre ragazzi – Cronaca – La Provincia di Como

violenza sessuale, l’ennesima, consumata la scorsa settimana in via Italia Libera, ai danni di una ragazza di 19 anni. 
Tre ragazzi, probabilmente suoi coetanei che l’avrebbero prelevata dalle parti di viale Cattaneo, all’esterno di una scuola di avviamento professionale, salvo trascinarla fino allo scantinato del condominio in cui si è consumata la violenza, un box cantina di due metri per quattro in cui gli inquirenti hanno anche recuperato qualche elemento utile all’indagine, a conferma del resoconto della ragazza.
Coordinati dalla procura, gli agenti della squadra mobile stanno cercando di chiudere il cerchio. Il reato d’altra parte è gravissimo. 

Perché alla violenza sessuale si affianca anche il sequestro di persona:la ragazza è tornata a casa sulle sue gambe, ha raccontato l’accaduto alla madre che l’ha subito accompagnata al pronto soccorso dell’ospedale, da dove è scattato l’allarme. 

….

tutto l’articolo qui: Presa fuori da scuola Violentata da tre ragazzi – Cronaca – La Provincia di Como – Notizie di Como e Provincia.

Fatti del Risorgimento a Como, mostra per immagini a cura della Associazione Amici dei Musei – luoghi d’arte e di storia comaschi, Sabato 17 marzo – Como, Porta Torre

Sabato 17 marzo – Como, Porta Torre

A chiusura delle celebrazioni del centocinquantesimo dell’unità d’Italia, l’Associazione Amici dei Musei – luoghi d’arte e di storia comaschi presenta in un suggestivo allestimento alla Porta Torre di Como una mostra per immagini dei “Fatti del Risorgimento a Como”, mostra che porta nel centro della città le opere storiche che hanno rappresentato nell’arte gli avvenimenti più significativi che hanno toccato il nostro territorio.

La riproduzione di capolavori conservati nei musei di Como, Torino e Bergamo e in collezioni private diventa l’occasione per riflettere sull’impegno civico che ha portato all’unità del nostro Paese e costituiscono un omaggio ai numerosi caduti e agli esponenti di tutte le categorie sociali che hanno partecipato alle più varie azioni del nostro Risorgimento.

Dall’esposizione nasce anche l’invito ai cittadini comaschi a visitare in città il Museo storico Garibaldi che conserva numerose testimonianze dei fatti sviluppatisi in città e nel territorio, dalle Giornate di Como del 1848 fino al raggiungimento dell’unità.

Il museo collabora attivamente all’iniziativa anche con una speciale apertura ad ingresso gratuito e con visite guidate nel pomeriggio di sabato 17 marzo, dalle ore 14 in poi.

L’inaugurazione dell’esposizione, che costituisce la chiusura ufficiale dell’anno celebrativo, si terrà invece a Porta Torre alle ore 16 e vedrà gli interventi del Prefetto di Como Michele Tortoradel Presidente dell’Associazione Amici dei Musei di Como Luigi Cavadini che spiegherà le motivazioni della mostra e dello storico Fabio Cani che ne illustrerà il contenuto.

La manifestazione è organizzata dall’Associazione Amici dei Musei con la Prefettura di Como e la Soprintendenza per i Beni architettonici e del Paesaggio di Milano, si avvale del Patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Como e della collaborazione dei Musei Civici e dell’Accademia di Belle Arti Aldo Galli.

Il Corpo Musicale G. Verdi di Fino Mornasco accompagnerà l’evento e guiderà poi i presenti al Museo storico Garibaldi per una visita alle collezioni risorgimentali della città.

La città avrà poi a disposizione la mostra fino al 29 aprile

mafie e n’dranghete sul Lario: Dongo (Lago di Como): Incendio sulla Crocetta

Un altro incendio questa mattina sui monti sopra Dongo.
Sulla Crocetta infatti ci sono diversi incendi che fanno salire una grande nuvola di fumo verso il cielo.
Al lavoro i soccorsi, anche con elicotteri.
Non si presuppone siano incendi dolosi, data la posizione difficile da raggiungere, ma chi può dirlo?

Torna in città  «Sapori di Terra, Sapori di Lago» – da Como7

Como -  Dopo un anno di assenza torna a Como, nella nuova location di viale Corridoni, zona giardini a lago, l’iniziativa promossa dal Consorzio per la tutela dei prodotti tradizionali della provincia di Como «Sapori di Terra, Sapori di Lago: dall’azienda agricola alla città », che darà  la possibilità  ai comaschi e ai turisti di apprezzare e acquistare direttamente dalle aziende produttrici i prodotti tradizionali lariani. Semuda, vino Igt Terre Lariane, Missoltino, nocciolini di Canzo, masigott di Erba, braschino di Garzeno, la Resta di Como.
L’iniziativa è nata nel novembre del 2003, svolgendosi in un primo momento nelle maggiori piazze cittadine: piazza Cavour fino al 2008 e piazza San Fedele fino al 2010. Il Consorzio tutela le produzioni tradizionali, vale a dire quelle produzioni che hanno, accertate dalla Regione Lombardia, almeno 25 anni di storia e ha il compito di valorizzare e promuovere le stesse attraverso la creazione di eventi e iniziative. Ecco i mercatini previsti per quest’anno sempre in viale Corridoni: sabato 7 aprile, domenica 13 maggio, domenica 23 settembre, domenica 21 ottobre, domenica 18 novembre.Tutte le informazioni sugli eventi e le iniziative: http://www.saporidicomo.it.

da Torna in città  «Sapori di Terra, Sapori di Lago» – Como7.