A Villa Olmo gli Abbondini d’Oro a Bruna Lai Masciadri, anima del Museo della Seta, e all’associazione Osha-Asp – Cronaca Como

Il sindaco Mario Lucini, con la fascia tricolore, ha consegnato la massima onorificenza cittadina a Bruna Lai Masciadri, anima del Museo della Seta, e all’associazione Osha-Asp, da 40 anni impegnata nel campo dello sport per persone disabili.

da A Villa Olmo gli Abbondini d’Oro – Cronaca Como.

Rapinatore solitario terrorizza i market tra Rebbio e Prestino – Cronaca Como

Quattro rapine in una decina di giorni, le ultime tre messe a segno una dietro l’altra, tra martedì e venerdì in altrettanti supermercati. Nei quartieri di Breccia e Prestino si aggira un rapinatore solitario che sta mietendo colpi su colpi.

aveva il volto coperto da un passamontagna e che parlava italiano con uno spiccato accento dell’Est Europa,

da Rapinatore solitario terrorizza i market tra Rebbio e Prestino – Cronaca Como.

Ex politici della Regione, tremila euro al mese per cinque anni di lavoro – da Cronaca Como

Una pensione da 5.700 euro lordi al mese per 15 anni di lavoro. È l’indennità di cui godono gli ex consiglieri regionali, come Giovanni “Mariuccio” Orsenigo e Giuliano Sala

….

Giuseppe Guzzetti è stato in Regione 17 anni nelle liste della Democrazia Cristiana, come consigliere prima e come presidente dal 1979 al 1987 e oggi può contare su un vitalizio di 57.935 e 4 centesimi lordi. Ritornando a sinistra Renato Tacconi, socialista rimasto per ben 19 anni nel consiglio regionale a cavallo tra gli anni Ottanta e Novanta, incassa un vitalizio di 47.829 euro lordi all’anno, Emilio Russo, del Pd, riceve invece dalle casse del Pirellone 44.238 euro e 96 centesimi, ovvero 3.700 euro scarsi ogni mese. Al suo compagno di partito Gianstefano Buzzi, ex esponente del Partito Comunista, sono invece bastati cinque anni in consiglio regionale per garantirsi un vitalizio di 37.919 euro (sempre al lordo delle tasse). Infine Ettore Adalberto Albertoni, leghista, ex assessore, 22.751 euro all’anno per cinque anni in consiglio regionale.

VAI ALL’INTERO ARTICOLO:

Ex politici della Regione, tremila euro al mese per cinque anni di lavoro – Cronaca Como.

vai alla lista di coloro che ricevono i vitalizi:

http://www.slideshare.net/ilfattoquotidiano/vitalizi-lomabardia-2013?redirected_from=save_on_embed

 

Si vitam inspicias hominum, si denique mores, cum culpam alios, nemo sine crimine vivit”:

Guardali, gli uomini, come vivono, mentre biasimano gli altri: nessuno è senza colpa.

Catone, Distici

nella traduzione di Giancarlo Pontiggia, editore Medusa 2005, p. 19

VIDEO e AUDIO della presentazione di: BASILIO LUONI e MAURO VACCANI, LA VITA LA GHE VA ‘DREE A LA CAMISA, la vita a Lezzeno alla fine della civiltà contadina 1900-1950. Modera l’incontro Gabriella D’Ina, a cura della Biblioteca del Comune di Nesso, venerdì 5 dicembre 2014, ore 21

REGISTRAZIONE AUDIO:

Locandina tratta dal sito del Comune di Nesso:

http://www.comune.nesso.co.it/po/mostra_news.php?id=144&area=H&x=

 

 

2014-11-28_114444 2014-11-28_114522 2014-11-28_114532

 

vai alla scheda del libro:

VAI ALLO SCAFFALE DELLE OPERE DI BASILIO LUONI:

A CAVALLO SONO UN RE, San Paolo edizioni, Intervista a Pia Pullici e Laura D’Incalci , a cura di Alessandra Cicalini, in Muoversi Insieme Blog di Stannah

Originally posted on POLITICHE SOCIALI e SERVIZI:

ntervista di Alessandra Cicalini

Se Pia Pullici  fosse partita per Los Angeles, dove vive sua figlia, molto probabilmente non avrebbe potuto conversare via Skype in contemporanea con Laura D’Incalci, la giornalista comasca come lei che ha accettato di scrivere A cavallo sono un re (San Paolo edizioni), diciassette storie di disabilità grave raccolte tra i frequentatori dell’Associazione Thais, fondata dalla sua vulcanica amica trent’anni fa.

Uscito lo scorso aprile, il libro ha vinto il primo premio ex aequo al Premio internazionale di letteratura della Città di Como per la sezione Racconti del territorio, ha già venduto oltre duemila copie e ricevuto molti apprezzamenti soprattutto tra i lettori

per leggere tutta l’intervista vai a:

Intervista a Pia Pullici e Laura D’Incalci.

View original