Cadorago : rapina, tentano la fuga con l’ostaggio. Presi. da La provincia di Como

quelli che piacciono a Pannella and company:

———————————————————————————–

Uno dei dipendenti, consegnando il denaro (9200 euro in contanti) e applicando alla lettera la procedura d’emergenza, ha inserito tra i soldi buoni anche una mazzetta “pilota”, dotata di un dispositivo che innesca un’esplosione temporizzata non appena il denaro varchi la soglia dell’istituto. Il botto determina la fuoriuscita di un inchiostro che macchia i soldi indelebilmente.

Non solo: oltre a consegnare la mazzetta, ha avuto anche la prontezza di attivare il sistema d’allarme silenzioso, di fatto comunicando quello che stava succedendo. È stato il brigadiere in servizio alla centrale operativa di Cantù ad attivare le procedure previste in questi casi, facendo convergere su Cadorago tutti gli equipaggi disponibili. Così, cinque minuti dopo, in via Mameli si nascondevano militari delle stazioni di Lomazzo, Fino Mornasco, di Appiano e Cermenate, assieme ai colleghi del Radiomobile canturino.

I rapinatori se ne sono accorti una volta all’esterno della banca, mentre cercavano di portarsi via una cliente per coprirsi la fuga. Visti i militari, Tripi e Beccalli, sono rientrati in tutta fretta. Secondo quanto ricostruito ieri dal comando compagnia di Cantù, si sarebbe a quel punto innescata una sorta di trattativa, conclusa con l’esplosione della mazzetta pilota. I due rapinatori sono caduti a terra. Una frazione di secondo più tardi i carabinieri gli erano addosso

DA Tentano la fuga con l’ostaggio Terrore in banca: presi i rapinatori – Cronaca Cadorago La Provincia di Como – Notizie di Como e provincia.

Cantù, bambino cade dal secondo piano: acciuffato al volo da un agente della polizia penitenziaria- da Il Giorno – Como

Il bimbo è stato avvistato da un uomo, un agente della polizia penitenziaria, mentre si sporgeva pericolosamenrte dalla finestra. Il piccolo ha perso l’equilibrio ed è caduto ma, per sua fortuna, l’agente non lo aveva perso di vista. Il provvidenziale soccorritore non lo aveva perso di vista e lo ha letteralmente acciuffato al volo. Il bambino, nonostante il volo e la paura, sta bene e non si è fatto nemmeno un graffio. Grazie all’attenzione e all’istinto di un angelo custode davvero speciale

da  Cantù, bambino cade dal secondo piano: acciuffato al volo da passante – Il Giorno – Como.

Como nell’antichità. I passi della storia, Archeologica Comense, 2007

Como nell’antichità. I passi della storia
Autore: a cura di Paola Gioacchini, Fulvia Butti, Paola Farina, Mimosa Ravaglia, Alberto Rovi, Laura Verga. Contributi di Alessandra Albini, Marika Fraquelli, Elena Girolimetto, Claudia Lambrugo, Raffaella Macorin, Chiara Niccoli, Isabella Nobile, Cesare Piovan, Alberto Pozzi, Giuseppina Testoni, Marina Uboldi.
Codice: 978-88-8564-341-8
Prezzo per il Pubblico: 20,00 €
Prezzo per i Soci: 15,00 €
Anno: 2008
Argomento: Como Storia Archeologia
Pagine: 146
Illustrazioni: 252 fotografie e disegni a colori
Dedicato alla memoria del prof. Paolo Maggi. Illustra le vicende del territorio comense dalla preistoria al XIII secolo, aggiornato agli studi storici e alle scoperte archeologiche più recenti. 

da Archeologica Comense.

anni ’70 a Como: sulla chiusura della fabbrica Ticosa, nel ricordo di Mario Pratelli, da Corrieredicomo.it, 10 novembre 2013

Quella scomoda verità sulla chiusura della Ticosa Stampa E-mail
DOMENICA 10 NOVEMBRE 2013

alt

Le vere origini del tracollo
Il racconto del capo del personale che visse i momenti finali della fabbrica

… Mario Pratelli: Dopo anni di crisi, la Pricel – ai primi di settembre del 1980 – aveva presentato ai sindacati un piano di ristrutturazione che prevedeva importanti investimenti per il rinnovo degli impianti a fronte di una congrua riduzione dell’organico. «Le ripetute riunioni all’Unione Industriali – ricorda ancora l’ex dirigente della Ticosa – svoltesi nel corso del mese di settembre fra le controparti, si erano concluse con un nulla di fatto. Anche a fronte di un aumento della cifra degli investimenti da parte di Pricel, i sindacati avevano continuato rigidamente a opporsi a un solo licenziamento

segue qui Quella scomoda verità sulla chiusura della Ticosa

Era in atto una lotta di classe esasperata e il padrone rappresentava il nemico. Dovetti guardarmi bene dal dire che mio padre lavorava in quell’azienda come dirigente. Quelle poche volte che lo vidi comparire nei reparti, feci finta di nulla. Erano gli anni delle Brigate Rosse (l’anno successivo venne rapito Aldo Moro) e anche i dirigenti d’azienda erano stati presi di mira: alcuni vennero anche gambizzati. 
Eppure tutto ciò che veniva prodotto in quella fabbrica continuava a emozionarmi. 
Gli operai più anziani amavano quell’azienda che aveva dato da vivere alle loro famiglie per decenni. Non approvavano quello che stava succedendo, ma lo dovevano subire. Loro malgrado. 

segue qui 

10 DICEMBRE 2013: Presentazione libraria ”Como si racconta. 41 storie dalla città”, Ibis edizioni

 

10 DICEMBRE: Presentazione libraria
”Como si racconta. 41 storie dalla città”

MARTEDÌ 10 DICEMBRE
ore 21 – Salone Musa dell’Istituto Carducci – viale Cavallotti – Como
PRESENTAZIONE DEL VOLUME
Como si racconta. 41 storie dalla città
Interverranno: Mario Lucini, Marco Guggiari, Tiziana Nava, Francesco Corbetta, Gerardo Monizza, Paolo Veronesi.
Gli autori del libroGiuseppe Battarino, Davide Bordogna, Franco Brenna, Graziano Brenna, Daniele Brunati, Giuliano Collina, Luigi Corbetta, Pierluigi Della Vigna, Abele Dell’Orto, Enrico Ferioli,Carlo Ferrario, Mauro Fogliaresi, Maurizio Galimberti, Vincenzo Guarracino, Giuseppe Guin, Gisella Introzzi, Gerardo Larghi, Giambattista Levi (don Titino), Enrico Levrini, Alberto Longatti, Ilaria Marelli, Bruna Masciadri Lai, Chiara Milani, Barbara Minghetti, Olivia Molteni Piro, Angelo Monti, Patrizia Mossi Tenti, Fabrizio Musa, Vittorio Nessi, Darko Pandakovic, Renato Papa, Roberta Peverelli, Pia Pullici De Nicolais, Lucia Ronchetti,Federico Roncoroni, Enzo Santambrogio, Andrea Silva, Donatella Simonetti, Clemente Tajana, Attilio Terragni, Francesco Verga.
Oltre 50 immagini, 272 pp., 18,00 euro
Dopo la presentazione ci sarà un brindisi
Info:
Ibis s.a.s. di Veronesi & C.
tel. 0382.320.21
Via Crispi 8, COMO
Immagine