I narcisi raccontavano l’inizio della primavera e celebravano il racconto del ciclo annuale del tempo

Nei giorni scorsi Aldo Busi ha detto:”Non c’è più narrazione“.

Intendeva dire che la lingua parlata dai molti parlanti dell’epoca attuale non è più capace di raccontare una storia, di far vivere una biografia, di usare con responsabilità la straordinaria dotazione genetica e culturale che è il nostro linguaggio.

Oggi eravamo all’orto/giardino del lago.

I narcisi erano rivolti con le loro corolle bianche e gialle verso le acque e raccontavano l’inizio della primavera e celebravano il racconto del ciclo annuale del tempo.



 



3 commenti

  1. Condivido l’osservazione di Aldo Busi, ma come so e leggo voi siete l’opposto.
    Queste foto e le parole che che le accompagnano sono un breve significativo racconto
    e i narcisi sono stupendi! Chissa’ che profumo!

  2. grazie, anna. per fortuna c’è ancora chi sa “raccontare”. in questo caso sono i narcisi a farlo. so che si stanno preparando: attendono il momento giusto per venire fuori ancora … e poi ancora … e poi ancora …. fino a quando a Coatesa ci saremo noi. saluti cari

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.