Lorenzo Spallino e la Giunta Mario Lucini: Fine mandato: le cose fatte, quelle da tenere presente e qualche rammarico, 27 aprile 2017

Si è tenuta ieri la conferenza stampa di fine mandato della giunta. Alla presenza di una folta rappresentanza dei media locali, il Sindaco ha esposto un quadro di questi anni, di cosa abbiamo trovato e di cosa lasciamo. Ciascun assessore ha riepilogato i risultati raggiunti nei propri cinque anni di lavoro. Ecco i miei.

2012

Adozione PGT
Riorganizzazione uffici Urbanistica/Edilizia

2013

Approvazione PGT
Avvio Procedimento Revisione PGT
Sistema prenotazioni online edilizia
Wifi 365/365 h 24

2014

Approvazione errori materiali e rettifiche PGT
Indizione, gestione e aggiudicazione concorso Infopoint al Broletto
Indizione, gestione e aggiudicazione concorso Piazza Grimoldi / Piazza Roma
Indizione, gestione e aggiudicazione concorso Piazza Volta / Via Garibaldi

2015

Approvazione Piano Integrato Ex Trevitex
Approvazione progetto definitivo Piazza Grimoldi / Piazza Roma
Approvazione progetto definitivo Piazza Volta / Via Garibaldi
Gestione cantiere e realizzazione nuovo Info Point al Broletto
Implementazione rete federata wifi su fibra ottica
Implementazione di SocialOmeters
Indizione, gestione e aggiudicazione sponsorizzazione tecnica Life Electric
Inaugurazione Life Electric
Riorganizzazione SUAP

2016

Adozione variante PGT
Adozione e approvazione recupero variante Piano Attuativo ex OEC
Approvazione variante PGT
Avvio e chiusura #COMOSC2
Gestione cantiere e conclusione lavori piazza Volta/Via Garibaldi
Gestione cantiere e conclusione lavori piazza Grimoldi/piazza Roma
Inaugurazione piazza FISAC, ponte e allargamento via Badone
Urban Center

2017

Adozione variante Piano di recupero ex San Gottardo
Istituzione Parco Sovracomunale della Valle del CosiaCi sono dei rammarichi? Certo. Almeno due. Il non essere riusciti a evitare una soluzione giudiziale del problema Ticosa e la permanenza fuori Como degli archivi dell’ex ospedale psichiatrico. Nel primo caso, pur avendo ereditato il problema, credo che con l’architetto Giuseppe Cosenza abbiamo dato il massimo nel cercare di risolverlo attraverso una soluzione nell’interesse della città che evitasse i costi, i tempi e le incognite delle cause. Nel secondo temo abbia pesato la vicinanza del periodo elettorale: peccato perché la riorganizzazione degli uffici dello Stato nell’ex Caserma De Cristoforis rimane una occasione straordinaria per collocarvi gli archivi storici.

Quali sono le attenzioni che mi permetto di suggerire ai successori delle mie deleghe? La ferma pretesa della attuazione della Cittadella Sanitaria nell’ex S. Anna, contenuta in un accordo di programma che non può essere disatteso, e l’attenta gestione delle previsioni di valorizzazione sempre del comparto ex S. Anna, che se ancora non hanno trovato soggetti interessati forse è il caso di rivedere, perché della situazione di stallo soffrono tutti: azienda ospedaliera e quartiere. Non a caso abbiamo riversato 5.500.000 € a Camerlata, invertendo le previsioni originarie dell’intervento ex Trevitex, proprio nell’ottica di rivitalizzare un quartiere penalizzato dal trasferimento dell’Ospedale e anticipando gli insediamenti previsti dall’accordo. E, infine, la messa a regime di #COMOSC2, perché la raccolta e l’analisi dei dati è la premessa e il futuro di decisioni consapevoli. Il caso di Como è all’avanguardia, tanto che da Harvard sono venuti a studiarlo. Non disperdiamo il lavoro fatto.

Un saluto a tutti e un augurio di buon lavoro a chi arriverà.

5 anni di Area Governo del Territorio

https://medium.com/2012-2017/5-anni-di-area-governo-del-territorio-e8016cf2ff2

Sorgente: Newsletter Lorenzo Spallino / Fine mandato

WIKILEAKS/anni ’70 – un feudo democristiano ricco e placido: Como (e la paura dei comunisti) nei rapporti della diplomazia Usa – in Espansione TV

Un feudo della Democrazia Cristiana con un leggero rischio – leggero – di spostamento a sinistra. Un centro di produzione tessile ricco, tranquillo, con una forte immigrazione dal sud.
Un ritratto di Como particolare, che viene consegnato alla storia da un carteggio tra diplomazie americane degli anni Settanta pescati dagli archivi di Wikileaks. Documenti scritti in inglese, all’epoca confidenziali – epoca della Guerra Fredda: gli Stati Uniti controllavano in modo maniacale le evoluzioni sociali, politiche ed economiche dell’Europa. Al punto che pure la placida provincia di Como, negli anni Settanta, si meritava un rapporto di pagine e pagine inviato dal consolato americano di Milano all’ambasciata di Roma.

vai all’intero articolo

Sorgente: WIKILEAKS – Il feudo democristiano ricco e placido: Como (e la paura dei comunisti) nei rapporti della diplomazia Usa – Espansione TV

Appunti dell’incontro su “Il PAESAGGIO e le vocazioni del TERRITORIO”, a cura dell’Ance, 23 febbraio 2017

incontro su “Il paesaggio e le vocazioni del territorio” che si terrà giovedì 23 febbraio prossimo presso la sede di ANCE Como.

Si tratta del secondo di un breve ciclo di incontri pubblici che l’Associazione dei Costruttori Edili della Provincia di Como organizza, in vista delle prossime elezioni comunali, su temi diversi, accomunati, però, dalla finalità dell’interesse pubblico per il territorio comasco

per dare conferma della partecipazione scrivere a: info@ancecomo.it

2017-02-14_103546

paesaggio5076paesaggio5077paesaggio5078paesaggio5079paesaggio5080paesaggio5081paesaggio5082

incontri con gli assessori comunali per l’elaborazione e la stesura del programma per le ELEZIONI COMUNALI di quest’anno, a cura della segreteria cittadina del PD – Partito Democratico, 13, 14, 15, 16, 20, 21, 23 febbraio 2017

Per iniziare il percorso che ci porterà all’elaborazione e alla stesura del programma per le elezioni comunali di quest’anno, abbiamo pensato di partire con una valutazione dello stato dell’arte sui singoli ambiti tematici.
Abbiamo quindi organizzato una serie di incontri con gli assessori comunali, in modo da valutare quanto fatto dalla nostra amministrazione in questi cinque anni, quanto di quello che c’era nel programma del 2012 è stato realizzato e quali temi sono ancora attuali o meno. Gli incontri, aperti a iscritti e simpatizzanti, saranno guidati di volta in volta da un membro della Segreteria cittadina.
Questo è il calendario degli incontri:
  • lunedì 13 febbraio, ore 18.00: Daniela GEROSA (Mobilità, Verde) in Sede PD;
  • martedì 14 febbraio, ore 18.30: Lorenzo SPALLINO (Urbanistica, Informatizzazione) in Sede PD;
  • mercoledì 15 febbraio, ore 21.00: Savina MARELLI (Società partecipate, Personale) in Sede PD;
  • giovedì 16 febbraio, ore 21.00: Silvia MAGNI (Politiche educative e giovanili, Partecipazione) in Sede PD;
  • lunedì 20 febbraio, ore 18.30: Luigi CAVADINI (Cultura, Turismo, Sport) in Sede PD;
  • martedì 21 febbraio, ore 21.00: Marcello IANTORNO (Patrimonio, Legalità) in Sede PD;
  • giovedì 23 febbraio, ore 18.30: Paolo FRISONI (Bilancio, Sicurezza) in Sala Capigruppo Comune.
Vi invitiamo pertanto a partecipare agli incontri relativi agli argomenti di vostro interesse. Per motivi organizzativi, vi chiediamo gentilmente – per quanto possibile – di comunicarci in anticipo a quali incontri vorreste partecipare: pd.comocitta@gmail.com
Grazie in anticipo,
Stefano Fanetti – segteteria cittadina del PD

I commercianti di via Milano «Via le auto da via Milano bassa»- da La Provincia di Como, 19 novembre 2016

«Via le auto da via Milano bassa». Lo chiedono i commercianti del tratto di strada in questione. Il “Burg Drizz”, per dirla alla comasca.Sii tratta di una risposta ai contributi chiesti da Palazzo Cernezzi ai cittadini sulla futura configurazione urbanistica della città.

Sorgente: I commercianti di via Milano «Via le auto: il nostro progetto» – Como città Como

life-elecrtic3756

Lorenzo Spallino: 2002/2016: se 14 anni vi sembrano pochi, incontro a “Politica Urbanistica di Como, obiettivi, strumenti, metodi”, organizzato dal Politecnico di Milano in collaborazione con Urban Life and Territorial Research Agency del dipartimento di sociologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, 20 maggio 2016

in Regione Lombardia, dove l’avvento della legge sul governo del territorio n. 12 del 2005 provocò anzitutto una sensazione di spaesamento tra gli addetti ai lavori. Solo in piccola parte originato dalla novità dei riferimenti lessicali e di impianto, esso è in buona parte dovuto al fatto che era venuto meno il modello di pianificazione territoriale basato sulle zonizzazioni e sugli standard, elementi fisici immediatamente percepibili.

Al di là di ciò, sta di fatto che la legge regionale concluse il processo di investitura delle amministrazioni locali in materia di pianificazione territoriale. Processo che veniva da lontano, iniziato con le deleghe alle regioni degli anni Settanta e proseguito con le modifiche all’art. 117 della Costituzione in punto materia di governo del territorio, con la conseguente maggiore responsabilizzazione delle comunità locali rispetto al destino dei propri territori.

La storia dell’urbanistica è la storia del conflitto tra proprietà e interessi comuni.

pro memoria. Le liste  per le elezioni amministrative del COMUNE DI COMO nel 2012

AMMINISTRATIVE COMUNALI 2012 PRIMO TURNO  sez. scrutinate 74 su 74  
LISTA
LEGA NORD

7,36%

voti
2.662

1 PEVERELLI DIEGO 185 14,13%
2 AJANI GIAMPIERO 111 8,47%
3 LOCATELLI AMELIA IN VANOTTI 79 6,03%
4 PONTRELLI MIRKO 55 4,20%
5 SALA MARIO ANGELO 32 2,44%
6 MONTORFANO SILVIO 107 8,17%
7 BALESTRINI EMANUELA 19 1,45%
8 BECCALLI GIANMARCO 7 0,53%
9 BREGANTIN GIORGIO 91 6,95%
10 CALDARA ADRIANO 31 2,36%
11 CICOGNANI DONATELLA IN CASTIGLIONI 9 0,68%
12 CORTI SIMONE 34 2,59%
13 CREMONESI EDMONDO 13 0,99%
14 FIGINI ROBERTO 6 0,45%
15 GRAMMATICA LUCIANO 56 4,27%
16 GRANDI DAVIDE 31 2,36%
17 LOCATELLI ALESSANDRA 9 0,68%
18 MASCETTI FEDERICO 55 4,20%
19 MASPERO ANNA 27 2,06%
20 MATTIOLI BARBARA 18 1,37%
21 MAZZON MARCO 13 0,99%
22 NOSEDA IVAN 41 3,13%
23 OSTINELLI ARNALDO 20 1,52%
24 RATTI LUIGI 9 0,68%
25 SCUDELETTI FABIO 34 2,59%
26 SERRENTINO DOMENICO DETTO MASSIMO 43 3,28%
27 SPINELLI GIOVANNI 16 1,22%
28 CASTELLI NICOLA 66 5,04%
29 TAGLIABUE ALESSANDRO 15 1,14%
30 TETTAMANTI STEFANO 47 3,59%
31 TOGNONATO SANTO GIUSEPPE 2 0,15%
32 OSTINELLI GABRIELE DETTO CECE 28 2,13%
FINI FUTURO E LIBERTA`

0,92%

voti
334

1 ANGELETTI MARCO 4 1,49%
2 ARCIONI CARLO 5 1,87%
3 BELLO ELIA 15 5,61%
4 BIANCHI DARIO 7 2,62%
5 CAGGEGI FRANCESCO 1 0,37%
6 CARAMAZZA DEBORAH 3 1,12%
7 CASARTELLI ANDREA 8 2,99%
8 CIANCIULLI GAETANO 0 0,00%
9 DE MONTIS SERGIO 0 0,00%
10 DIANA ANGELICA 19 7,11%
11 FIORITTO ADELIO 12 4,49%
12 FOSSA MARIA 2 0,74%
13 GIORDANO ANDREA 10 3,74%
14 GRANATA FERDINANDO 13 4,86%
15 GUIDO RICCARDO 14 5,24%
16 IZZO NICOLA 6 2,24%
17 LE NOCI ISABELLA 4 1,49%
18 MARCANTUONO GIANLUCA 31 11,61%
19 MILASI SANTO 18 6,74%
20 PASTORE GIUSEPPE 13 4,86%
21 PINA ANDREA 0 0,00%
22 PRETE GIOVANNI 1 0,37%
23 PUSTERLA VALTER 16 5,99%
24 RIVA ATTILIO 0 0,00%
25 RODELLA ERNESTO 1 0,37%
26 ROSSI MAURO 4 1,49%
27 RUIZ MASSIMO 13 4,86%
28 TARZI ROBERTO 7 2,62%
29 TOMMASINO PASQUALE 8 2,99%
30 TOTARO MARGHERITA 9 3,37%
31 MINELLI CINZIA 0 0,00%
32 PALAZZO MARISTELLA 23 8,61%
MOVIMENTO AUTONOMO PER COMO

0,91%

voti
331

1 BUONO PASQUALE 93 31,10%
2 APREA ANTONIO 10 3,34%
3 CASTRONOVO GIUSEPPE 12 4,01%
4 CAVALLARI SERGIO 3 1,00%
5 CENTOLA EZIO 18 6,02%
6 CHINDAMO MANOLA 16 5,35%
7 DE MARCO SARA 15 5,01%
8 FASOLA MARIANGELA 0 0,00%
9 FRIGERIO CLEMENTE 16 5,35%
10 GUIDA YURI 4 1,33%
11 LAMANNA ISABELLA 7 2,34%
12 MAGNONI MAURIZIO 10 3,34%
13 MERCURI TANIA 1 0,33%
14 MOLTENI ALESSIA 6 2,00%
15 MONTICCIOLO AURORA 2 0,66%
16 PUNELLI MANUELA THESSA 18 6,02%
17 ROSSINI ROBERTO 19 6,35%
18 SARDI FLAVIO 2 0,66%
19 SACENTI MIRCO 5 1,67%
20 SEPIO SEVERINO 3 1,00%
21 STILLONE IVAN 1 0,33%
22 TANZI DANIELA 7 2,34%
23 TROCCOLI MICHELE 12 4,01%
24 VANINI ANTONIO 2 0,66%
25 ZERBI CRISTIANA 8 2,67%
26 SAMPIETRO ALBERTO 0 0,00%
27 GIUSSANI GIOVANNI 0 0,00%
28 ZANON STEFANIA 1 0,33%
29 BIANCHI MONICA 2 0,66%
30 BATTAGLINO ROBERTO 0 0,00%
31 ROSSI DANIELE 6 2,00%
32 STOIANOVICI DIANA CARMEN 0 0,00%
POLO DI CENTRO

0,40%

voti
148

1 DE GRANDIS MINO 5 4,09%
2 BELLANCA CARMELA 0 0,00%
3 BERETTA PIERPAOLO 5 4,09%
4 CAMERONI MARCO 6 4,91%
5 CANU MATTEO 0 0,00%
6 CASALINO GIANLUCA 7 5,73%
7 CASSIANI INGONI STEFANO 4 3,27%
8 CECCONELLO ROSITA 1 0,81%
9 CERVI DONATELLA 1 0,81%
10 CLERICI MASSIMO 5 4,09%
11 CORTI BENITO 3 2,45%
12 DELLA TORRE ELENA 5 4,09%
13 FERRERI MARIA 15 12,29%
14 GRIECI ANDREA 0 0,00%
15 MANZATO DANIELA 1 0,81%
16 MAZZOLENI ANDREA 0 0,00%
17 MERCURI AMBROGIO 20 16,39%
18 OPPO LAURA 5 4,09%
19 PAOLONI GIANCARLO 7 5,73%
20 POLICICCHIO LUCIANO 0 0,00%
21 SIGNORELLO MARZIA 7 5,73%
22 VENTURINI LORENZO 0 0,00%
23 VENUTI SALVATORE 0 0,00%
24 COMI FRANCO 24 19,67%
25 SARTI CIPRIANI FRANCESCA 1 0,81%
UNITI PER COMO

0,41%

voti
150

1 BIANCHI ANGELO 33 29,72%
2 ANZALONE FRANCO 0 0,00%
3 BAGOLIN CESARE 3 2,70%
4 DE CILLIS CRISTINO 5 4,50%
5 GALLO MARIAROSARIA 3 2,70%
6 GANGI ROBERTA 6 5,40%
7 GILARDI MONICA 10 9,00%
8 GORLA SILVIA 1 0,90%
9 LO BIANCO BEATRICE 2 1,80%
10 RIVA SABRINA 5 4,50%
11 ROSSI FEDERICO 0 0,00%
12 ROSSI PIERO 2 1,80%
13 BASILE MATTEO 7 6,30%
14 BERGAMO YLENIA 2 1,80%
15 CAPIZZI IRENE 0 0,00%
16 FOGGIA FEDERICA 5 4,50%
17 GUGLIELMINETTI DEBORA 3 2,70%
18 SARTOR ORIETTA 3 2,70%
19 SERAFINI MARIA 1 0,90%
20 SPANO’ MASSIMO 0 0,00%
21 IACONIS MICHELE 7 6,30%
22 MORABITO GIUSEPPE 0 0,00%
23 MORINI MELISSA 0 0,00%
24 OSTINELLI LUCA 0 0,00%
25 SCIARRABBA DEVIDEE 2 1,80%
26 MARELLI PAOLO 11 9,90%
ITALIA DEI VALORI

1,00%

voti
363

1 INTROZZI MATTEO 41 35,04%
2 ROMANO LETIZIA 28 23,93%
3 VIRGONE ANGELO 7 5,98%
4 FERRARA ISABELLA 3 2,56%
5 BOLESO VITTORIO 17 14,52%
6 BIAGETTI RAFFAELE 0 0,00%
7 VITALE GAETANO 0 0,00%
8 GRAZIANI WLADIMIRO 3 2,56%
9 FORNIA IN TRIA DANIELA 9 7,69%
10 BEVILACQUA GIADA 3 2,56%
11 BIANCO CINZIA 2 1,70%
12 COLOMBO CRISTINA 0 0,00%
13 ETARRABI SAID 1 0,85%
14 DEMURTAS SILVANA 0 0,00%
15 DE SIMONE STEFANIA 0 0,00%
16 DIODATI ANGELINA 0 0,00%
17 DONZELLI ANDREA ANGELO 1 0,85%
18 MARCELLI VINCENZO 1 0,85%
19 PELLIZZONI ANGELO 0 0,00%
20 PIPPIA ELIO 0 0,00%
21 POLITO VALERIO 1 0,85%
22 STARITA VINCENZO 0 0,00%
23 VIRMILLI SERGIO 0 0,00%
PD

15,76%

voti
5.698

1 LEGNANI STEFANO 234 8,68%
2 MAGNI SILVIA 363 13,46%
3 IANTORNO MARCELLO 250 9,27%
4 CESAREO ANDREE 137 5,08%
5 FRAGOLINO FRANCESCO 178 6,60%
6 RUIZ ANA ROSA 36 1,33%
7 LUPPI ANDREA 126 4,67%
8 BARNOR CHRISTIANA 24 0,89%
9 BONANOMI AVIO 20 0,74%
10 BRUNO GIULIA IN PARINI 21 0,77%
11 CONVENGA SIMONA 12 0,44%
12 DE FEUDIS VITO 163 6,04%
13 DONGHI EMANUELE 57 2,11%
14 FAVARA GIOACCHINO 104 3,85%
15 FRIGERIO GUIDO 86 3,19%
16 GRECO ELIDE 71 2,63%
17 GRIECO RAFFAELE 96 3,56%
18 ISOLA FEDERICA 42 1,55%
19 LAMBRUSCHI GIOVANNI DETTO GIANNI 9 0,33%
20 LISSI PATRIZIA 212 7,86%
21 MARCONI ROSSANA 23 0,85%
22 NOCERA ANTONIO 56 2,07%
23 PICCINELLI PAOLO 26 0,96%
24 PORCELLI MAURO 17 0,63%
25 PUSTERLA ALESSANDRA 26 0,96%
26 ROGANO EMILIA 21 0,77%
27 ROVI GUIDO 82 3,04%
28 SETTIMI LAMBERTO 23 0,85%
29 SFARDINI PIERANGELO 68 2,52%
30 SIGNOROTTO PATRIZIA ROSA MARIA 50 1,85%
31 VAVASSORI ANGELO 22 0,81%
32 ZIZZA FABIO 40 1,48%
PACO-SEL

3,90%

voti
1.413

1 MAGATTI BRUNO 254 28,12%
2 GROSSI CELESTE CG.ROSSO 99 10,96%
3 ALBERTI WALTER 54 5,98%
4 ALIFFI MATILDE 20 2,21%
5 ALIVERTI MARIA CHIAMATA BEATRICE 4 0,44%
6 BERTI EMILIANO 3 0,33%
7 BOGANI FLAVIO 5 0,55%
8 CAMPORINI PIERGIOVANNI 3 0,33%
9 CRISCI FILIBERTO 2 0,22%
10 DE GIORGI MARIA CG.PIU 5 0,55%
11 EGIZIO VINCENZO 37 4,09%
12 FAMMARTINO GIANLUIGI CHIAMATO PIUBA 45 4,98%
13 FOGLIARESI MAURO 10 1,10%
14 GHIRARDI CARLO 2 0,22%
15 MORLOTTI MARIO 11 1,21%
16 MOTTIN VITTORIO 20 2,21%
17 NESSI LUIGI CHIAMATO LUIGINO 121 13,39%
18 PEZZATI MARTA 20 2,21%
19 PIZZOTTI ERMANNO 12 1,32%
20 PORTOGHESE PAOLO 5 0,55%
21 RENNA ANNA 8 0,88%
22 ROSSI DORIN 21 2,32%
23 SALA IDA ANGELA 15 1,66%
24 SAPERE VINCENZO 110 12,18%
25 SIBAUD MARCELLO 0 0,00%
26 SINIGAGLIA PAOLO 7 0,77%
27 VITTANI ROSSANA 10 1,10%
AMO LA MIA CITTA`

2,43%

voti
882

1 INTROZZI GISELLA 241 30,70%
2 ABASS AWUDU ABASS 7 0,89%
3 ANGRI GIOVANNI DETTO GIN 23 2,92%
4 BARTOLONE ALESSANDRO 0 0,00%
5 BEDETTI CHIARA 11 1,40%
6 BERNARDELLI FEDERICA 0 0,00%
7 BORGIANNI EDI 9 1,14%
8 BOSSI MILENA 21 2,67%
9 BRACCHI ALBERTO 20 2,54%
10 CAMBRIA FRANCESCA 4 0,50%
11 CARIBONI EVA 45 5,73%
12 COEREZZA PIETRO GIOVANNI VITTORIO 22 2,80%
13 DONEGANA LORENZO 1 0,12%
14 EL BADAWI EL DARAZI NADINE 5 0,63%
15 FAGETTI GIORGIA 2 0,25%
16 FAVERIO PAOLO 31 3,94%
17 FOCONI MARIA CRISTINA 5 0,63%
18 GEROSA ALESSANDRA 16 2,03%
19 GIAMMINOLA ANNAMARIA 19 2,42%
20 GRAZIANI ROSSELLA 17 2,16%
21 LILLIA DANILO 39 4,96%
22 LOZZI MASSIMO 13 1,65%
23 MARTINELLI STEFANO DETTO TETO 29 3,69%
24 METZGER MICHAEL 3 0,38%
25 MONTI GIUSEPPE 31 3,94%
26 MORETTA ARRIGONI GRAZIELLA 7 0,89%
27 ORTELLI MASSIMO 25 3,18%
28 PAPPONI LUCIA 9 1,14%
29 RONCHETTI MIRIANA 13 1,65%
30 SERVETTINI MARCO 92 11,71%
31 SOZZANI CAPIZZI IDA PAOLA 5 0,63%
32 VIMERCATI TESTORI ELISABETTA 20 2,54%
COMO CIVICA

10,77%

voti
3.897

1 SPALLINO LORENZO 200 8,00%
2 BIANCHI FILIPPO 104 4,16%
3 CAIROLI IVANO 106 4,24%
4 CATALANO FABIO 85 3,40%
5 COEREZZA CESARE 23 0,92%
6 COSTANZO GIORGIO 25 1,00%
7 DALL’ANTONIA MONICA CG.FORTE 50 2,00%
8 D’ANTUONO VINCENZO DETTO ENZO 39 1,56%
9 FONTANA CLAUDIO 76 3,04%
10 FONTANA GIORGIO 73 2,92%
11 FORLANO MARIO 127 5,08%
12 GAGLIARDI ELISABETTA 46 1,84%
13 GRISONI GABRIELE 65 2,60%
14 GROHOVAZ VALENTINA CG.BROGGI 65 2,60%
15 GUARISCO VALERIA CG.PASSAMONTI 39 1,56%
16 IMPERIALI GIANNI 103 4,12%
17 LINDEMBERG CECILIA 64 2,56%
18 LONGATTI MARCO 48 1,92%
19 MANZIONE ANGELO 58 2,32%
20 MARTINELLI MARIO 55 2,20%
21 MERCURI MICHELANGELO DETTO MICHELE 38 1,52%
22 MINELLA MARIO 71 2,84%
23 MOLTENI OLIVIA CG.PIRO 56 2,24%
24 NESSI ITALO 176 7,04%
25 PAULESU ANTONELLO 118 4,72%
26 POZZI MARIO 15 0,60%
27 RONCORONI FILIPPO 81 3,24%
28 SELIS GIORGIO 120 4,80%
29 SINIGAGLIA ARIANNA 32 1,28%
30 SOLDARINI STEFANIA 86 3,44%
31 TETTAMANTI MARCO 208 8,32%
32 VERGA GIORGIO 45 1,80%
VERDI ECOLOGISTI

2,00%

voti
724

1 BEDETTI LUIGI DETTO GIGI 40 13,02%
2 BINDA GIANNA 9 2,93%
3 CARMINATI MARIATERESA DETTA MATE 6 1,95%
4 CASSANO ANNAMARIA IN COLMEGNA 38 12,37%
5 CERUTTI LUISELLA 10 3,25%
6 COLOMBO DAVIDE 1 0,32%
7 FOA GIOVANNA 19 6,18%
8 GRILLI MARCO 37 12,05%
9 INVERNIZZI ELISABETTA 18 5,86%
10 JARDON ALVAREZ ANGEL 7 2,28%
11 LUCCHETTI SIMONE 27 8,79%
12 MARCHESI LUCIA ANTONIA 3 0,97%
13 MERONI ETTORE 4 1,30%
14 MUZIO COSTANTINO 0 0,00%
15 PIROVANO DAVIDE MARIA 7 2,28%
16 POLLINI ARIANNA 6 1,95%
17 PRATTICO’ ANTONIO 8 2,60%
18 PREVITERA SILVIO 11 3,58%
19 RIGHI MARIALUISA DETTA MARISA 11 3,58%
20 SALVADE’ EMANUELE 10 3,25%
21 TAJANA LUCIA 11 3,58%
22 TRENTINI WALTER 18 5,86%
23 ZONI ROBERTO 6 1,95%
24 ALBANESE ROBERTO 0 0,00%
PATTO PER COMO

2,42%

voti
878

1 TAJANA CLEMENTE 83 12,67%
2 BRENNA FRANCESCO 88 13,43%
3 ARRIGHI DONATO 40 6,10%
4 MAGRETTI QUAGLIARINI TERESA 17 2,59%
5 LEONI SILVANO 16 2,44%
6 BERGAMO PERICLE 43 6,56%
7 PINEROLO DE SEPTIS SILVANA 14 2,13%
8 GALLIANO ANNALISA 20 3,05%
9 PERONESE SERGIO 21 3,20%
10 DE MATTEIS COSIMO DAMIANO BRUNO 3 0,45%
11 MAGGIO STEFANO 19 2,90%
12 AGOSTINO LAURA 1 0,15%
13 AIELLO LOREDANA 4 0,61%
14 ARCELLASCHI ARTURO 44 6,71%
15 ARCURI SAVERIO 15 2,29%
16 BUSANA FEDERICO 1 0,15%
17 CONTINI CLAUDIO 64 9,77%
18 DE VILLAGOMEZ SILVIA 0 0,00%
19 DIDONA PASQUALE 11 1,67%
20 ENDRIZZI ANTONIO 14 2,13%
21 FONTANA ALESSANDRO 7 1,06%
22 GAIO VINCENZA 12 1,83%
23 GHIRARDELLI ROBERTO 14 2,13%
24 MARTINI ALYSSA MINOU 4 0,61%
25 NOSEDA ENZO 16 2,44%
26 PANZARINI ILARIA 2 0,30%
27 RAMAZZINA OTELLO 2 0,30%
28 ROMANO LINA STEFANIA 20 3,05%
29 SARDISCO GIUSEPPE 42 6,41%
30 TERZO RICCARDO 7 1,06%
31 TETTAMANTI SARA 4 0,61%
32 VILLA ROBERTO 7 1,06%
LA DESTRA

0,57%

voti
209

1 GIUGHELLO ALBERTO 31 30,69%
2 FERRETTI FABIO 22 21,78%
3 FIORE MICHELE 19 18,81%
4 BALDUCCI FEDERICA 1 0,99%
5 MARCHESE MASSIMILIANO 3 2,97%
6 LA LOGGIA FABIO PASQUALE 0 0,00%
7 GATTI AURELIO 0 0,00%
8 RUOTOLO MASSIMO 10 9,90%
9 VECCHIETTI GIAN PIERO 1 0,99%
10 GADDI ELENA 1 0,99%
11 MOSCA ANTONIO 0 0,00%
12 DI BIASE ENNIO 1 0,99%
13 DE MARCHI FRANCESCO 0 0,00%
14 SPEZIALI DANIELA 0 0,00%
15 RISI MASSIMO 2 1,98%
16 PENSA CLAUDIO 5 4,95%
17 CAMPORINI MARCO 2 1,98%
18 LANCINI DAVIDE 0 0,00%
19 REGAZZO CLAUDIO 0 0,00%
20 FRIGERIO ATTILIO 0 0,00%
21 LA FAUCI CLAUDIA TINDARA 2 1,98%
22 D’ALISE UGO 0 0,00%
23 MANCUSO FILIPPO 0 0,00%
24 MOSCA ANTONELLA 0 0,00%
25 NOVATI IRMA 0 0,00%
26 CORTI ARRIGO 1 0,99%
IMPEGNO PER COMO

2,06%

voti
748

1 MAISTO GIUSEPPE DETTO PINO 165 28,25%
2 BARBIERI ABELE 14 2,39%
3 BARGNA MASSIMILIANO 0 0,00%
4 BENEDETTI MICHELE 14 2,39%
5 BORRELLI PIETRO 8 1,36%
6 BRIDAROLLI SIMONE 10 1,71%
7 BRIGUGLIO SIMONA 53 9,07%
8 CARMIGNAGNI EMILIO 1 0,17%
9 CASPANI FEDERICO 16 2,73%
10 CAVALLASCA ANDREA 11 1,88%
11 CIOFFI LIVIA 15 2,56%
12 COSTA ANNAMARIA 1 0,17%
13 DELLA MONICA FRANCESCO DETTO DEDDA 8 1,36%
14 DI GREGORIO ALESSANDRO 5 0,85%
15 FRIGERIO MASSIMO 17 2,91%
16 GHIELMETTI EMANUELE 17 2,91%
17 LA VITTORIA ANTONINO 0 0,00%
18 LANNA STEFANO 35 5,99%
19 MANIGLIO PINO 11 1,88%
20 MARIA TERESA MOIANA IN PONZINI 28 4,79%
21 MOLTENI FABIO 35 5,99%
22 OLIVIERI DOMENICO 0 0,00%
23 ORLANDI PAOLA 5 0,85%
24 PORRO MATTEO 0 0,00%
25 QUADRANTI MASSIMO 34 5,82%
26 RIPEPI SAVERIO 28 4,79%
27 ROSSETTI RICCARDO 4 0,68%
28 SARUGGIA MAURO 31 5,30%
29 VALLA RENATO 15 2,56%
30 VICARIO FERDINANDO 0 0,00%
31 ZAPPAROLI TANJA 3 0,51%
FORZA CAMBIA COMO

8,56%

voti
3.097

1 VERONELLI ANNA 478 23,40%
2 SOSIO ANTONIETTA DETTA ETTA 103 5,04%
3 DE MATTEI ELDA 50 2,44%
4 GILARDONI DANIELE 28 1,37%
5 PETTIGNANO FRANCESCO 330 16,16%
6 ALOGNA MICHELE 218 10,67%
7 SACCHI PATRIZIA 29 1,42%
8 FRIGERIO PIERCARLO 71 3,47%
9 CANTONI ALBERTINA 18 0,88%
10 ACELTI GIOVANNI 57 2,79%
11 BRIVIO MARTA ELENA MARIA 13 0,63%
12 CAVADINI GIORGIO 51 2,49%
13 CALLEGARI ROSANNA 20 0,97%
14 CAMINITI ALFREDO 61 2,98%
15 ROCCA ALESSANDRA 9 0,44%
16 PICCOLO GIULIANO 35 1,71%
17 TROVO’ MARTINA 5 0,24%
18 BUONO SILVIO 24 1,17%
19 PARIZZI ANGELA IN MAJOLO 19 0,93%
20 MOSCHIONI VITO 42 2,05%
21 FERRARESI MARIATERESA 60 2,93%
22 GRILLI GUIDO 33 1,61%
23 CONOSCITORE ANNAMARIA 22 1,07%
24 MIANULLI NICOLA 18 0,88%
25 PERCIBALLI MITA IN SCARSELLA 73 3,57%
26 BERGNA TORNELLI ANDREA DETTO BERGNA 70 3,42%
27 RUSCONI LORENA 2 0,09%
28 ZORDAN GIORGIO 0 0,00%
29 BALLABIO FRANCESCA 30 1,46%
30 MALLAMACI VINCENZO 22 1,07%
31 MOLTENI AMALIA 13 0,63%
32 GATTO SIMONE 38 1,86%
ADESSO COMO

7,15%

voti
2.586

1 AJMONE MARSAN ROBERTO 45 2,85%
2 BALLERINI ANNA 38 2,40%
3 BERNASCONI DAVIDE 62 3,92%
4 BIZZOTTO MIRCO 31 1,96%
5 BORRELLI MASSIMO 7 0,44%
6 BUSOLI MASSIMO 16 1,01%
7 BUTTI CAMILLA 32 2,02%
8 CAPELLA ALESSANDRO 20 1,26%
9 CAPPELLETTI MICHELE 140 8,87%
10 CASATI EMILIO 179 11,34%
11 CIAPPARELLI LAURA 25 1,58%
12 CORTI GUIDO 25 1,58%
13 D’ARGENIO DAVIDE 14 0,88%
14 DI MARCO VINCENZO 56 3,54%
15 DELL’ACQUA GIUSEPPE 9 0,57%
16 FAGETTI ANDREA 32 2,02%
17 FALCONI FLAVIA 22 1,39%
18 GALLI NADIA 34 2,15%
19 INDORATO GIOVANNI 46 2,91%
20 MANCUSO MAURIZIO 161 10,20%
21 MANTERO CARLO 30 1,90%
22 MANTOVANI ADA 191 12,10%
23 MIYAGIMA HAGIME 26 1,64%
24 NOVARA TOMMASO 53 3,35%
25 RICCI FRANCESCO 35 2,21%
26 RONCORONI SERGIO 34 2,15%
27 RONDINELLI GIUSEPPE 121 7,66%
28 RUTIGLIANO FABIO 25 1,58%
29 SPAZZI GHERARDO 26 1,64%
30 TINO MICHELE 15 0,95%
31 ZERBONI FEDERICA 16 1,01%
32 ZIZZA ROBERTO 12 0,76%
NO LOGO

1,74%

voti
632

1 ANNONI GIANCARLO 25 4,89%
2 AUGUADRI LUCIANO 0 0,00%
3 AVOGADRO LOREDANA 0 0,00%
4 AZZOLLINI ANDREA 30 5,87%
5 BELLINI PAOLA 25 4,89%
6 BIONDI ALESSANDRO 8 1,56%
7 CAMPISANI ARISTIDE 72 14,09%
8 CECCATO RICCARDO 42 8,21%
9 CHIGHINE MIRKO 2 0,39%
10 COLMEGNA MICHELE 53 10,37%
11 CORTI RENZO 15 2,93%
12 DI MAGGIO MARIA 11 2,15%
13 DONGHI TOMMASO 14 2,73%
14 FONTANA ELENA 5 0,97%
15 FRATERNALI MARINA 17 3,32%
16 LANFRANCONI SERENA 14 2,73%
17 MALACRIDA MATTIA 26 5,08%
18 MAMBRETTI ACHILLE ATTILIO 1 0,19%
19 MONTORO LUCA 13 2,54%
20 MORLOTTI MASSIMILIANO 52 10,17%
21 NICORA GABRIELLA 12 2,34%
22 PIZZALA FRANCESCO 2 0,39%
23 SCARANO DAVIDE 18 3,52%
24 TRIPICIANO MANUEL 11 2,15%
25 VERONELLI MAURIZIO 7 1,36%
26 TARASCO SILVIA 36 7,04%
FORZA NUOVA

0,53%

voti
193

1 FONTANA GIUSEPPE 3 10,00%
2 MACERONI RICCARDO 6 20,00%
3 MERONI FABIO 12 40,00%
4 CANU’ DUILIO GIANMARIA 0 0,00%
5 CURTI EMANUELE 1 3,33%
6 LEQUOQUE MASSIMILIANO 0 0,00%
7 CARUGO MARIO 3 10,00%
8 ZILIO SONIA 0 0,00%
9 BIANCHI RICCARDO 1 3,33%
10 PIRAS FILIPPO LUIGI 0 0,00%
11 BRUTTI PAOLA 1 3,33%
12 DI BIASE ANTONIO 0 0,00%
13 MERONI OMAR 0 0,00%
14 RIZZI EMANUELE ANGELO AIMONE 1 3,33%
15 AIANI FABIO 2 6,66%
16 FANTON FRANCESCO 0 0,00%
17 RANZI LUCA 0 0,00%
18 SPAIRANI DANIELE 0 0,00%
19 BERTOLOTTI EDOARDO 0 0,00%
20 CARUCCI MATTEO 0 0,00%
21 VIVONA MATTEO 0 0,00%
IL FARO PER COMO

2,23%

voti
808

1 FLORIS FRANCESCO 72 20,57%
2 PETAZZI LUCA 45 12,85%
3 SALA ROBERTO 19 5,42%
4 BONACINA MAURO 11 3,14%
5 BRENNA FAUSTO 38 10,85%
6 CORDONI CARLO 7 2,00%
7 FONTOLAN SILVANO 18 5,14%
8 BALLABIO MAURIZIO 12 3,42%
9 INVERNIZZI MARA 5 1,42%
10 GATTUSO GIACOMO 34 9,71%
11 GOBBI GRAZIANO 8 2,28%
12 BORGHI LUIGI 3 0,85%
13 BORTOLOTTO VALERIO 2 0,57%
14 TETTAMANTI GIUSEPPE 3 0,85%
15 MALINVERNO MARCO 9 2,57%
16 FERRARA CARMINE 6 1,71%
17 VALSECCHI DANIELA 1 0,28%
18 FAMA’ SERGIO 3 0,85%
19 MARELLI ELEONORA 0 0,00%
20 POLONIOLI ANTONIO 1 0,28%
21 SEGALINI GIOVANNI 4 1,14%
22 LO VOTRICO ADRIANA 0 0,00%
23 REDAELLI ARMANDO 16 4,57%
24 SPINOLA FRANCESCO 24 6,85%
25 MAJORI VITTORIO 4 1,14%
26 DALLA PRIA VIVIANA 5 1,42%
PER COMO

5,33%

voti
1.927

1 MARZORATI ROBERTA 569 37,50%
2 FABIANO ADELINA 14 0,92%
3 GABRIELE VENERE 10 0,65%
4 RIFICI GIUSEPPA 15 0,98%
5 ROSEAN RENATA 10 0,65%
6 ARNABOLDI LUIGI 111 7,31%
7 BELLO ENRICO 40 2,63%
8 BIANCHI ANDREA 29 1,91%
9 BOE FRANCESCO 29 1,91%
10 CIVATI MARIO SERGIO 4 0,26%
11 FRIGERIO MATTEO 11 0,72%
12 GHEZZI CARLO 116 7,64%
13 LAVATELLI GIORGIO 6 0,39%
14 MELFI FABIO 31 2,04%
15 SIANI RAFFAELE 33 2,17%
16 PONTE MARCO 33 2,17%
17 PORTA CARLO 72 4,74%
18 TAFUNI SABATINO 42 2,76%
19 TERRANEO PIETRO 20 1,31%
20 MERONI MARCO 11 0,72%
21 FASOLATO MASSIMO 17 1,12%
22 FILIPPETTO SERGIO 16 1,05%
23 MAZZOLINI ALBERTO 25 1,64%
24 NASATO FRANCESCO 13 0,85%
25 PELUSO GIOVANNI 57 3,75%
26 PERTUSINI STEFANO 10 0,65%
27 VERGA ROBERTO 3 0,19%
28 MOLTENI SILVANO 111 7,31%
29 CATTANEO GIOVANNI 33 2,17%
30 PULLICI MARIA PIA 14 0,92%
31 MICUCCI FEDERICA 5 0,32%
32 GIANOTTI MARIA 7 0,46%
PDL

13,65%

voti
4.938

1 CALIFANO LEILA 21 0,62%
2 DELLA BOSCA MARTINA 83 2,46%
3 PIATTI RAFFAELLA 38 1,12%
4 RONCHETTI MARINA 14 0,41%
5 ANZI ANDREA 73 2,16%
6 BERNASCONI ROBERTO 51 1,51%
7 BOTTONE LUIGI 157 4,66%
8 BUTTI MARCO 371 11,02%
9 BUSSETTI SILVANO 39 1,15%
10 BUZZI GIANFRANCO 135 4,01%
11 CAMINITI MARCELLO 43 1,27%
12 CENETIEMPO ENRICO 220 6,53%
13 COLOMBO GIORGIO 68 2,02%
14 CORENGIA CLAUDIO 169 5,02%
15 CRIPPA GIUSEPPE 33 0,98%
16 DELLA VALLE FERRUCCIO 106 3,14%
17 FRADEGRADA ALBERTO 120 3,56%
18 GALANTUCCI CHRISTIAN 58 1,72%
19 GERVASONI PIERANGELO 122 3,62%
20 GIANNATTASIO AUGUSTO 81 2,40%
21 GILARDI SIMONE 169 5,02%
22 MAGNARAPA MARCO GIANMARIA 139 4,12%
23 MASCETTI MASSIMO 109 3,23%
24 MOLINARI STEFANO 99 2,94%
25 NARDONE ALESSANDRO 78 2,31%
26 PAPA RAFFAELE 47 1,39%
27 PITASSI MARIO 61 1,81%
28 QUAGELLI GIANMARIA 142 4,21%
29 RENZETTI FRANCO 84 2,49%
30 ROSCIO PIERCARLO STEFANO 89 2,64%
31 SCOPELLITI FRANCESCO 341 10,13%
32 TREZZI MAURO 6 0,17%
SINISTRA PER COMO

1,95%

voti
706

1 ANNONI LINA 32 10,95%
2 BRENNA GIANCARLO 8 2,73%
3 BOTTAI CESARE 2 0,68%
4 CACCAVARI DOMENICO 38 13,01%
5 CALANDRA LUIGI 18 6,16%
6 CAVADINI NAIANE VERONICA 6 2,05%
7 CAVADINI MASSIMO 6 2,05%
8 CAZZATO ANDREA 4 1,36%
9 COCO ASSUNTA 4 1,36%
10 COSTA IVANA 0 0,00%
11 FAGGIANO RAFFAELE 21 7,19%
12 FONTANA ANNA 8 2,73%
13 GIACO’ ROBERTO 1 0,34%
14 FROSINI LUCA 8 2,73%
15 INDUNI SILVIA 5 1,71%
16 LURASCHI JLENIA 1 0,34%
17 MALACRIDA RENATO 1 0,34%
18 MONTELEONE CESIRA 6 2,05%
19 MOSCATO COSIMO 3 1,02%
20 MUTI LUIGI 19 6,50%
21 PAOLUCCI FRANCO 7 2,39%
22 PERACCA LOREDANA 0 0,00%
23 PICARDO MICHELE 16 5,47%
24 PUNZIO SALVATORE 6 2,05%
25 ROGNONI STEFANO ALESSANDRO 15 5,13%
26 ROMEO ILARIA 1 0,34%
27 SALA MAURIZIA 3 1,02%
28 SARRAPOCHIELLO PASQUALE 24 8,21%
29 SERPA MIRKO 2 0,68%
30 SPOLIDORO EDOARDO 14 4,79%
31 TAIANA ANTONIO 8 2,73%
32 TAMBURELLO MARIA 5 1,71%
MOVIMENTO 5 STELLE

4,98%

voti
1.803

1 DEIANA ALBERTO 69 20,72%
2 BARONE FABIO 54 16,21%
3 PAPA GIANLUCA 8 2,40%
4 MONTANARI LUCIANO 14 4,20%
5 COLARUSSO ROSARIO 6 1,80%
6 PISANI MIRKO 8 2,40%
7 ALBONICO MARCO 12 3,60%
8 BARCAROLI GIULIANA 16 4,80%
9 BIASI IGOR ALFREDO PASQUALE 1 0,30%
10 BORRONI SIMONE 3 0,90%
11 CAPUCCI JACOPO 0 0,00%
12 CATTANEO GIANSAMUELE 0 0,00%
13 GALLIANO FERDINANDO 26 7,80%
14 NESSI MANUEL 9 2,70%
15 PALLOTTA ANNA 10 3,00%
16 BACCHELLI ENRICO 1 0,30%
17 BERNARDESCHI CRISTIAN 0 0,00%
18 BONCRISTIANO MIRKO 18 5,40%
19 CABRAS VALENTINA 6 1,80%
20 CATANIA MAURO 1 0,30%
21 DI PAOLA DANIELA 5 1,50%
22 LEONE DARIO 1 0,30%
23 MALINVERNO PAOLO 2 0,60%
24 MARTEGANI GIUSEPPE 3 0,90%
25 NICOTRA ANDREA 6 1,80%
26 PAPA MARCO 1 0,30%
27 RAFFAELE ELIO 3 0,90%
28 RILLETTI VALENTINA 4 1,20%
29 SERPICO GIOVANNA 4 1,20%
30 SGRO’ ROBERTO 14 4,20%
31 SORRENTINO PIERO 9 2,70%
32 VALSECCHI FULVIO 19 5,70%
UNIONE DI CENTRO CASINI

2,83%

voti
1.026

1 TAFURI MICHELE 50 6,46%
2 MOTTOLA VITTORIO 217 28,07%
3 CAPRILE MATTIA 28 3,62%
4 SORSO DANIELA 20 2,58%
5 MASCIONE MARIA 55 7,11%
6 BUSTAFFA FABIO 52 6,72%
7 GRASSOTTI FRANCESCO 102 13,19%
8 MALATESTA LUIGI 29 3,75%
9 CAGIA COSIMO 21 2,71%
10 CURRO’ GIUSEPPE 33 4,26%
11 SANTARCANGELO DONATO 13 1,68%
12 ANELLO ANGELO 12 1,55%
13 SBARBARO FRANCESCO 25 3,23%
14 MARELLI LUCA 15 1,94%
15 BIANCHI MATTIA 10 1,29%
16 CARLONE VINCENZO 22 2,84%
17 TOCCI ETTORE 15 1,94%
18 BARONE ROMANO 23 2,97%
19 TUCCI FRANCESCO 4 0,51%
20 CAZZANIGA FRANCO 0 0,00%
21 MAZZEO CHRISTIAN 1 0,12%
22 MAGNI ANTONIO 1 0,12%
23 PIVANTI EDOARDO 0 0,00%
24 BATTAGLINI ROBERTO 14 1,81%
25 POSSEMATO SONIA 0 0,00%
26 GILARDI SILVIA 1 0,12%
27 RAPETTI VANESSA 0 0,00%
28 BINAGHI ENRICO 2 0,25%
29 BANFI GABRIELE 0 0,00%
30 BRAMBILLA FLAVIO 4 0,51%
31 SALDARINI MICHELE 4 0,51%
32 LATTUADA CLAUDIO 0 0,00%

Sorgente: Risultati Elettorali

Le cose non succedono da sole: a proposito di piazza Grimoldi, da Newsletter Lorenzo Spallino

Le cose non succedono da sole. E se c’è una cosa che ho imparato in questi quattro anni di amministrazione, non succedono da sole neppure se si vuole che succedano. Perché avvengano non basta la comprensibile ambizione di chi decide che le cose debbano avvenire, ma ci vogliono competenza, dedizione e passione in ogni parte della pubblica amministrazione chiamata ad attuare le scelte.

Oggi abbiamo presentato alla città i risultati delle indagini archeologiche svolte nel corso dei lavori di riqualificazione di piazza Grimoldi.

Sorgente: Newsletter Lorenzo Spallino / Le cose non succedono da sole: a proposito di piazza Grimoldi

il Consiglio comunale ha adottato la variante al Piano di Governo del Territorio del Comune di Como, da Newsletter Lorenzo Spallino, 4 marzo 2016

Con 20 voti a favore e 6 contrari il Consiglio comunale ha adottato la variante al Piano di Governo del Territorio del Comune di Como.

Inizia adesso il percorso per raccogliere le osservazioni e portare la variante in aula per l’approvazione definitiva.

Guardatevi la presentazione a questo indirizzo per capire in 10 punti le novità.

Trascrizione di VARIANTE PGT: ADOTTATA

Il PGT vigente subordina la pianificazione attuativa di ambiti particolarmente importanti del territorio alla previa approvazione di strumenti di ancora più ampia scala, denominati ”
Programmi di Riassetto Urbano
“.

Il monitoraggio dalla approvazione del PGT ci dice che questi strumenti
non rappresentano una risposta adeguata alla necessità di assicurare da un lato la rifunzionalizzazione di parti consistenti della città e dall’altro di garantire forme di sviluppo di nuove attività economiche
.

2: rigenerazione urbana
3: riuso temporaneo delle aree dismesse
4: riqualificazione piscina di Muggiò e Stadio Sinigaglia
In sede di monitoraggio è emerso che a causa dell’attuale situazione economica, non vengono attivate iniziative di recupero e riconversione di aree dismesse in quanto non sussistono le condizioni di equilibrio
economico.

Abbiamo quindi introdotto una disposizione che consente
di demolire gli edifici che versano in situazione di degrado senza perderne la volumetria
.
Mediante Permesso di Costruire Convenzionato
è possibile demolire e utilizzare l’area temporaneamente per servizi di interesse pubblico da convenzionare con il Comune
, , rinviando l’edificazione definitiva nell’ambito della validità del PGT.

Ambiti interessati: aree a rischio di compromissione e degrado / ambiti CR1.1, CR1.2, CR1.4 e CV3 in presenza di aree dismesse o con situazioni di degrado.
Altra novità prevista nel Piano dei Servizi in variante è rappresentata dalla volontà di attivare,
mediante procedure ad evidenza pubblica e partenariato pubblico/privato
, la possibilità di procedere alla valorizzazione e riqualificazione degli impianti sportivi della piscina di Muggiò e dello stadio Sinigaglia, anche attraverso funzioni complementari alla destinazione pubblica.
1: più strumenti, un solo obiettivo
5: sistema del verde
Il PGT ha come obiettivo strategico
la
l
imitazione del consumo di suolo e il riuso dell’esistente
. La variante conferma tale orientamento e lo potenzia così che:
non prevede nuove edificazioni in aree libere;
favorisce la rigenerazione urbana con bonus volumetrici;
incentiva l’housing sociale mediante il recupero di aree dismesse;
soddisfa il fabbisogno abitativo solo con ampliamenti degli edifici esistenti;
ammette cambi di destinazione d’uso per attività turistico-ricettive e commerciali;
prevede la media distribuzione commerciale non alimentare in aree dismesse o di riqualificazione urbana e una grande distribuzione in un solo comparto (via Cecilio);
tutela all’interno del tessuto urbano consolidato le porosità destinate a verde pubblico e/o privato;
precisa gli istituti di tutela del sistema del verde (ambiti SV4).
VARIANTE PGT: ADOTTATA
Cardina

da Ambiti da SV4 – Parco Locale di Interesse Sovracomunale (PLIS) a inserimento nel Parco Spina Verde
Valle del Cosia
conferma istituzione del
Parco Locale di Interesse Sovracomunale
(PLIS) (Como, Tavernerio, Albese con Cassano)
Civiglio

da Ambiti SV4 – Parco Locale di Interesse Sovracomunale (PLIS) a norme di tutela del PGT
Oasi di Albate
da Ambiti SV4 – Parco Locale di Interesse Sovracomunale (PLIS) a ambito SV1 di valore paesaggistico-ambientale. Si ritiene di non inserire l’ambito nel parco Regionale della Brughiera o nel parco delle Groane, in quanto risulta già tutelato in qualità di SIC – Sito di Importanza Comunitaria “Palude di Albate” e come tale recepito nel vigente PGT.
10 buone cose da sapere a #Como
6: mobilità e sosta
In attesa del nuovo piano della mobilità, la variante conferma le previsioni del PGT vigente che tendono a dare risposte concrete alle problematiche della convalle.
Sosta
:
sosta sull’asse di Viale Innocenzo XI:
ex Danzas parcheggio multipiano interrato integrato a destinazioni d’uso turistiche ricettive, terziarie e commerciali;
ex Scalo Merci ampliamento parcheggio a servizio pullman turistici;
ex Stecav parcheggio multipiano fuori terra
Viale Roosevelt – Via Grandi – ex Ticosa: sviluppo della riqualificazione urbanistica con destinazioni plurifunzionali
Sistema delle piste ciclabili e ciclopedonali:
individuazione e lo sviluppo della
rete dei percorsi ciclabili e ciclopedonali
di connessione all’interno del territorio comunale al fine di favorire i collegamenti tra la convalle e le aree periferiche e di aumentare le sinergie a livello sovracomunale.

7: housing sociale
Attraverso la quantificazione dell’offerta (in base allo studio CISL Lombardia – Politecnico di Milano, anno 2012) è stato stimato un Fabbisogno residuo (2018) di
921 abitanti
.

Si stima di soddisfare una quota parte del fabbisogno stimato in sede di
riqualificazione delle aree produttive dismesse
, mediante Permesso di Costruire Convenzionato, con possibilità di insediamento negli ambiti CR1.1 o CR1.2.

Gli interventi dovranno rispettare la previsione volumetrica dei rispettivi ambiti maggiorata del 10% e prevedere una dotazione di aree a standard non inferiore a 18 mq/abitante.

8: aree a verde privato e ampliamenti residenziali
Per le
aree SV8, aree a verde privato
, abbiamo ritenuto, una volta consolidato il sistema del verde e in coerenza con il resto del territorio comunale, di mantenerne la funzione di porosità ambientale consentendo tuttavia di salvaguardare e consolidare il sistema insediativo nell’ottica di indirizzare l’edificazione in ogni caso verso la limitazione del consumo di suolo.

Oggi nelle aree
SV8
di pertinenza di edifici classificati in ambiti
CV1
è possibile dislocare la volumetria derivante da:

interventi di demolizione e ricostruzione di edifici esistenti in ambiti
CV1

aumento volumetrico di edifici esistenti in ambiti CV1 – non superiore al
20%

una tantum del volume esistente, sino ad un massimo di 300 mc
(nel caso di edifici interamente occupati da attività economiche esistenti non si applica tale limite) – a condizione che vengano mantenute le alberature di pregio.
9: valle del Cosia
Dopo l’approvazione del PGT si è proceduto a verificare la fattibilità geologica dell’asta del Torrente Cosia dal Ponte di San Martino fino al confine con il Comune di Tavernerio, mediante apposito studio.

In questo modo è stato possibile confermare l’attuazione dei Piani attuativi previsti dal PGT vigente.

La specificazione dello studio di fattibilità geologica della Valle del Cosia è stata approvata dalla Regione Lombardia il
28 aprile 2015.
10: ambiti CR.1.1 e CR 1.2
Al fine di accelerare il processo di recupero degli Ambiti CR1.1 e CR1.2 la variante prevede:

la possibilità di ampliamento della slp una tantum del 20%;

la ricalibratura dei parametri edilizi per interventi che comportino la riconversione funzionale, mediante Permesso di Costruire Convenzionato o Piano Attuativo, favorendo l’housing sociale attraverso un bonus volumetrico del 10%.
Abbiamo quindi:

confermato gli ambiti ma senza l’obbligo di predisposizione del PRU;

confermato le attività economiche esistenti con ampliamento del 20%
;

riformulato la normativa dei singoli ambiti,
declinando per ognuno gli obiettivi e le finalità da conseguire in caso di riconversione funzionale.

Cittadella della salute, area dell’ex ospedale Sant’Anna, AGGIORNAMENTO, 29 febbraio 2016

Care amiche e cari amici, vogliamo prima di tutto ricordare Lucia Cassina, una amica, una sindacalista, una donna impegnata da sempre sulle tematiche del sociale e del lavoro. E’ stata con noi del Comitato fin dalle prime riunioni e i suoi suggerimenti e le sue riflessioni sono state molto importanti. Da diversi mesi non poteva partecipare alle riunioni, ma attraverso le mail del Comitato non mancava di intervenire con apprezzamenti per il lavoro svolto. Lucia ci ha lasciati domenica scorsa, dopo una lunga malattia, e noi vogliamo ricordarla sorridente, con la bandiera del suo sindacato, in una delle tante strade che ha attraversato per difendere i diritti dei lavoratori.

Con questa lettera periodica vi informiamo sulle attività del Comitato che ha, grazie alle adesioni raccolte con la petizione, una mailing list in continuo aggiornamento.

In merito all’incontro che abbiamo organizzato giovedì 25 febbraio nella sala del centro civico di Camerlata, siamo tutti contenti perché la presenza di più di 200 persone, la sala era piena, dimostra che la partecipazione e l’attenzione dei cittadini alle tematiche sanitarie e socio-sanitarie è alta e che la strada che abbiamo intrapreso di coinvolgere più soggetti e più persone è quella giusta.

Crediamo che le nostre proposte sanitarie e socio-sanitarie, illustrate da Manuela Serrentino e da Antonio Muscolino, e quelle urbanistiche, illustrate da Antonella Pinto e da Marco Ponte, abbiano avuto una parziale risposta, ma la strada è ancora lunga. I nuovi dirigenti della ASST (Azienda Socio-Sanitaria Territoriale Lariana) hanno risposto che entro giugno inizieranno gli spostamenti dei servizi di Via Carso (Commissioni invalidi e Commissioni patenti) e che dopo verranno spostati quelli di Via Cadorna; inoltre verrà attivato il PRESST (Presidio Socio Sanitario Territoriale) che prevede: una continuità assistenziale di 12 ore ogni giorno da parte dei medici di base con la collaborazione di specialisti, di infermieri professionali e la presenza di altri servizi territoriali attualmente collocati in altre sedi. E’ in corso anche una trattativa per lo spostamento dell’INAIL.

Possiamo dire che entro questa estate potrebbe partire la Cittadella della salute, e noi vigileremo in tal senso, ma per la sua realizzazione non basta costruire un poliambulatorio, pensiamo sia decisivo il coordinamento tra funzioni e competenze diverse, un presidio di pronto soccorso su 24 ore per i casi non gravi, spazi per le associazioni che si occupano di tematiche sanitarie e socio-sanitarie in modo da garantire ai cittadini la conoscenza dei diritti e dei servizi esigibili e un luogo di confronto con i cittadini per favorire la partecipazione dal basso. Inoltre bisognerà lavorare per riannodare i fili tra le funzioni sanitarie e le funzioni sociali, per creare una rete di servizi tra ospedale e famiglia, per offrire risposte al grande tema del presente e del futuro, la cronicità, e per ridare un ruolo di programmazione ai sindaci e alla politica.

Sulle nostre proposte urbanistiche, l’assessore Lorenzo Spallino, che si è sempre dichiarato favorevole, questa volta non ha risposto pubblicamente; quindi le invieremo in Comune come osservazioni al PGT (Piano generale del Territorio). Nel corso del dibattito Spallino ha dialogato soprattutto con i rappresentanti dei vertici sanitari relativamente alla parte privata dell’area ex Sant’Anna (il 60% del totale), prevista dall’accordo di programma, area che andrà incontro all’ennesima valutazione. Dal suo punto di vista, se si insediassero i 1200 abitanti previsti creerebbero al quartiere gravi problemi di ricettività.

Ricordiamo a tutti i membri di questa mailing list che sul nostro blog WWW.CITTADELLASALUTECOMO.ORG che è magistralmente aggiornato da Antonio Muscolino, potete trovare tutti i nostri documenti e i video. Segnaliamo inoltre che l’agenzia stampa ecoinformazioni ha prodotto un articolo resoconto sulla riunione pubblica che troverete a questo indirizzo: ecoinformazioni.wordpress.com

In allegato troverete ancora i due documenti (sanitario e socio sanitario, urbanistico) che abbiamo elaborato in due gruppi di lavoro.

Un appello a tutte e tutti voi affinché diate una mano a continuare a raccogliere le firme sulla nostra petizione e a distribuire volantini; infatti nelle seguenti date saremo in Via Croce Rossa, davanti agli uffici Scelta e revoca – dalle ore 9 alle ore 12.30 nei giorni lunedì 7 marzo e giovedì 10 e 17 marzo. Chi fosse intenzionato a venire telefoni al 3283865683 o al 3392495981.

Proponiamo che il prossimo incontro del Comitato si svolga Giovedì 17 marzo alle ore 18, sempre in via Castellini nella sede dell’AUSER.

Un cordiale saluto da Manuela Serrentino, Marco Lorenzini

Il Comitato Cittadella della Salute

 

FORUM SANITÀ/WELFARE DELLA FEDERAZIONE PROVINCIALE PD • CDL CGIL COMO • FORUM SALUTE DELLA FEDERAZIONE PROVINCIALE SEL • UST CISL FP DEI LAGHI • FEDERAZIONE PROVINCIALE PRC • MEDICINA DEMOCRATICA • UIL COMO • UIL FPL COMO • RSU CGIL S. ANNA • RSU UIL SANT’ANNA DI COMO • AMO LA MIA CITTÀ • FUNZIONE PUBBLICA CGIL DI COMO  CISL FP DEI LAGHI •RSU CISL FP S. ANNA DI COMO.• PACOSEL • ARCI • GRUPPO SPONTANEO DI CITTADINI QUALE FUTURO PER REBBIO • LEGAMBIENTE COMO  •  ACLI •SINDACATO PENSIONATI CGIL REBBIO •  AUSER • LA CITTA’ POSSIBILE COMO • FIAB (FEDERAZIONE ITALIANA AMICI BICICLETTA) • COMITATO COMASCO ALTRA EUROPA •  FORUM DEL TERZO SETTORE DI COMO • LISTA PER COMO • AVC CSV

Cittadella della Salute Como | Raccolta firme per il progetto Cittadella della Salute

I cittadini e le cittadine che sottoscrivono questo appello, rivolgono alle istituzioni che hanno firmato l’accordo di programma per la costruzione del nuovo ospedale Sant’Anna, nel 2003 e le integrazioni del 2005 e del 2011 (Regione Lombardia,  Amministrazione Provinciale, Comune di Como, Comune di San Fermo, Azienda ospedaliera Sant’Anna, Azienda Sanitaria Locale), la precisa richiesta di concordare un piano sanitario ed urbanistico per realizzare la Cittadella della Salute nell’area pubblica del vecchio ospedale Sant’Anna.

Un luogo dove non solo sono erogate le prestazioni sanitarie, ma dove si esplica anche la partecipazione delle persone (come previsto peraltro dalle normative in vigore, ma mai attuate) la gestione dei problemi sanitari della comunità attraverso comitati di partecipazione e associazioni che in quella sede devono trovare una loro collocazione.

Qui devono essere previsti servizi socio sanitari, oggi dislocati in diversi punti della città e non sempre facilmente raggiungibili, quali:

l’assistenza, la consultazione, l’educazione sanitaria, le esperienze di lavoro sociale, l’informazione, in modo tale da rendere concreta la reale partecipazione attiva e consapevole alle scelte di politica sanitaria locale da parte della cittadinanza.

L’area è inoltre cerniera importante tra parco della Spina Verde, convalle e Camerlata e si presta quindi ad interventi che favoriscano la mobilità dolce e gli accessi attrezzati al parco.

vai al modulo per la raccolta delle firme

Sorgente: Cittadella della Salute Como | Raccolta firme per il progetto Cittadella della Salute

Di cosa parliamo quando parliamo di paratie: non è Lucini che ha inferto ai comaschi la ferita della chiusura del lungolago, Lucini è il medico che cerca di curarla, da Newsletter Como Civica, 13 gennaio 2016

Il lungolago a Como. Problema complesso. Ma qualche punto fermo occorre darselo.
Anche se lo sappiamo tutti è bene ricordarlo:
  • il progetto paratie nasce e i lavori per la paratie iniziano sotto le giunte precedenti di centro destra (PDL-Lega).

Lucini era contrario sia all’esecuzione che al progetto specifico, come risulta dai numerosi interventi in consiglio comunale.
E quando la giunta Lucini si insedia il cantiere è già fermo da tempo perché la prosecuzione dei lavori – come confermato dal’ANAC – compromette la sicurezza degli edifici viciniori.

Non è Lucini che ha inferto ai comaschi la ferita della chiusura del lungolago, Lucini è il medico che cerca di curarla.
.E non è un medico che lavora da solo, nell’ombra; la nostra piena solidarietà deriva dall’assoluta condivisione della variante predisposta per la ripresa e la conclusione dei lavori; condivisione con le forze politiche, con quelle sociali, con artigiani e imprenditori, coi cittadini tutti negli affollati incontri pubblici. Con Regione Lombardia e con il suo presidente che ha siglato l’accordo (parentesi: se in politica la coerenza fosse necessaria chi oggi chiede le dimissioni del Sindaco dovrebbe chiedere anche quelle di Maroni).

  • La relazione dell’ANAC mischia le carte in tavola. Semplificando: critica bando e progetto originari, considera necessarie modifiche, non contesta le soluzioni tecniche individuate con l’elaborazione della terza perizia di variante, dice che le modifiche progettuali e il conseguente incremento dei costi renderebbero necessario il rifacimento del bando.

Non prospetta soluzioni se non quella di recedere dal contratto con Sacaim. Probabilmente la soluzione più facile, ma anche quella che costringerebbe la città a un lungo periodo di immobilità legato tanto alla lunghezza dei tempi di gara connessi al rifacimento di un bando di questa portata, quanto a ricorsi, controricorsi, appelli e contrappelli che la società penalizzata sicuramente porterebbe avanti.

Questo ad oggi. Sicuri di avere lavorato con impegno, competenza  e trasparenza vogliamo continuare a farlo per uscire dal “cul de sac” dove altri e non noi hanno infilato la città. Senza polemiche né recriminazioni, senza altro scopo se non quello di ridare ai comaschi il loro lungolago.

Sorgente: Newsletter Como Civica – di cosa parliamo quando parliamo di paratie

PGT di Como prima del Consiglio Comunale, da Newsletter Lorenzo Spallino / 28.4.2015

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO

Condividiamo il futuro della città

28 aprile 2015, h 17:00, sala Stemmi


Nel 2012 abbiamo modificato, portato in aula e adottato un PGT che giaceva dal 2006. Nel giugno del 2013 l’abbiamo approvato. Lo stesso giorno della pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia abbiamo dato il via alle correzioni e alla variante. Le prime le abbiamo chiuse nel giugno del 2014. La seconda è in corso: ci accingiamo a chiudere la Valutazione Ambientale Strategica e poi a andare in consiglio comunale.

La scelta di procedere in questo senso corrisponde a tre obbiettivi: migliorare rapidamente, attraverso le correzioni, le parti dello strumento urbanistico di più immediato interesse per i cittadini; modificare, attraverso la variante, lo strumento urbanistico a conclusione del periodo di monitoraggio; porre le basi condivise per una futura variante generale.

L’appuntamento del 28 aprile (ore 17, sala Stemmi) concretizza la terza azion

Newsletter Lorenzo Spallino / 28.4.2015: condividiamo il futuro della città.

i gufi hanno fallito: Villa Geno, il bando fa centro A sorpresa spunta un’offerta – Cronaca Como

Tanti scommettevano su un altro flop. E invece, a sorpresa, è arrivata un’offerta per Villa Geno. A mezzogiorno, ora in cui scadeva il bando pubblicato dal Comune, si è materializzata un’offerta della società “Sun Lake” con sede a Laglio, una società specializzata nella gestione di grandi dimore sul lago prevalentemente utilizzate per i matrimoni.

Villa Geno, il bando fa centro A sorpresa spunta un’offerta – Cronaca Como.

Como non è solo Ticosa e paratie – Editoriali Como, 10 marzo 2015

Como non è solo Ticosa e paratie. Un’affermazione ovvia? Non proprio, se è vero che il dibattito degli ultimi mesi si è soffermato quasi esclusivamente – per certi versi era inevitabile – sul destino dell’ex tintostamperia e sul cantiere fantasma del lungolago.

Un intervento dell’architetto Giorgio Costanzo, impegnato nell’associazione Iubilantes, ha avuto il merito di spostare l’attenzione sulla collina del San Martino, area finita nel dimenticatoio dopo le polemiche seguite alla bocciatura del “progetto campus” da parte di Fondazione Cariplo.

L’assessore Lorenzo Spallino ha invece acceso i riflettori sull’ex scalo merci, ridotto a una discarica con baracche improvvisate. 

da Como non è solo Ticosa e paratie – Editoriali Como.

Como, Giunta comunale Mario Lucini: IL NOSTRO 2014. I FATTI

IL NOSTRO 2014: I FATTI

Un anno impegnativo, certamente, contraddistinto da alcune importanti e grosse novità nella vita della città e nelle attività del Comune.

1. Introduzione raccolta differenziata dei rifiuti (incontri formativi, sito con possibilità di segnalazione situazioni di degrado, applicazione per smartphone): 54,9% giugno; 62,5% luglio; 64,4% agosto; 62,3% settembre; 64,9% ottobre; 66,03% novembre

2. Emergenza Pulizia Lago (raccolti 674,3 tonnellate legname; 147 tonnellate di rifiuto ingombrante; oltre 360 tonnellate di biodegrabile raccolto dalla Provincia)

3. Interventi derattizzazione e trattamento antilarvali prevenzione anti-zanzare.

4. Alienazione chiosco-bar lungolario Trieste (€ 560.000) e negozio Via Milano (€ 80.000)

5. Recupero disponibilità immobili ristoranti Villa Olmo e Villa Geno

6. Emissione bando per nuova gestione Ristorante Villa Geno

7. Stipula nuovo contratto gestione stadio con Calcio Como

8. Definizione convenzione con coop. Il Seme e Biancospino per gestione immobile Via Lissi

9. Acquisizione a titolo gratuito dal demanio dell’area ex Agip di Ponte Chiasso

10. Accordo con Como Nuoto per graduale rientro da esposizione debitoria

11. Accordo per risoluzione occupazione abusiva area a lago Tavernola

12. Approvazione nuovo Regolamento posti barca

13. Attivazione appalto-ponte per pulizia e piccole manutenzioni cimiteri

14. Convenzione con Comune di Brunate per gestione Faro Voltiano (partnership)

15. Individuazione del marchio cittadino “Como-LakeExperience”

16. Sottoscrizione accordo di collaborazione con Lombardia Film Commission

17. Collaborazione con Camera di Commercio e Provincia all’interno di Sistema Como 2015 in vista di Expo

18. Introduzione modalità innovativa gestione mostre Villa Olmo: definizione progetto culturale da parte del comune, assunzione rischio d’impresa da parte del partner privato (“Ritratti di Città”)

19. Attività espositiva continuativa lungo tutto l’arco dell’anno nei diversi spazi espositivi della città

20. Ottenimento estensione Art Bonus anche per Teatro Sociale

21. Organizzazione ComoLive: eventi estivi (partnership)

22. Istituzione “ComuniCO” : newsletter settimanale istituzionale sugli eventi culturali

23. Rinnovamento e potenziamento sistema di wayfinding turistico

24. Acquisizione finanziamento di € 350.000 da Regione Lombardia per progetti Expo 2015 (Distretti dell’attrattività)

25. Programmazione APP shopincomo in 8 lingue (partnership)

26. Avvio iter nuovo Regolamento occupazione suolo pubblico

27. Organizzazione feste Via Borgovico e via Milano bassa (partnership)

28. Assegnazione progettazione hub turistico Broletto

29. Ritorno in città del Giro di Lombardia (partenza) (partnership)

30. Sottoscrizione convenzioni con società sportive per gestione campi di calcio a 11

31. Sottoscrizione convenzione per ristrutturazione e gestione campo di calcio a 7 di Prestino (partnership)

32. Organizzazione Giornata e Festa dello Sport

33. Approvazione Regolamento Consulta dello Sport

34. Realizzazione nuovo infopoint turistico Stazione San Giovanni

35. Realizzazione primo Cruyff Court italiano, intitolato a Stefano Borgonovo (partnership)

36. Rifacimento ed apertura bagni Villa Olmo e piazza Matteotti

37. Potenziamento e semplificazione servizio wi-fi in biblioteca

38. Accordo tra Comune e Telecom Italia per Internet ultraveloce e LTE (4G) (tra i primi in Italia)

39. Riorganizzazione polizia locale: introduzione e potenziamento dei vigili nei quartieri e pattuglie notturne

40. Approvazione nuovi Regolamenti Tari, Tasi, Imu, addizionale Irpef

41. Approvazione rettifiche PGT ed avvio Variante Piano dei Servizi

42. Adozione programma integrato intervento ex Trevitex

43. Approvazione SUAP Steriline (+30 posti lavoro)

44. Sblocco pratica AkzoNobel ed inaugurazione nuovo Centro Europeo di Ricerca

45. Sottoscrizione convenzione per recupero Ex San Gottardo

46. Apertura al pubblico parcheggio di via Giustizia e Libertà (46 parcheggi)

47. Concorsi di progettazione Piazza Roma e Piazza Volta: assegnazione incarichi

48. Estensione ZTL e pedonalizzazione Portici Plinio

49. Attuazione nuovo Piano tariffario generale della sosta

50. Organizzazione settimana europea della mobilità

51. Stipula convenzioni Gallio e Valduce (park Pasqua-estate-Natale:+120 parcheggi)

52. Riqualificazione parcheggio ippocastano (prime 4 piazzole camper della città e colonnina auto elettriche)

53. Finanziamento Cariplo Bando Emblematico Villa Olmo (€ 5.000.000)

54. Apertura Km Conoscenza (completamento trattativa per diritto di passo e apertura cancello superiore) (partnership)

55. Inserimento Villa Olmo nel circuito dei “Grandi Giardini Italiani”

56. Rafforzamento supporto Orticolario: i “giardini oltre i confini” invadono la città

57. Manutenzione straordinaria edifici scolastici (€1,2M oltre €400k circa da‪#‎scuolesicure‬) (via Montelungo, via Giussani, 1°lotto via Sinigaglia, ultimo piano scuola Parini per apertura Centro Provinciale Istruzione Adulti; barriere architettoniche Piazza IV novembre-via Nicolodi-via Brogeda; coperture via Mirabello, via Bignanico)

58. Manutenzione straordinaria case comunali (recupero 10 alloggi sfitti via Spartaco, recupero 2 alloggi via Di Vittorio)

59. Completamento 1°lotto cimitero Monteolimpino

60. Predisposizione ed approvazione in conferenza servizi della nuova perizia di variante per le opere di difesa idraulica del Lungolago

61. Rifacimento ponte darsena Lungolago

62. Piano asfalti (Ponte Chiasso, Sagnino, Via Canturina, Via Manzoni)

63. Ripristino pavimentazione in granito Portici Plinio

64. Avvio cantieri Piano Nazionale di Sicurezza Stradale (Via San Giacomo, Viale Giulio Cesare)

65. Ripristino fontanelle piazza Cavour (partnership)

66. Restauro fontana e statue Villa Olmo (partnership)

67. Installazione Mappa tattile dei principali monumenti cittadini (partnership)

68. Gestione emergenza esondazione lacuale e frane (con scuole e TPL Civiglio)

69. Riapertura centro civico sagnino e assegnazione spazi ad associazioni

70. Spazio gioco Sagnino: nuovo ciclo laboratori per bambini e genitori

71. Istituzione primo baby pit-stop comunale all’ufficio nidi certificato da unicef

72. Nuovo Regolamento Commissioni mensa

73. Sperimentazione nuova gestione servizi scolastici Via Fiume e Via Cuzzi

74. Sperimentazione registro gestori Centri Estivi

75. Progetto “Non uno di meno” (scuola aperta e orientamento scolastico)

76. Organizzazione Settimana dell’infanzia con estensione all’adolescenza

77. Alcohol prevention day (con Polizia Locale e ASL)

78. Adesione alla rete regionale degli Informagiovani con partecipazione al Job day (con IAL ed Enaip)

79. Seconda edizione di “Intrecci di Popoli”

80. Partecipazione all’Assemblea mondiale delle “Città Messaggere di Pace”

81. Cofinanziamento dei progetti scolastici di educazione allo sport

82. Approvazione in qualità di capofila del progetto “Il Lario in rete per le Pari Opportunità: dagli stereotipi ad una cultura rispettosa delle donne e di ogni diversità” (finanziamento regionale)

83. Approvazione Regolamento Consulta dei giovani

84. Avvio iter approvazione del Regolamento per le pratiche partecipative predisposto dalla apposita Commissione consiliare

85. Approvazione piano di formazione e riqualificazione del personale

86. Fusione Centro Volta e Univercomo in Fondazione Alessandro Volta

87. Progetto Emergenza Freddo intesa sulla deliberazione di contributi (partnership)

88. Accordo con Prefettura e Ministero (contributo € 500.000) per ristrutturazione immobile via Tibaldi

89. Interventi programmati per tempo permanenza Minori non accompagnati e riordino struttura di Prestino

90. Predisposizione Bando coprogettazione stabile di via Volta (ex casa albergo)

91. Sostegno sulla Grave Emarginazione con risorse per 359 persone

92. PDZ a favore dei Disabili Sensoriali con garanzia di sostegno, a fronte delle difficoltà dell’’Amministrazione Provinciale

93. Collaborazione il Dipartimento di Salute Mentale sul Disagio Psicologico

94. Attività Consulta Sociale, con 20 sedute suddivise tra Area minori, Area Stranieri, Area Anziani, Area Disabilità. L’Area minori ha inoltre prodotto un documento di sintesi del lavoro svolto distribuito in tutti i luoghi frequentati da minori (scuole, parrocchie, biblioteca ecc.)

Folla nel centro di Como tra shopping e Balocchi – la fotografia mostra la Via Plinio, la cui chiusura al traffico automobilistico provocò marce di protesta da rapina, 8 dicembre 2014

PLINIOla fotografia mostra la Via Plinio, la cui chiusura al traffico automobilistico provocò marce di protesta da rapina

P.F.


Folla in centro città per tutta la giornata, complice lo shopping natalizio e le tante attrazioni della Città dei Balocchi. Nelle vie principali si faticava persino a camminare. Code all’ingresso dei principali parcheggi, presa d’assalto la pista del ghiaccio in piazza Cavour. Migliaia le persone arrivate a Como in questi tre giorni di “ponte”.

DA Folla in centro tra shopping e Balocchi – Cronaca Como.