Cine-guida “Le stelle del Lago di Como”, Camera di commercio di Como

Cine-guida “Le stelle del Lago di Como”

Copertina della guida

Parte del fascino di molti film e serie tv è sicuramente lo scenario naturale in cui sono stati girati e che porta spesso lo spettatore a domandarsi “dove è stata girata questa scena?”.

A questa domanda risponde la guida “Le stelle del Lago di Como” promossa dalla Camera di Commercio in collaborazione con la Provincia di Como, nell’ambito delle attività congiunte di marketing territoriale volte alla promozione e al consolidamento del marchio “Lago di Como. Un mondo unico al mondo”.

La guida, alla sua prima edizione, vuole essere una bussola di orientamento per turisti e non, al fine di poter scovare e visitare con facilità le ville, i parchi e i panorami immortalati dalla macchina da presa negli ultimi ottant’anni a Como, in riva al suo omonimo lago o nei vicini laghi e monti della Brianza comasca.
Una rosa di quindici film, presentati in pratiche schede bilingue, che abbracciano oltre una trentina di splendide location disseminate su tutto il territorio lariano che vuole regalare ai turisti l’emozione unica di “sentirsi parte di un film”.

Una rassegna che comprende location del Lago di Como viste spesso in più film: da Villa Balbianello a Lenno, a Villa d’Este a Cernobbio; ma anche luoghi forse meno immediatamente riconoscibili quali ad esempio i laghetti di Alserio, Montorfano, Segrino, Pusiano e Annone oppure il Parco Civico “Teresio Olivelli” di Tremezzo.
L’auspicio è che nel prossimo futuro il territorio comasco possa rispondere in maniera sempre più facile e puntuale alla richiesta dei turisti di visitare i luoghi visti in sala e che possano nascere itinerari e percorsi tematici sulleorme di sull’esempio di altri città italiane e straniere.

 

>> Scarica la Guida “Le stelle del Lago di Como” – primo volume
>> Scarica la “Cine.Guida – I 4 itinerari” in formato digitale
>> Scarica la Guida “Le stelle del Lago di Como” – secondo volume

Sorgente: Camera di commercio di Como – Cine-guida “Le stelle del Lago di Como”

Gianfranco. Il ricordo di un vero”militante”, amico di una vita politica

Tracce e Sentieri

Ci sono persone indimenticabili.
L’ho conosciuto nel 1973. Alla federazione del Pci, impegnato nella commissione fabbriche.
Poi nei comitati federali negli anni ’70 e ’80.
Poi nella sua militanza associativa: sindacato e volontariato.
Poi, ancora, come animatore della Biblioteca di Nesso dove ha promosso una eccezionale collana di libri di storia.locale.
Ricordo infinite occasioni di incontro con lui.
In lui ho conosciuto il vero “militante”.
Mi mancheranno le costruttive “parlate” (“parlare”, non “chiacchierare”)
Molto affetto per Albertina e un ricordo indelebile di Gianfranco Garganigo.
Ed è il “ricordare” che rende eterna una vita:
19225197_1246896142103279_3871007169029568624_n

View original post

LA STRADA REGINA DA MENAGGIO A SORICO, da ICOM_146. ICOMOGRAFIE: PERCORSI.

ICOM_146. ICOMOGRAFIE: PERCORSI. LA STRADA REGINA DA MENAGGIO A SORICO

Uscendo da Menaggio verso nord, la Strada Regina incontra Nobiallo, antico nucleo dove si riconoscono ancora interessanti elementi antichi. Lo sperone roccioso del Sasso Rancio si supera oggi con una galleria.
La Gaeta è una scenografica villa neomedioevale che sorge su un promontorio, cui segue poi un ampio pianoro. Si raggiunge poi il comune di San Siro, costituito con la riunificazione di … http://www.jsc15.it/terre/icom-icomografie/2839-icom-146-icomografie-percorsi-la-strada-regina-da-menaggio-a-sorico

Sul filo della storia, DAL FILO DI LANA AL FILO DI FERRO, AL FILO …, Ricerca sulla STORIA ECONOMICA DI TORNO dal 1900 a oggi, a cura di Silvana Beccarelli, Agop Manoukian, Vincenzo Marrano, Jacopo Pigoni e Giorgio Ratto, in Via De Benzi 17, Torno, ore 21. 2° serata: 21 aprile 2017. APPUNTI a cura di Paolo Ferrario

torno700torno701torno702torno703torno704torno705torno706torno707torno708torno709torno710torno711torno712torno713torno714

vai alla 1° serata:

https://coatesa.com/2017/03/24/sul-filo-della-storia-dal-filo-di-lana-al-filo-di-ferro-al-filo-ricerca-sulla-storia-economica-di-torno-dal-1900-a-oggi-a-cura-di-silvana-beccarelli-agop-manoukian-vincenzo-marrano-jacopo-p/

In volo sul Lago di Como con Yann Arthus-Bertrand – settembre 2015 in EyeOnComo’s Blog

 

vai a:

In volo con Yann Arthus-Bertrand – EyeOnComo’s Blog

https://eyeoncomo.wordpress.com/2015/09/18/in-volo-con-yann-arthus-bertrand-2/

https://eyeoncomo.wordpress.com/2015/10/27/in-volo-con-yann-arthus-bertrand-3/

https://eyeoncomo.wordpress.com/2015/10/30/in-volo-con-yann-arthus-bertrand-4/

https://eyeoncomo.wordpress.com/2015/11/07/in-volo-con-yann-arthus-bertrand-5/

il SENTEE DI SORT che collega la parte alta di MOLTRASIO e raggiunge Rovenna, sopra CERNOBBIO, dal sito di Comune di Moltrasio

Per poter percorrere il Sentee di Sort bisogna prima di tutto raggiungere la frazione di Casarico (che si trova nella parte più alta del paese). A lato della piccola Cappellina troverete le indicazioni per proseguire sul sentiero. Durante il percorso potrete ammirare le Cave del Niasc di pietra moltrasina e una vecchia cascina chiamata Boc de la Tugna, all’interno della quale si trova una grotta naturale. In prossimità delle cave è presente una piccola area di sosta dove potersi fermare ad ammirare il panorama.
Da qui, camminando per circa 45 min. è possibile raggiungere Rovenna (frazione di Cernobbio).

Sorgente: Comune di Moltrasio

altra documentazione sul “Sentee di Sort”

https://www.google.it/search?q=%22Sentee+di+Sort%22&rlz=1C1KAFB_enIT581IT582&oq=%22Sentee+di+Sort%22&aqs=chrome..69i57j0.1561j0j4&sourceid=chrome&ie=UTF-8