il SENTEE DI SORT che collega la parte alta di MOLTRASIO e raggiunge Rovenna, sopra CERNOBBIO, dal sito di Comune di Moltrasio

Per poter percorrere il Sentee di Sort bisogna prima di tutto raggiungere la frazione di Casarico (che si trova nella parte più alta del paese). A lato della piccola Cappellina troverete le indicazioni per proseguire sul sentiero. Durante il percorso potrete ammirare le Cave del Niasc di pietra moltrasina e una vecchia cascina chiamata Boc de la Tugna, all’interno della quale si trova una grotta naturale. In prossimità delle cave è presente una piccola area di sosta dove potersi fermare ad ammirare il panorama.
Da qui, camminando per circa 45 min. è possibile raggiungere Rovenna (frazione di Cernobbio).

Sorgente: Comune di Moltrasio

altra documentazione sul “Sentee di Sort”

https://www.google.it/search?q=%22Sentee+di+Sort%22&rlz=1C1KAFB_enIT581IT582&oq=%22Sentee+di+Sort%22&aqs=chrome..69i57j0.1561j0j4&sourceid=chrome&ie=UTF-8

Mini Alloggi Protetti (MAP) integrati con i servizi domiciliari. Contributo di Paolo Ferrario al progetto “ComeVoglioComo: costruiamo insieme la nostra città”, Seconda fase, 30 marzo 2017

il contributo di Paolo Ferrario al progetto ComeVoglioComo: Vai al sito:     DOCUMENTAZIONE Lo schema della seconda fase di ComeVoglioComo è qui: un estratto dal sito Al via Come Voglio Como C…

Sorgente: Mini Alloggi Protetti (MAP) integrati con i servizi domiciliari. Contributo di Paolo Ferrario al progetto “ComeVoglioComo: costruiamo insieme la nostra città”, Seconda fase, 30 marzo 2017 – COATESA SUL LARIO … e dintorni

La STRADA REGIA, in ICOM_085. ICOMOGRAFIE

La Strada Regia, che da Como portava a Bellagio costituendo un’alternativa al più usuale collegamento via lago, rimase in uso fino agli inizi del Novecento, quando fu completata la carrozzabile denominata “Lariana”. Il percorso tradizionale, poi completamente abbandonato, è stato ricostruito sulla base di un documento risalente alla fine del XVII secolo, conservato presso l’Archivio di Stato di Como, e poi verificato sulle mappe del catasto cosiddetto teresiano (prima metà del XVIII secolo) e di quello detto lombardo-veneto (metà del XIX secolo).

Il tracciato – quindi – è stato recentemente recuperato e valorizzato da una serie di interventi promossi dalla Comunità Montana Triangolo Lariano, con la collaborazione della Società Archeologica Comense.

vai all’intero articolo:

Sorgente: ICOM_085. ICOMOGRAFIE: Percorsi. La Strada Regia

Dal centro storico di Palanzo alla Chiesa del Soldo sul percorso della storica Via Crucis: nelle strade del paese e ad alcune “stazioni” Basilio Luoni racconterà, nel dialetto lezzenese, la “sua” Via Crucis, 9 aprile 2017

Itinerari culturali

Teatro Montano
Frammenti di una Via Crucis

Palanzo | 9 Aprile 2017, al tramonto
Domenica delle Palme | ore 17.00-19.30

Testi di Basilio Luoni
Canti tradizionali della Passione, Corale Bilacus di Bellagio diretta da IsidoroTaccagni

Dal centro storico di Palanzo alla Chiesa del Soldo sul percorso della storica Via Crucis: nelle strade del paese e ad alcune “stazioni” Basilio Luoni racconterà, nel dialetto lezzenese, la “sua” Via Crucis, immaginando di aver raccolto le testimonianze dei testimoni che secoli di tradizioni hanno fissato in figure popolari nell’iconografia, nella narrativa e nella musica.
I brani recitati saranno accompagnati dalla Corale Bilacus che eseguirà canti dialettali sulla Passione di diverse regioni italiane con voci maschili a cappella. Lo Stabat Mater sarà invece eseguito da due voci femminili.

Il percorso si snoderà a partire dal borgo antico, lungo il comodo sentiero che conduce alla Madonna del Soldo (circa 1km, modesto dislivello)
Sul posto i partecipanti riceveranno una radioguida, che consentirà un chiaro ascolto del recitativo. Sarà loro consegnato anche un libretto con le liriche in Lezzenese e relativa traduzione, e con i testi delle canzoni corredate di alcune note esplicative.

Ampio parcheggio presso il campo sportivo di fianco alla scuola elementare, a 300 mt. (in salita) dalla Chiesa parrocchiale.

Programma (scaricabile a questo link)
ore  17.00  Ritrovo sul sagrato della Chiesa parrocchiale | Registrazione e ritiro della radioguide | Piccola merenda offerta e possibilità di visita del borgo in autonomia
ore  18.00 Inizio del percorso di Via Crucis dalla piazza antistante l’antico Torchio cinquecentesco
ore  19.30 Arrivo alla Madonna del Soldo, ultima stazione della Via Crucis
ore  20.00 Per chi l’avrà prenotata, cena rustica in piazza ( affettati, risotto alla pancetta e rosmarino, piccola zuppa di cipolle, formaggi, torta di pane, acqua, vino e caffè – € 15.00 )

L’iniziativa potrà avere luogo in assenza di pioggia. In caso di annullamento i partecipanti saranno informati entro venerdì 7 Aprile tramite e-mail.

Sorgente: Teatro Montano. Frammenti di una Via Crucis

Sul filo della storia, DAL FILO DI LANA AL FILO DI FERRO, AL FILO …, Ricerca sulla STORIA ECONOMICA DI TORNO dal 1900 a oggi, a cura di Silvana Beccarelli, Agop Manoukian, Vincenzo Marrano, Jacopo Pigoni e Giorgio Ratto, 7 e 21 Aprile 2017, in Via De Benzi 17, Torno, ore 21. APPUNTI a cura di Paolo Ferrario

2017-03-24_183523

Com’è cambiata Torno negli ultimi cento anni?

Che lavoro faceva la gente all’inizio del secolo scorso?

Che lavoro fa oggi?

E quali sono le prospettive per il futuro?

Queste sono alcune  domande alla base della ricerca sulla storia economica di Torno dal ‘900 a oggi, che verrà presentata in due serate (venerdì 7 e venerdì 21 aprile, alle ore 21.00) presso la sede dell’Associazione Culturale “Via de Benzi 17” in via de Benzi 17 a Torno.

Un gruppo di soci dell’Associazione costituito nel maggio del 2016  e composto da Silvana Beccarelli, Agop Manoukian, Vincenzo Marrano, Jacopo Pigoni e Giorgio Ratto si è impegnato nella raccolta e ricerca di racconti di famiglia, di pubblicazioni già esistenti, di documenti d’archivio e di immagini d’epoca al fine di ricomporre un quadro d’insieme  dell’evoluzione economica e sociale intervenuta a Torno nel corso del tempo e di individuare  i fattori che hanno favorito o rallentato i cambiamenti.

Ci auguriamo che questa iniziativa  possa suscitare interesse in chi abita a Torno e anche in chi si interroga sulle vicende di un piccolo comune lariano.

APPUNTI del 7 aprile 2017

torno storia 1562torno storia 1563torno storia 1564torno storia 1565torno storia 1566torno storia 1567torno storia 1568torno storia 1569torno storia 1570torno storia 1571torno storia 1572torno storia 1573torno storia 1574


2017-03-24_183552

2017-03-24_183523

Associazione Culturale Borghi sul Lago, Blevio – Lago di Como

Associazione Culturale Borghi sul Lago, Blevio – Lago di Como

Sorgente: home | Borghi sul lago

L’associazione è basata sull’attività di volontariato, non ha fini di lucro e utilizza le proprie risorse finanziarie per scopi di pubblica utilità. I suoi componenti si pongono l’obbiettivo di svolgere sul territorio attività di valorizzazione della storia e  delle tradizioni locali, delle risorse paesaggistiche, culturali e naturali, favorendo le potenzialità sociali e aggregative degli abitanti. Le principali iniziative, rivolte a tutte le categorie di età, sono programmate nell’ambito del paese di Blevio, ma saranno aperte ed estese ai paesi vicini ed alla intera realtà del lago.

Fabio Guberti e Gabriella Jacomella, LAGO DI COMO, EMOZIONI, Jaca Book edizioni. Recensione di Davide Fent, La Provincia 17 marzo 2017

fent jaca book274

titolo scheda libro.GIF (968 byte)

Inserisci nel carrello
Lago di Como
Autore/i: Guberti Flavio 
Jacomella Gabriela 

Prezzo: Euro 35,00

Argomento: Arte / Fine Arts – World Arts

Rassegna Stampa: La Provincia del 12/02/2017  – 

Commento:

Il volume fotografico di Flavio Guberti e Gabriela Jacomella racconta e percorre il perimetro di un lago in cui il visitatore può viaggiare lungo il filo dell’acqua o in alto, oltre la mezza costa, scoprendo angoli impensati e vedute mozzafiato. Il testo è ricco di informazioni turistiche e storiche e le 450 immagini, di panorami e angoli famosi o inediti, compiono il resto. Questo racconto per immagini di un sito naturale unico percorre il complesso perimetro di un lago con due rami: il visitatore muovendosi lungo il filo dell’acqua o in alto, oltre la mezza costa, scopre come in un frattale che si dispiega davanti al suo percorso angoli impensati e vedute quasi aeree dato il forte pendio delle coste aperte sulle altre sponde. Un tour de force fotografico, per non perdere né i grandi panorami né gli angoli famosi o inediti. La costante presenza di un silhouette del lago permette al lettore di sapere sempre dove si trova.

GABRIELA JACOMELLA Laureata in Lettere e Filosofia alla Normale di Pisa. Ha iniziato la sua carriera giornalistica al «Corriere della Sera», dove ha lavorato come redattrice e inviata per nove anni. Ha collaborato dagli Stati Uniti con Rizzoli, in Sud Sudan per formare i giornalisti locali. Ha tenuto corsi di graphic novel e digital storytelling per conto di Ong internazionali.

FLAVIO GUBERTI Studia grafica alla Scuola «Riccardo Bauer», dove è allievo di Albe Steiner e Giancarlo Iliprandi. Si specializza presso lo studio di Mimmo Castellano. Diviene assistente dell’Art Director del Gruppo Editoriale Fabbri, Germano Facetti, già Art Director di Penguin Book. Lavora al «Corriere dei Piccoli» prima di essere libero professionista. Divenuto giornalista professionista, collabora con diverse testate del Gruppo RCS e con altre testate nazionali. Per dieci anni Art Director della rivista dell’Alfa Romeo «Il Quadrifoglio», nel 1984 fonda lo studio grafico Break Point. Ha ottenuto numerosi riconoscimenti tra cui una «Citation for Excellence-International Architecture Book Award N.Y. City» (1995) e il «Premio Nazionale Gianfranco Fedrigoni per l’Editoria di Pregio» (2003).


Anno di pubblicazione: Dicembre 2016

Pagine: 140

Collana: Illustrati

Disponibilità: Disponibile

ISBN (a 13 cifre): 978-88-16-60538-1

 

Lario: origini e ambiente naturale. Considerazioni non conformiste sull’origine dei laghi lombardi condotto Filippo Camerlenghi. A INCONTRI DELL’UNIVERSITÀ POPOLARE Istituto Carducci, viale Cavallotti 7, ore 15.30, Como , da BiBazz | Giovedì 9 febbraio

INCONTRI DELL’UNIVERSITÀ POPOLARE
Istituto Carducci, viale Cavallotti 7, ore 15.30, ingresso libero

Prende il via oggi il ciclo Lario: origini e ambiente naturale. Considerazioni non conformiste sull’origine dei laghi lombardi condotto Filippo Camerlenghi.

Il relatore nell’incontro di questo pomeriggio, Formazione del Lago di Como, illustrerà la causa che ha portato alla formazione del profondo solco che ospita le acque del lago e che ne ha determinato la forma arrotondata dei versanti.

Sorgente: BiBazz | Giovedì 9 febbraio

incontri con gli assessori comunali per l’elaborazione e la stesura del programma per le ELEZIONI COMUNALI di quest’anno, a cura della segreteria cittadina del PD – Partito Democratico, 13, 14, 15, 16, 20, 21, 23 febbraio 2017

Per iniziare il percorso che ci porterà all’elaborazione e alla stesura del programma per le elezioni comunali di quest’anno, abbiamo pensato di partire con una valutazione dello stato dell’arte sui singoli ambiti tematici.
Abbiamo quindi organizzato una serie di incontri con gli assessori comunali, in modo da valutare quanto fatto dalla nostra amministrazione in questi cinque anni, quanto di quello che c’era nel programma del 2012 è stato realizzato e quali temi sono ancora attuali o meno. Gli incontri, aperti a iscritti e simpatizzanti, saranno guidati di volta in volta da un membro della Segreteria cittadina.
Questo è il calendario degli incontri:
  • lunedì 13 febbraio, ore 18.00: Daniela GEROSA (Mobilità, Verde) in Sede PD;
  • martedì 14 febbraio, ore 18.30: Lorenzo SPALLINO (Urbanistica, Informatizzazione) in Sede PD;
  • mercoledì 15 febbraio, ore 21.00: Savina MARELLI (Società partecipate, Personale) in Sede PD;
  • giovedì 16 febbraio, ore 21.00: Silvia MAGNI (Politiche educative e giovanili, Partecipazione) in Sede PD;
  • lunedì 20 febbraio, ore 18.30: Luigi CAVADINI (Cultura, Turismo, Sport) in Sede PD;
  • martedì 21 febbraio, ore 21.00: Marcello IANTORNO (Patrimonio, Legalità) in Sede PD;
  • giovedì 23 febbraio, ore 18.30: Paolo FRISONI (Bilancio, Sicurezza) in Sala Capigruppo Comune.
Vi invitiamo pertanto a partecipare agli incontri relativi agli argomenti di vostro interesse. Per motivi organizzativi, vi chiediamo gentilmente – per quanto possibile – di comunicarci in anticipo a quali incontri vorreste partecipare: pd.comocitta@gmail.com
Grazie in anticipo,
Stefano Fanetti – segteteria cittadina del PD

iniziative gratuite proposte per l’edizione 2017 della GIORNATA INTERNAZIONALE della GUIDA TURISTICA che si terranno il prossimo 18 e 19 Febbraio 2017: CARATE URIO; NESSO; COMO in bicicletta; LECCO; VALSOLDA

Volantino relativo alle iniziative gratuite proposte per l’edizione 2017 della Giornata Internazionale della Guida Turistica che si terranno i prossimo 18 e 19 Febbraio, con la speranza che ne diate diffusione.
Durante le visite guidate faremo una raccolta fondi a favore della ricostruzione della sede museale di Pievebovigliana (Macerata) danneggiata durante il terremoto dello scorso 30 Ottobre.
2017-02-06_1645442017-02-06_1646112017-02-06_164622

ComeVoglioComo: un percorso di partecipazione che ha lo scopo di coinvolgere la città nella elaborazione di PROGETTI COLLABORATIVI per migliorare la città


mio commento (Paolo Ferrario):

NON CHIACCHIERE DA BAR  MA PROGETTI COLLABORATIVI:


Al via Come Voglio Como

Concluso il periodo di formazione, entra nel vivo ComeVoglioComo, un percorso di partecipazione che ha lo scopo di coinvolgere la cittadinanza e le assemblee di zona nella elaborazione di progetti collaborativi per migliorare la città.

Il progetto è stato promosso dall’assessorato alla Partecipazione del Comune di Como, rappresentato dal vicesindaco Silvia Magni ed è gestito da Sociolab, cooperativa toscana esperta di percorsi di partecipazione.

como-partecipa

A breve prenderà il via la fase di ascolto, attraverso incontri aperti alla cittadinanza nei giorni 3- 4 – 10 e 11 febbraio;

dal 25 gennaio al 3 marzo vi sarà la possibilità a di accedere alla piattaforma on-line dove segnalare temi e bisogni.

Le assemblee di zona e i loro coordinatori – mettendo a frutto gli strumenti e le tecniche acquisite durante la precedente fase di formazione – avranno un ruolo fondamentale nella conduzione degli incontri.

Contemporaneamente sulla piattaforma on-line si cominceranno a raccogliere idee dalla cittadinanza e favorire la loro aggregazione in base ai temi emersi.

A partire da Marzo verrà pubblicato un bando aperto a tutti i cittadini per la raccolta di proposte progettuali più strutturate che rispondano ai bisogni emersi nella fase di ascolto.

Le diverse proposte saranno valutate dal punto di vista della fattibilità tecnica da una commissione composta da membri delle assemblee e degli uffici comunali: quelle che supereranno la valutazione saranno sottoposte, tra aprile e maggio, al giudizio di tutta la cittadinanza, che potrà votarle attraverso la piattaforma on-line.

Potranno votare tutti i cittadini residenti a Como a partire da quanti abbiano compiuto 16 anni nel corso del 2016.

I progetti che risulteranno più votati saranno sottoposti ad un percorso di “accelerazione” di due giorni (collaboration camp), a maggio, a cui parteciperanno i proponenti, i membri delle assemblee e i tecnici comunali, con l’obiettivo di articolare i progetti in ogni dettaglio, inclusa la sostenibilità economica e le diverse responsabilità per la loro effettiva realizzazione. La comunicazione del progetto (date degli incontri, inizio presentazione delle proposte, valutazione, votazione) passerà attraverso

la pagina Facebook “Come Voglio Como”

e il sito comevogliocomo.comune.como.it

che saranno attivati entrambi a partire dal 25 gennaio. I canali social saranno accompagnati anche da locandine, cartoline e manifesti distribuiti su tutto il territorio comunale.

vai alla pagina del sito:

Sorgente: Come voglio Como | Comune di Como

ALLEGATI

 Presentazione del progetto Come voglio Como

 Card informativa progetto Come voglio Como

 Locandina progetto Come voglio Como

 Slides incontro formativo del 12 novembre 2016: esempi di buone pratiche di cittadinanza attiva

 Slides incontro formativo del 26 novembre 2016: la facilitazione

 Materiali incontro formativo del 17 dicembre 2016: i cinque fondamenti giuridici della collaborazione

 Materiali incontro formativo del 17 dicembre 2016: come funziona un World Café