“Un territorio fragile. A rischio i paesi in riva”, intervista di Paolo Moretti a Mario Lucini, geologo e ex Sindaco di Como, in La Provincia 29 luglio 2021

letto in edizione cartacea

cerca in:

https://www.laprovinciadicomo.it/?src=logo_up

Paolo Moretti su twitter https://twitter.com/PaoloMoretti

Lorenzo Spallino e la Giunta Mario Lucini: Fine mandato: le cose fatte, quelle da tenere presente e qualche rammarico, 27 aprile 2017

Si è tenuta ieri la conferenza stampa di fine mandato della giunta. Alla presenza di una folta rappresentanza dei media locali, il Sindaco ha esposto un quadro di questi anni, di cosa abbiamo trovato e di cosa lasciamo. Ciascun assessore ha riepilogato i risultati raggiunti nei propri cinque anni di lavoro. Ecco i miei.

2012

Adozione PGT
Riorganizzazione uffici Urbanistica/Edilizia

2013

Approvazione PGT
Avvio Procedimento Revisione PGT
Sistema prenotazioni online edilizia
Wifi 365/365 h 24

2014

Approvazione errori materiali e rettifiche PGT
Indizione, gestione e aggiudicazione concorso Infopoint al Broletto
Indizione, gestione e aggiudicazione concorso Piazza Grimoldi / Piazza Roma
Indizione, gestione e aggiudicazione concorso Piazza Volta / Via Garibaldi

2015

Approvazione Piano Integrato Ex Trevitex
Approvazione progetto definitivo Piazza Grimoldi / Piazza Roma
Approvazione progetto definitivo Piazza Volta / Via Garibaldi
Gestione cantiere e realizzazione nuovo Info Point al Broletto
Implementazione rete federata wifi su fibra ottica
Implementazione di SocialOmeters
Indizione, gestione e aggiudicazione sponsorizzazione tecnica Life Electric
Inaugurazione Life Electric
Riorganizzazione SUAP

2016

Adozione variante PGT
Adozione e approvazione recupero variante Piano Attuativo ex OEC
Approvazione variante PGT
Avvio e chiusura #COMOSC2
Gestione cantiere e conclusione lavori piazza Volta/Via Garibaldi
Gestione cantiere e conclusione lavori piazza Grimoldi/piazza Roma
Inaugurazione piazza FISAC, ponte e allargamento via Badone
Urban Center

2017

Adozione variante Piano di recupero ex San Gottardo
Istituzione Parco Sovracomunale della Valle del CosiaCi sono dei rammarichi? Certo. Almeno due. Il non essere riusciti a evitare una soluzione giudiziale del problema Ticosa e la permanenza fuori Como degli archivi dell’ex ospedale psichiatrico. Nel primo caso, pur avendo ereditato il problema, credo che con l’architetto Giuseppe Cosenza abbiamo dato il massimo nel cercare di risolverlo attraverso una soluzione nell’interesse della città che evitasse i costi, i tempi e le incognite delle cause. Nel secondo temo abbia pesato la vicinanza del periodo elettorale: peccato perché la riorganizzazione degli uffici dello Stato nell’ex Caserma De Cristoforis rimane una occasione straordinaria per collocarvi gli archivi storici.

Quali sono le attenzioni che mi permetto di suggerire ai successori delle mie deleghe? La ferma pretesa della attuazione della Cittadella Sanitaria nell’ex S. Anna, contenuta in un accordo di programma che non può essere disatteso, e l’attenta gestione delle previsioni di valorizzazione sempre del comparto ex S. Anna, che se ancora non hanno trovato soggetti interessati forse è il caso di rivedere, perché della situazione di stallo soffrono tutti: azienda ospedaliera e quartiere. Non a caso abbiamo riversato 5.500.000 € a Camerlata, invertendo le previsioni originarie dell’intervento ex Trevitex, proprio nell’ottica di rivitalizzare un quartiere penalizzato dal trasferimento dell’Ospedale e anticipando gli insediamenti previsti dall’accordo. E, infine, la messa a regime di #COMOSC2, perché la raccolta e l’analisi dei dati è la premessa e il futuro di decisioni consapevoli. Il caso di Como è all’avanguardia, tanto che da Harvard sono venuti a studiarlo. Non disperdiamo il lavoro fatto.

Un saluto a tutti e un augurio di buon lavoro a chi arriverà.

5 anni di Area Governo del Territorio

https://medium.com/2012-2017/5-anni-di-area-governo-del-territorio-e8016cf2ff2

Sorgente: Newsletter Lorenzo Spallino / Fine mandato

Di cosa parliamo quando parliamo di paratie: non è Lucini che ha inferto ai comaschi la ferita della chiusura del lungolago, Lucini è il medico che cerca di curarla, da Newsletter Como Civica, 13 gennaio 2016

Il lungolago a Como. Problema complesso. Ma qualche punto fermo occorre darselo.
Anche se lo sappiamo tutti è bene ricordarlo:
  • il progetto paratie nasce e i lavori per la paratie iniziano sotto le giunte precedenti di centro destra (PDL-Lega).

Lucini era contrario sia all’esecuzione che al progetto specifico, come risulta dai numerosi interventi in consiglio comunale.
E quando la giunta Lucini si insedia il cantiere è già fermo da tempo perché la prosecuzione dei lavori – come confermato dal’ANAC – compromette la sicurezza degli edifici viciniori.

Non è Lucini che ha inferto ai comaschi la ferita della chiusura del lungolago, Lucini è il medico che cerca di curarla.
.E non è un medico che lavora da solo, nell’ombra; la nostra piena solidarietà deriva dall’assoluta condivisione della variante predisposta per la ripresa e la conclusione dei lavori; condivisione con le forze politiche, con quelle sociali, con artigiani e imprenditori, coi cittadini tutti negli affollati incontri pubblici. Con Regione Lombardia e con il suo presidente che ha siglato l’accordo (parentesi: se in politica la coerenza fosse necessaria chi oggi chiede le dimissioni del Sindaco dovrebbe chiedere anche quelle di Maroni).

  • La relazione dell’ANAC mischia le carte in tavola. Semplificando: critica bando e progetto originari, considera necessarie modifiche, non contesta le soluzioni tecniche individuate con l’elaborazione della terza perizia di variante, dice che le modifiche progettuali e il conseguente incremento dei costi renderebbero necessario il rifacimento del bando.

Non prospetta soluzioni se non quella di recedere dal contratto con Sacaim. Probabilmente la soluzione più facile, ma anche quella che costringerebbe la città a un lungo periodo di immobilità legato tanto alla lunghezza dei tempi di gara connessi al rifacimento di un bando di questa portata, quanto a ricorsi, controricorsi, appelli e contrappelli che la società penalizzata sicuramente porterebbe avanti.

Questo ad oggi. Sicuri di avere lavorato con impegno, competenza  e trasparenza vogliamo continuare a farlo per uscire dal “cul de sac” dove altri e non noi hanno infilato la città. Senza polemiche né recriminazioni, senza altro scopo se non quello di ridare ai comaschi il loro lungolago.

Sorgente: Newsletter Como Civica – di cosa parliamo quando parliamo di paratie

Lorenzo Spallino spiega i passaggi per l’approvazione del PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO del Comune di Como, 28 aprile 2015

un’occhiata alla mia presentazione per oggi.

La trovate su Prezi.com a questo indirizzo: 

https://prezi.com/k0-x8dyhpk/28-aprile-2015/ 

28 aprile 2015 by Lorenzo Spallino on Prezi.

PGT di Como prima del Consiglio Comunale, da Newsletter Lorenzo Spallino / 28.4.2015

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO

Condividiamo il futuro della città

28 aprile 2015, h 17:00, sala Stemmi


Nel 2012 abbiamo modificato, portato in aula e adottato un PGT che giaceva dal 2006. Nel giugno del 2013 l’abbiamo approvato. Lo stesso giorno della pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia abbiamo dato il via alle correzioni e alla variante. Le prime le abbiamo chiuse nel giugno del 2014. La seconda è in corso: ci accingiamo a chiudere la Valutazione Ambientale Strategica e poi a andare in consiglio comunale.

La scelta di procedere in questo senso corrisponde a tre obbiettivi: migliorare rapidamente, attraverso le correzioni, le parti dello strumento urbanistico di più immediato interesse per i cittadini; modificare, attraverso la variante, lo strumento urbanistico a conclusione del periodo di monitoraggio; porre le basi condivise per una futura variante generale.

L’appuntamento del 28 aprile (ore 17, sala Stemmi) concretizza la terza azion

Newsletter Lorenzo Spallino / 28.4.2015: condividiamo il futuro della città.

Como non è solo Ticosa e paratie – Editoriali Como, 10 marzo 2015

Como non è solo Ticosa e paratie. Un’affermazione ovvia? Non proprio, se è vero che il dibattito degli ultimi mesi si è soffermato quasi esclusivamente – per certi versi era inevitabile – sul destino dell’ex tintostamperia e sul cantiere fantasma del lungolago.

Un intervento dell’architetto Giorgio Costanzo, impegnato nell’associazione Iubilantes, ha avuto il merito di spostare l’attenzione sulla collina del San Martino, area finita nel dimenticatoio dopo le polemiche seguite alla bocciatura del “progetto campus” da parte di Fondazione Cariplo.

L’assessore Lorenzo Spallino ha invece acceso i riflettori sull’ex scalo merci, ridotto a una discarica con baracche improvvisate. 

da Como non è solo Ticosa e paratie – Editoriali Como.

Como, Giunta comunale Mario Lucini: IL NOSTRO 2014. I FATTI

IL NOSTRO 2014: I FATTI

Un anno impegnativo, certamente, contraddistinto da alcune importanti e grosse novità nella vita della città e nelle attività del Comune.

1. Introduzione raccolta differenziata dei rifiuti (incontri formativi, sito con possibilità di segnalazione situazioni di degrado, applicazione per smartphone): 54,9% giugno; 62,5% luglio; 64,4% agosto; 62,3% settembre; 64,9% ottobre; 66,03% novembre

2. Emergenza Pulizia Lago (raccolti 674,3 tonnellate legname; 147 tonnellate di rifiuto ingombrante; oltre 360 tonnellate di biodegrabile raccolto dalla Provincia)

3. Interventi derattizzazione e trattamento antilarvali prevenzione anti-zanzare.

4. Alienazione chiosco-bar lungolario Trieste (€ 560.000) e negozio Via Milano (€ 80.000)

5. Recupero disponibilità immobili ristoranti Villa Olmo e Villa Geno

6. Emissione bando per nuova gestione Ristorante Villa Geno

7. Stipula nuovo contratto gestione stadio con Calcio Como

8. Definizione convenzione con coop. Il Seme e Biancospino per gestione immobile Via Lissi

9. Acquisizione a titolo gratuito dal demanio dell’area ex Agip di Ponte Chiasso

10. Accordo con Como Nuoto per graduale rientro da esposizione debitoria

11. Accordo per risoluzione occupazione abusiva area a lago Tavernola

12. Approvazione nuovo Regolamento posti barca

13. Attivazione appalto-ponte per pulizia e piccole manutenzioni cimiteri

14. Convenzione con Comune di Brunate per gestione Faro Voltiano (partnership)

15. Individuazione del marchio cittadino “Como-LakeExperience”

16. Sottoscrizione accordo di collaborazione con Lombardia Film Commission

17. Collaborazione con Camera di Commercio e Provincia all’interno di Sistema Como 2015 in vista di Expo

18. Introduzione modalità innovativa gestione mostre Villa Olmo: definizione progetto culturale da parte del comune, assunzione rischio d’impresa da parte del partner privato (“Ritratti di Città”)

19. Attività espositiva continuativa lungo tutto l’arco dell’anno nei diversi spazi espositivi della città

20. Ottenimento estensione Art Bonus anche per Teatro Sociale

21. Organizzazione ComoLive: eventi estivi (partnership)

22. Istituzione “ComuniCO” : newsletter settimanale istituzionale sugli eventi culturali

23. Rinnovamento e potenziamento sistema di wayfinding turistico

24. Acquisizione finanziamento di € 350.000 da Regione Lombardia per progetti Expo 2015 (Distretti dell’attrattività)

25. Programmazione APP shopincomo in 8 lingue (partnership)

26. Avvio iter nuovo Regolamento occupazione suolo pubblico

27. Organizzazione feste Via Borgovico e via Milano bassa (partnership)

28. Assegnazione progettazione hub turistico Broletto

29. Ritorno in città del Giro di Lombardia (partenza) (partnership)

30. Sottoscrizione convenzioni con società sportive per gestione campi di calcio a 11

31. Sottoscrizione convenzione per ristrutturazione e gestione campo di calcio a 7 di Prestino (partnership)

32. Organizzazione Giornata e Festa dello Sport

33. Approvazione Regolamento Consulta dello Sport

34. Realizzazione nuovo infopoint turistico Stazione San Giovanni

35. Realizzazione primo Cruyff Court italiano, intitolato a Stefano Borgonovo (partnership)

36. Rifacimento ed apertura bagni Villa Olmo e piazza Matteotti

37. Potenziamento e semplificazione servizio wi-fi in biblioteca

38. Accordo tra Comune e Telecom Italia per Internet ultraveloce e LTE (4G) (tra i primi in Italia)

39. Riorganizzazione polizia locale: introduzione e potenziamento dei vigili nei quartieri e pattuglie notturne

40. Approvazione nuovi Regolamenti Tari, Tasi, Imu, addizionale Irpef

41. Approvazione rettifiche PGT ed avvio Variante Piano dei Servizi

42. Adozione programma integrato intervento ex Trevitex

43. Approvazione SUAP Steriline (+30 posti lavoro)

44. Sblocco pratica AkzoNobel ed inaugurazione nuovo Centro Europeo di Ricerca

45. Sottoscrizione convenzione per recupero Ex San Gottardo

46. Apertura al pubblico parcheggio di via Giustizia e Libertà (46 parcheggi)

47. Concorsi di progettazione Piazza Roma e Piazza Volta: assegnazione incarichi

48. Estensione ZTL e pedonalizzazione Portici Plinio

49. Attuazione nuovo Piano tariffario generale della sosta

50. Organizzazione settimana europea della mobilità

51. Stipula convenzioni Gallio e Valduce (park Pasqua-estate-Natale:+120 parcheggi)

52. Riqualificazione parcheggio ippocastano (prime 4 piazzole camper della città e colonnina auto elettriche)

53. Finanziamento Cariplo Bando Emblematico Villa Olmo (€ 5.000.000)

54. Apertura Km Conoscenza (completamento trattativa per diritto di passo e apertura cancello superiore) (partnership)

55. Inserimento Villa Olmo nel circuito dei “Grandi Giardini Italiani”

56. Rafforzamento supporto Orticolario: i “giardini oltre i confini” invadono la città

57. Manutenzione straordinaria edifici scolastici (€1,2M oltre €400k circa da‪#‎scuolesicure‬) (via Montelungo, via Giussani, 1°lotto via Sinigaglia, ultimo piano scuola Parini per apertura Centro Provinciale Istruzione Adulti; barriere architettoniche Piazza IV novembre-via Nicolodi-via Brogeda; coperture via Mirabello, via Bignanico)

58. Manutenzione straordinaria case comunali (recupero 10 alloggi sfitti via Spartaco, recupero 2 alloggi via Di Vittorio)

59. Completamento 1°lotto cimitero Monteolimpino

60. Predisposizione ed approvazione in conferenza servizi della nuova perizia di variante per le opere di difesa idraulica del Lungolago

61. Rifacimento ponte darsena Lungolago

62. Piano asfalti (Ponte Chiasso, Sagnino, Via Canturina, Via Manzoni)

63. Ripristino pavimentazione in granito Portici Plinio

64. Avvio cantieri Piano Nazionale di Sicurezza Stradale (Via San Giacomo, Viale Giulio Cesare)

65. Ripristino fontanelle piazza Cavour (partnership)

66. Restauro fontana e statue Villa Olmo (partnership)

67. Installazione Mappa tattile dei principali monumenti cittadini (partnership)

68. Gestione emergenza esondazione lacuale e frane (con scuole e TPL Civiglio)

69. Riapertura centro civico sagnino e assegnazione spazi ad associazioni

70. Spazio gioco Sagnino: nuovo ciclo laboratori per bambini e genitori

71. Istituzione primo baby pit-stop comunale all’ufficio nidi certificato da unicef

72. Nuovo Regolamento Commissioni mensa

73. Sperimentazione nuova gestione servizi scolastici Via Fiume e Via Cuzzi

74. Sperimentazione registro gestori Centri Estivi

75. Progetto “Non uno di meno” (scuola aperta e orientamento scolastico)

76. Organizzazione Settimana dell’infanzia con estensione all’adolescenza

77. Alcohol prevention day (con Polizia Locale e ASL)

78. Adesione alla rete regionale degli Informagiovani con partecipazione al Job day (con IAL ed Enaip)

79. Seconda edizione di “Intrecci di Popoli”

80. Partecipazione all’Assemblea mondiale delle “Città Messaggere di Pace”

81. Cofinanziamento dei progetti scolastici di educazione allo sport

82. Approvazione in qualità di capofila del progetto “Il Lario in rete per le Pari Opportunità: dagli stereotipi ad una cultura rispettosa delle donne e di ogni diversità” (finanziamento regionale)

83. Approvazione Regolamento Consulta dei giovani

84. Avvio iter approvazione del Regolamento per le pratiche partecipative predisposto dalla apposita Commissione consiliare

85. Approvazione piano di formazione e riqualificazione del personale

86. Fusione Centro Volta e Univercomo in Fondazione Alessandro Volta

87. Progetto Emergenza Freddo intesa sulla deliberazione di contributi (partnership)

88. Accordo con Prefettura e Ministero (contributo € 500.000) per ristrutturazione immobile via Tibaldi

89. Interventi programmati per tempo permanenza Minori non accompagnati e riordino struttura di Prestino

90. Predisposizione Bando coprogettazione stabile di via Volta (ex casa albergo)

91. Sostegno sulla Grave Emarginazione con risorse per 359 persone

92. PDZ a favore dei Disabili Sensoriali con garanzia di sostegno, a fronte delle difficoltà dell’’Amministrazione Provinciale

93. Collaborazione il Dipartimento di Salute Mentale sul Disagio Psicologico

94. Attività Consulta Sociale, con 20 sedute suddivise tra Area minori, Area Stranieri, Area Anziani, Area Disabilità. L’Area minori ha inoltre prodotto un documento di sintesi del lavoro svolto distribuito in tutti i luoghi frequentati da minori (scuole, parrocchie, biblioteca ecc.)

Folla nel centro di Como tra shopping e Balocchi – la fotografia mostra la Via Plinio, la cui chiusura al traffico automobilistico provocò marce di protesta da rapina, 8 dicembre 2014

PLINIOla fotografia mostra la Via Plinio, la cui chiusura al traffico automobilistico provocò marce di protesta da rapina

P.F.


Folla in centro città per tutta la giornata, complice lo shopping natalizio e le tante attrazioni della Città dei Balocchi. Nelle vie principali si faticava persino a camminare. Code all’ingresso dei principali parcheggi, presa d’assalto la pista del ghiaccio in piazza Cavour. Migliaia le persone arrivate a Como in questi tre giorni di “ponte”.

DA Folla in centro tra shopping e Balocchi – Cronaca Como.

Lorenzo Spallino, assessore all’urbanistica del Comune di Como: “A me sembra che di grigio ci siano stati molti anni prima del 2012. Che questi primi due anni di amministrazione siano serviti a rimettere in moto la macchina e che adesso si incomincino a vedere i frutti “

Lorenzo Spallino

Eventi, gente, attrattività

Kilometro della conoscenza, Giro di Lombardia, Orticolario, mercatini. Domenica Como ha fatto il pieno. Di iniziative e di gente. Qualcuno si lamenterà per il traffico, qualcuno dirà che non è potuto uscire di casa per paura di essere investito dalle biciclette, qualcuno dirà che per terra era sporco. Qualcuno in campagna elettorale dipingeva Mario Lucini come un sindaco ^grigio^. A me sembra che di grigio ci siano stati molti anni prima del 2012. Che questi primi due anni di amministrazione siano serviti a rimettere in moto la macchina e che adesso si incomincino a vedere i frutti. Tutto questo si concretizza in termini di rinnovata e maggiore attrattività, che cominciamo a toccare con mano. Non è un caso, perciò, che giovedì si discuta del progetto che Daniel Libeskind ha donato a Como [info]. Non ad altri. Vogliamo realizzarlo in tempo per Expo, risolvendo insieme il problema della diga foranea, gravemente lesionata nel 2009. Ci sarete?

The Life Electric: il dono di Libeskind per Como, incontro pubblico, per la presentazione del monumento, 9 ottobre alle ore 17.30 in biblioteca

è stato organizzato un incontro pubblico, per la presentazione del monumento,

per il prossimo 9 ottobre alle ore 17.30 nel salone della Biblioteca Comunale (piazzetta Venosto Lucati, 1).

giovedì 9 ottobre, e l’ora, che resta alle 17.30

vai a The Life Electric: il dono di Libeskind per Como.

Giunta Lucini: la FAIDA all’interno del Pd comasco

FAIDA: stato di guerra privata che coinvolge tutte le parentele di una famiglia

la FAIDA all’interno del Pd comasco:


è necessario che Alfieri (uomo di peso non solo sul piano regionale ma anche nazionale) convinca il partito comasco ad approvare l’ingresso nella giunta Lucini dell’attuale segretario provinciale, Savina Marelli, senza che quest’ultima debba rinunciare al proprio ruolo alla vetta del partito.

L’ipotesi del doppio incarico (assessore-segretario provinciale) è osteggiata da alcune frange interne al direttivo democratico, su tutti Fausto Tagliabue (ex segretario Cisl) il cui obiettivo è un avvicendamento con Marelli, qualora fosse indicata dal sindaco di Como come assessore.

Per Marelli, contrariamente alle ipotesi iniziali (le prime lo scorso anno), non si prospetterebbe la delega al Bilancio (vacante dopo le dimissioni di Giulia Pusterla e in mano al sindaco) ma quella al Personale, oggi in carico a Gisella Introzzi che è pure assessore al Commercio (non a caso contestata questa sera dai vertici del Pd a proposito di un paventato aumento delle tasse per i commercianti).

 

da Giunta Lucini, rimpasto vicino e Pd nel caos: oggi arriva il paciere Alfieri.

In biblioteca tutti progetti per piazza Roma e piazza Volta

In biblioteca tutti progetti per piazza Roma e piazza Volta

Chi ha vinto probabilmente lo sapete già: Stefano Seneca, Andrea Gerosa e Mauro Parravacini per piazza Roma, Cesare Ventura e Simona Cornegliani per piazza Volta.

Quello che forse non sapete è che da domani e fino a sabato 27 settembre, sono esposti presso la biblioteca comunale di Como tutti i progetti che hanno partecipato ai concorsi di progettazione delle due piazze.

Orari: dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 19, il sabato dalle 14 alle 19.

Un bravo ai vincitori, un grazie a tutti i partecipanti e una menzione speciale per uffici e commissione, davvero efficientissimi.

il Comune di Como Comunica Eventi, newsletter del 8 maggio 2014

Newsletter n. 5 del 8/05/2014
indice
MOSTRE
TEATRO MUSICA CINEMA
VISITE GUIDATE
CITTÀ DEI BAMBINI
SPORT
INCONTRI E CORSI
ALTRI EVENTI
MOSTRE Torna all’indice
Spazio Natta, via Natta 18
ZEHRA COBANLI. BLU
Fino al 17 maggio
In mostra le ceramiche di argilla blu dell’artista turca, decorate con motivi tradizionali, dalla calligrafia ottomana ai tulipani,  oltre ai vasi che richiamano figure femminili e altre composizioni [segue]
Chiesa di San Giacomo, piazza Grimoldi
COMO RIVEDE COMO
Fino al 25 maggio
140 fotografie d’epoca stampate su tela, oltre alla ricostruzione di uno scorcio della città con pannelli nell’abside della Chiesa. La mostra fotografica è organizzata dall’Università della Terza Età A. Volta  [segue]
Broletto, piazza Duomo
VALDI SPAGNULO. SGUARDI SOSPESI
Fino al 2 giugno
La mostra ripercorre circa sette anni di lavoro dello scultore di origine pugliese che dal 1973 vive a Milano, attraverso cicli di opere che trasformano il luogo espositivo in un teatro di percezioni visive e tattili [segue]
MuST, Fondazione Antonio Ratti, Via per Cernobbio 9, Como
EMILIO PUCCI A COMO. 1950-1980
Fino al 31 ottobre
La rassegna documenta gli esordi e l’affermazione delle creazioni dello stilista italiano, a partire dai primi disegni ispirati dai paesaggi italiani e dal folklore locale:  il mare di Capri, le famose località sciistiche delle Alpi, il Palio di Siena, le tradizioni siciliane e le bellezze di Firenze [segue]
Caserma De Cristoforis, Piazzale Monte Santo 2
CENTO ANNI. LE GUERRE PASSANO LA CASERMA RESTA
Fino al 31 maggio
Per la ricorrenza del centenario dell’inizio della Grande Guerra in Europa e dell’inaugurazione della caserma Carlo De Cristoforis, nel 1914, saranno esposti materiale d’epoca, reperti, foto. [segue]
Pinacoteca Civica, via Diaz 84
ALDO GALLI. LUCI E ASTRAZIONI DI CITTÀ
Fino al 28 settembre
Sono esposte oltre trenta opere realizzate fra gli anni Quaranta e Settanta da uno dei più significativi esponenti del gruppo di artisti che ha affrontato l’astrazione fin dagli anni ’30, nel periodo del Razionalismo lariano. A cura di Roberto Borghi. [segue]
Biblioteca Comunale, piazzetta Lucati 1
LE GEOMETRIE DI ALDO GALLI
Fino al 31 maggio
Esposizione di documenti e opere grafiche dell’artista, provenienti dall’archivio conservato in Biblioteca, donazione degli eredi. Dopo il recente riordino, per la prima volta esposti al pubblico studi di gioielli, lettere, foto. Ingresso libero.
Villa Olmo, via Cantoni 1
GEA MINIARTEXTIL 2014
Fino al 2 giugno
24° edizione della rassegna d’arte tessile contemporanea. Installazioni realizzate da 14 nomi del panorama artistico mondiale sul tema GEA, la Terra. Curatore Luciano Caramel. Eventi: l’8  maggio ALLE 21.00: film Fata Morgana di W. Herzog. Il 15 alle 21: Poesie di Laura Garavaglia e foto. Il 10 alle 15 ERBE CHE TINGONO, laboratorio didattico per bambini 6-11 anni. [segue]
TEATRO MUSICA E CINEMA Torna all’indice
Istituto Carducci, Viale Cavallotti 7
IL PIANOFORTE TRASCENDENTALE
Domenica 11 maggio, ore 18.00
Il giovane e talentuoso pianista Marco Ciampi che accompagnerà il pubblico alla scoperta del pianoforte. Saranno eseguite la Sonata K 332 in Fa maggiore di Wolfgang Amadeus Mozart, la Sonata k 455 in Sol maggiore di Domenico Scarlatti, la Ciaccona di Johann Sebastian Bach, nella trascrizione di Ferruccio Busoni, e i 12 Studi op. 10 di Fryderyk Chopin.[segue]
VISITE GUIDATE Torna all’indice

 

Viale Puecher
MONUMENTO AI CADUTI
Domenica 11 maggio, dalle 15.00 alle 18.00
Domenica 11 maggio, dalle 15.00 alle 18.00 Apertura al pubblico del Monumento ai Caduti, con possibilità di salire dalla cripta sino all’ultima terrazza a 33 metri d’altezza. Una guida abilitata accompagnerà la visita. Tariffa unica € 3,00 [segue]
Meeting-point: Piazza Volta
V.I.P. A COMO (italiano/english)
Domenica 11 maggio, ore 15.00
Passeggiata tra le vie del centro storico alla scoperta di alcuni illustri comaschi che in città sono nati o hanno vissuto. Toponimi, palazzi e monumenti saranno un pretesto per un affascinante viaggio nel tempo. Visita Gratuita  – Free  [segue]
CITTA’ DEI BAMBINI Torna all’indice

 

Museo archeologico P. Giovio, piazza Medaglie d’Oro 1
DALLA A ALLO..ZOO. QUALI ANIMALI ABITANO IN PINACOTECA?
Sabato 10 maggio, dalle 15.00 alle 16.00
Laboratorio creativo per bambini 4-6 anni Come? Non vi siete mai accorti? Ci sono tantissimi animali in Pinacoteca, e vi aspettano per raccontarvi tante storie! Cosa? Gli animali non parlano? Venite ad ascoltare i nostri uccellini… dovrete ricredervi! Prenotazione obbligatoria: 031 252550031 252550[segue]
Rebbio
– RIFIUTI + VALORE
Sabato 10 maggio, ore 16.00 e 18.00
Per bambini 5 – 10 anni, dalle 16, laboratorio di riciclo creativo Energizziamoci!, dedicato al fuoco e all’energia presso il Mercato dell’Usato Solidale in via Lenticchia 26 – traversa di via Repubblica Romana. Alle 18, laboratorio per bambini 3 – 6 anni: ApeRiciclo, il gioco del riciclo nel salone della Scuola Materna di Rebbio in Via Lissi 17 [segue]
SPORT Torna all’indice
Ritrovo Stadio Sinigaglia – partenza gara: parcheggio Lido Villa Olmo
RUN IN COMO
Domenica 11 maggio, partenze ore 8.45
Mezza maratona Lago di Como competitiva – anche categoria handbike – 1° Trofeo femminile Marino Chicco e  2° Trofeo maschile Alberto Botta. Corsa di 8 Km non competitiva aperta a tutti. Corsa non competitiva di 1 km gratuita, riservata a bambini di elementari e medie [segue]
Ritrovo in piazza Roma
BICIAMO IN CITTÀ
Domenica 11 maggio 2014, ore 10:00
Per promuovere la mobilità sostenibile, ridurre l’inquinamento e sensibilizzare la cittadinanza sul tema della mobilità sostenibile, promuovendo l’uso della bici per gli spostamenti in città come mezzo di trasporto ecologico, economico e salutare. Partecipazione libera, informazioni al 3389749840/3401187158 [segue]

 

INCONTRI E CORSI Torna all’indice
Biblioteca comunale, Piazzetta Lucati 1
NON C’E’ SALUTE SENZA SALUTE MENTALE
Venerdì 9 maggio, ore 18.00
PSICOLOGIA DOVE COME QUANDO PERCHÉ: LA PSICOLOGIA Manuela Giambanco e Silvia Ostini presentano la  psicologia come forma di prevenzione e ricerca preventiva di benessere. la prenotazione è obbligatoria. Prima della conferenza, a partire dalle 14, tutti gli psicologi del Maggio di Informazione Psicologica saranno in sede a disposizione dei cittadini. [segue]
Auditorium Oratorio  “Nun de san Pedar” , viale Varese 21
ORA… ORATORIO 2014.
Sabato 10 maggio, ore 9,00
Riflessione sulla funzione dell’Oratorio come laboratorio dei talenti, sia a livello pedagogico-culturale sia come realtà presente e radicata nella città di Como, degna di attenzione per la crescita e l’accompagnamento delle nuove generazioni.
[segue]
Biblioteca comunale, Piazzetta Lucati 1
POESIA DELLA LUCE
Lunedì 12 maggio, ore 18.00
Tra le numerose conferenze del Festival della Luce, Giuseppe Langella, Paolo Gresti, Antonio Frare. esplorano testi di Dante, Manzoni e Ungaretti alla ricerca di incursioni ed epifanie della luce nella parola scritta. Altri eventi nel programma.[segue]
Biblioteca comunale, Piazzetta Lucati 1
TUTTI A SCUOLA
Giovedì 15 maggio, ore 21.00
Momento di confronto sull’inserimento e l’inclusione nella scuola primaria di minori portatori di disabilità in Italia e in una realtà sociale difficile quale quella del Burkina Faso, dove un’associazione comasca sta sperimentando un modello di scuola integrata per minori normodotati e portatori di disabilità [segue]

 

ALTRI EVENTI Torna all’indice
Ospedale Sant’Anna, San Fermo della Battaglia
LA RICCHEZZA DELLE MAMME
 Venerdì 9 maggio, ore 14.00
Allo Spazio Eventi, piano -1 rosso, un pomeriggio di informazione promosso dall’Unità Operativa di Terapia Intensiva Neonatale su importanza e benefici dell’allattamento al seno e banca del latte, in occasione della Festa della Mamma[segue]
Auditorium Collegio Gallio, via Tolomeo Gallio, 1
CURE DI DONNE
 Venerdì 9 maggio, ore 18.00
Le donne si raccontano e raccontano la malattia e il prendersi cura come esperienza peculiare in famiglia, nel lavoro, nel volontariato [segue]
Palazzo Terragni, Piazza del Popolo
FESTIVAL DELLA LUCE
8-9-10 maggio, ore 18.00 e 21.00
Prosegue il Festival nella sede della Guardia di Finanza (Palazzo Terragni) con il filosofo Giulio Giorello e di seguito le testimonianze del mondo delle start-up. Il 9 maggio Edoardo Boncinelli apre la serata e chiude Philippe Daverio. Il 10 maggio Ferdinando Scianna discute di fotografia e in chiusura L’Occhio con Gianvito Martino, Paolo Rama e Ludovica Lumer. Altri eventi in tutta la città [segue]
CANTO DELLA TERRA
Maggio – ottobre
Il territorio propone le proprie iniziative legate all’arte, al cinema, al teatro, alla musica, allo sport e a molto altro ancora in un’unica cornice.[segue]
S. Pietro in Atrio, via Odescalchi 3
POETICHE DEL CORPO
Sabato 10 maggio, ore 17.30
Quattro artisti, Luisa Azzerboni, Paolo Cicale, Giovanni Colombo, Simone Porro in una performance multimediale, riflessione sull’essere attraverso il dialogo tra il virtuale e il reale, alla ricerca delle radici del proprio essere. Azione, musica, immagini e parole in un unico spazio-tempo. [segue]

 

www.comune.como.itcultura.comune.como.it

www.comotourism.it/como

I sindaci più apprezzati Mario Lucini all’ottavo posto – Cronaca Como La Provincia di Como – Notizie di Como e provincia

I sindaci più apprezzati Lucini all’ottavo posto – Cronaca Como La Provincia di Como – Notizie di Como e provincia.

Comune di Como. Sulla giunta Lucini spirano venti di crisi. Magatti minaccia: «Capire chi governa in città»

 Lo avevo previsto fin dall’inizio della coalizione del sindaco Lucini: i primi a mandare in crisi la giunta saranno loro.

Loro: la sinistra “antagonista”, estremista, testimoniale.

Quelli della cultura bertinottiana che ha aperto la strada maestra al berluscunismo nel 1998, facendo fallire il primo governo Prodi

Sel (sinistra estremista lapidante): “Va rimosso”. Dai gulag alla rimozione: c’è qualche progresso. (notizia tratta da: http://rassegnastampa.comune.como.it/archivio/2013/08_agosto/29/02%20-%20polemica%20per%20i%20nuovi%20posti%20blu%20e%20sosta%20pi%C3%B9%20cara.pdf)

Paolo Ferrario

30 agosto 2013

Il centrosinistra che governa il capoluogo lariano è alle prese con la sua prima crisi politica. Crisi autentica, concreta. E a nulla valgono le massicce dosi d’acqua fredda che il pompiere Mario Lucini tenta di spargere sui focolai innescati dalla vicenda Ztl e posti blu.
La bufera sollevata dalla decisione di aumentare le tariffe dei parcheggi in alcune strade fuori le mura non accenna a placarsi.
Tutt’altro. Se è vero che ieri pomeriggio, raggiunto al telefono a Monaco di Baviera dove trascorre alcuni giorni di ferie, l’assessore Bruno Magatti si è espresso come mai finora. «Non sono d’accordo per nulla sulle ultime scelte – ha detto il titolare di Ambiente e Sanità – questa volta io dissento».

E il dissenso, che nel linguaggio della sinistra ha un significato molto preciso, viene chiosato da Magatti con una frase in tutto simile a una carica di dinamite piazzata sotto il tavolo della giunta di Palazzo Cernezzi:

da   Sulla giunta spirano venti di crisi. Magatti: «Capire chi governa in città».

Giunta Mario Lucini: recupero del Patria e al progetto che ha dato nuova vita all’Arena del Teatro Sociale

Il presidente della Famiglia Comasca Piercesare Bordoli ha fotografato la situazione con una felice battuta: «A Como quest’estate ci sono stati tre miracoli». Si riferiva alla  riapertura provvisoria del lungolago, al recupero del Patria e al progetto che ha dato nuova vita all’Arena del Teatro Sociale. Tre esempi di proficua collaborazione tra enti pubblici e privati, a testimonianza di un clima nuovo in città. Si raccolgono i frutti del gioco di squadra andato in scena nell’ultimo periodo, quell’unità di intenti auspicata decine di volte ma di rado tradotta in fatti concreti nel passato. Como prova a mettere da parte la litigiosità e a fare di necessità virtù, trasformando in un’occasione la carenza di risorse a disposizione degli enti locali e i problemi sul tavolo, a partire proprio dalla grana della passeggiata a lago. «Mario Lucini è un sindaco che ascolta e lavora in maniera molto sensata, lo stesso fanno i suoi collaboratori», sintetizza il presidente

da Estate 2013, tre miracoli a Como – Cronaca – Como La Provincia di Como – Notizie di Como e provincia.

INCONTRO PUBBLICO SUL BILANCIO CON L’assessore al bilancio e alle politiche finanziarie e tributarie, Giulia Pusterla, Biblioteca comunale

INCONTRO PUBBLICO SUL BILANCIO

Biblioteca comunale, piazzetta Lucati 1, ore 20.45, ingresso libero

Verrà presentato alla città il progetto del bilancio preventivo 2013. La presentazione del documento sarà svolta dall’assessore al bilancio e alle politiche finanziarie e tributarie, Giulia Pusterla, che illustrerà anche le scelte di gestione adottate. “Il bilancio degli enti locali è uno strumento complesso e poco leggibile ma con impatti immediati sulla vita quotidiana dei cittadini – commenta l’assessore – per questo riteniamo importante proporre un incontro pubblico, nel quale presentare in forma comprensibile le previsioni di bilancio e dare spazio anche alle domande dei cittadini”.Immagine

aree pedonali a Como: piazza Roma, piazza Grimoldi, piazza Volta e via Garibaldi.

Non solo addio ai posti auto in piazza Roma, piazza Grimoldi, ma anche una maxi area pedonale nella zona di piazza Volta e di via Garibaldi. 

da  Como, maxi zona pedonale «Non solo piazza Roma» – Cronaca – La Provincia di Como – Notizie di Como e Provincia.

Sindaci d’Italia più amati: Mario Lucini al secondo posto, Comune di Como

La diciottesima edizione dell’indagine Monitorcittà assegna al primo cittadino di Como il secondo posto dietro a Paolo Perrone (Lecce). Terzo è Vincenzo De Luca, primo cittadino di Salerno. Bolzano e Trento si confermano in vetta tra le città per i servizi erogati, terza è Reggio Emilia.

Lo studio prende in esame il gradimento dei sindaci che riescono a ottenere più del 55% di gradimento da parte dei cittadini.

DA Sindaci d’Italia più amati Lucini al secondo posto – Cronaca – La Provincia di Como – Notizie di Como e Provincia.

il Comune di Como su Twitter, da Newsletter Lorenzo Spallino

Comune di Como, primo tweet!

La Pubblica Amministrazione italiana deve costruire nuove modalità di interazione e partecipazione, rafforzando la percezione di trasparenza e di efficienza. In questo scenario, gli spazi di social networking rappresentano una grande opportunità per la PA, non solo per informare e comunicare in maniera efficace ma anche per costruire una relazione di fiducia, per ascoltare e monitorare il livello di soddisfazione dei cittadini” (Filippo Patroni Griffi, Ministro per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione). Deciso questa mattina in giunta, oggi il Comune ^sbarca^ su Twitter con l’account@ComuneComo. Ci siamo dati un periodo di sperimentazione fino al 30 settembre per capire come implementare e migliorare il servizio. I vostri suggerimenti saranno utilissimi, oltre che graditi. Potremmo trovarci a ottobre per tirare le fila dell’iniziativa. Cosa ne dite?

P.S.
Il primo tweet inviato alle 5:55 p.m. di oggi, non poteva non andare alla nuova grande mostra organizzata dal Comune di Como “La Città Nuova. Oltre Sant’Elia. Cento anni di visioni urbane” (http://www.lacittanuova.it/) inaugurata sabato. Ci siete stati?

Comune di Como: redditi dei dirigenti

sarebbe interessante pubblicare anche i redditi da pensione degli ex dirigenti, alcuni dei quali poi diventati membri di consigli di anministrazione di importanti istituzioni cittadine.

La spartizione della dirigenza negli anni 80 e 90 è stata assolutamente “bipartizan”, come si dice con linguaggio novecentesco.

Paolo Ferrario

Per gli attuali dirigenti vai a   Como, redditi dei dirigenti Per Ferro 138.948 euro – Cronaca – La Provincia di Como – Notizie di Como e Provincia

Chissà se la Cgil dice anche di costoro che l’IMU espone le famiglie alla povertà

Gradimento dei sindaci: Mario Lucini è il quinto d’Italia – Cronaca – La Provincia di Como – Notizie di Como e Provincia

 Il sindaco di Como Mario Lucini è il quinto sindaco più “amato” d’Italia. È quanto stabilisce il sondaggio annuale Governance Poll 2012, condotto da Ipr Marketing per il quotidiano Il Sole 24 ore.

Lucini vanta un consenso percentuale del 65,5%, che risulta tuttavia in ribasso rispetto alla quota base del 74,9%, registrata all’epoca dell’elezione. Percentuale che poi è quella dei voti ottenuti al ballottaggio. 

tutto l’articolo qui    Gradimento dei sindaci Lucini il quinto d’Italia – Cronaca – La Provincia di Como – Notizie di Como e Provincia.

nomina di 25 rappresentanti del Comune in enti, fondazioni e società partecipate (undici in tutto). A Palazzo Cernezzi sono arrivate decine e decine di candidature

è per me molto interessante scorrere con l’occhio attento dello studioso della Polis e con la memoria proiettata all’indietro nella mia esperienza di politica locale a suo tempo (inutilmente) militante (1974-1989).

Quanti nomi “nuovi” (!?!), quanta voglia sugli incarichi pagati, quante piccole ambizioni ….

Non avete mai pensato, pensionati inoperosi, di iscrivervi a qualche scuola serale o a qualche corso di cultura generale?

Molti di voi avrebbero bisogno di IMPARARE (si può apprendere anche a 60-70 anni ed anche oltre) piuttosto che ambire ad amministrare i beni comuni

Rinnovo la mia stima a Mario Lucini che dovrà vedersela con i loro curricoletti ed aspirazioni

Paolo Ferrario

2 gennaio 2013

——————————————————————————————————————————————–

 Il 2013 si apre, per il sindaco Mario Lucini, con un appuntamento importante: la nomina di 25 rappresentanti del Comune in enti, fondazioni e società partecipate (undici in tutto). A Palazzo Cernezzi sono arrivate decine e decine di candidature: scaduti i termini fissati dall’avviso pubblico, le persone che hanno fatto domanda sono addirittura 127. E c’è chi ha fatto richiesta per tutti gli enti, senza esprimere preferenze.
L’elenco – che pubblichiamo integralmente in questa pagina – comprende numerosi volti noti della politica, ex assessori ed ex consiglieri comunali, ma anche ex dirigenti e dipendenti di Palazzo Cernezzi. Oltre ad rappresentanti uscenti, a caccia di una riconferma (in base alla delibera votata nel giugno scorso in consiglio, tutte le nomine in atto sono decadute e il sindaco deve indicare i nuovi nomi). Molti anche i professionisti.
Le posizioni più ambite sono quelle retribuite, vale a dire i cinque componenti per il consiglio d’amministrazione di Comodepur e i tre per il collegio sindacale, oltre ai due membri del consiglio di Spt Holding. 

La carica dei 127 per una poltrona – Cronaca – La Provincia di Como – Notizie di Como e Provincia.

9 febbraio 2013

Il sindaco di Como Mario Lucini ha firmato i decreti di nomina dei rappresentanti comunali in enti, istituzioni e società a partecipazione pubblica. Nel seguito del’articolo tutti i nomi e gli incarichi.

Spt Holding Spa  Cesare Coerezza; Fabio Faverio; Como Depur Spa  Andrea Tagliabue,  Giacomo Galimberti, Alberto Grandi, Pietro Gilardoni, Alessandro Porta; Collegio Sindacale Como Depur Spa Stefano Botta sindaco effettivo, Carlo Rodi sindaco effettivo, Patrizia Gorini sindaco supplente; Univercomo  Oliviero Emoroso, Emanuela Donetti, Paolo Sinigaglia; Fondazione Centro Studi Nicolò Rusca,  Stefano Novati; Società Palchettisti del Teatro Sociale Marco Albanese; Fondazione Gabriele Castellini  Scuola d’Arti e Mestieri Aniello Rinaldi (presidente), Pericle Bergamo; Fondazione don Eugenio Bonoli Gianluca Aliverti, Annamaria Cetti; Fondazione La Presentazione  Alessandro Mogavero (presidente), avv. Francesca Mancuso,  Fausta Bicchierai,  Francesca Paini; Associazione Scuola Montessori Giorgio Costanzo; Istituto di Storia Contemporanea Pier Amato Perretta  Mario Davì.

Como ha adottato il suo P.G.T. (Piano di Governo del Territorio)

Alle 4.44 del 21/12/2012 Como ha adottato il suo P.G.T. (Piano di Governo del Territorio). Dopo un lungo percorso, iniziato nel 2005 e mai portato a compimento dalle precedenti Amministrazioni locali, in soli sei mesi la Giunta Lucini, fermamente guidata dall’Assessore all’Urbanistica (Avv. Spallino), è riuscita nell’impresa. E il destino ha mosso le sue carte in modo che la votazione in Consiglio Comunale avvenisse proprio all’alba del giorno della fine del mondo secondo il calendario Maya. Un caso, ovviamente…

Noi di Como Civica abbiamo condiviso la scelta responsabile di non cestinare il lavoro precedentemente svolto da Tecnici, Professionisti e Amministratori (circa 4000 pagine di documenti costati qualche centinaia di migliaia di euro in consulenze), ma di riutilizzare e modificare quel lavoro senza grossi stravolgimenti per evitare un nuovo passaggio in V.A.S. (Valutazione Ambientale Strategica). Successivamente all’approvazione del P.G.T., prevista entro l’estate, verrà valutata la possibilità di una variante generale che andrà a migliorare ulteriormente lo strumento, connotandolo definitivamente come prodotto politico dell’Amministrazione Lucini.

da  Pgt: adottato. La fine del mondo?.

Mario Lucini. Un ricordo biografico: la straordinaria linearità dell’opposizione condotta dal futuro sindaco in consiglio comunale per i 5 anni in cui è stato capogruppo del Pd

Prendendo in considerazione anche soltanto gli ultimi 18 anni, l’asse di potere politico ed economico che aveva messo radici a Palazzo Cernezzi è parso per un lungo tempo inscalfibile. Non è stato un caso, infatti, che Forza Italia abbia colto a Como uno dei primi sindaci in assoluto (era il 1994, lo scomparso Alberto Botta vestiva la fascia tricolore per la prima volta). Non è stato un caso che lo stesso Alberto Botta, 4 anni dopo, sia stato confermato primo cittadino. E, venendo all’ultima decade – a dispetto di un secondo quadriennio Botta tutt’altro che esaltante – non fu casuale che, nel 2002, e poi ancora nel 2007, Stefano Bruni – commercialista di origini forziste, poi confluito nel Pdl, saldamente ancorato alla comunità ciellina – abbia vinto sempre al primo turno contro gli sfidanti d’occasione (l’ex sindacalista Giovanni Moretti e poi l’ultimo capogruppo regionale del Partito Democratico, Luca Gaffuri). 
Ma allora, cosa è “magicamente” cambiato nell’anima conservatrice di Como, con il vento della primavera 2012?
Prima di tutto, è mutata l’immagine del centrodestra in città, tra fallimenti amministrativi imponenti (le già citate Ticosa e paratie su tutti), litigiosità esasperate, riflessi negativi a livello locale della parabola discendente del berlusconismo nazionale (e, in parte, del leghismo storico). Tutti elementi – per sintetizzare – che hanno avuto la forza dirompente, con il passare dei mesi, di incunearsi in quella sorta di patto aprioristico tra i moderati elettori comaschi e il blocco politico di riferimento sempre lontano dall’arcipelago del centrosinistra. Ed è qui, da questo punto, dentro questa sorta di frattura epocale che è germogliata davvero la vittoria di Mario Lucini e del centrosinistra tutto. 
Ha contato, innanzitutto, la straordinaria linearità dell’opposizione condotta dallo stesso futuro sindaco in consiglio comunale per i 5 anni in cui è stato capogruppo del Pd. Un martellamento tecnico, minuzioso, talvolta estenuante, condotto su tutte le principali falle dell’amministrazione Bruni. Un accanimento quasi sempre soft nei toni, che, al momento del voto, pur senza accendere immaginifiche fantasie nell’elettorato, ha comunque innalzato la credibilità del personaggio al di sopra dei “dubbi” sull’opportunità di premiare un uomo e a una coalizione politica di centrosinistra. 

tutto l’articolo di Emanuele Caso  qui E Lucini espugnò Como.

Comune di Como: Per l’assessora Giulia Pusterla i controlli effettuati nelle scuole private, ma anche in quelle pubbliche, sono solo una «verifica del rispetto delle regole» e sono «legati alle residenze estere fittizie»

giulia pusterla

Applaudo la Giunta Lucini e, in particolare, l’assessore Giulia Pusterla

Paolo Ferrario

————————————————–

Per l’assessora Giulia Pusterla i controlli effettuati nelle scuole private, ma anche in quelle pubbliche, sono solo una «verifica del rispetto delle regole» e sono «legati alle residenze estere fittizie». «È grave che alcuni politici non sentano l’urgenza di una seria lotta all’evasione» la stoccata lanciata a Bordoli Leggi il seguito di questo post »micheledonegana «.

Cambiano i vertici dei servizi pubblici locali cui partecipa il Comune di Como (nel gergo. “le partecipate”)

Mi piace molto lo stile Lucini (competenze e bando). Mi piace meno il silenzio  sull’Acsm dove il “gettone” è più sostanzioso. E sarà interessante vedere chi ci andrà

Paolo Ferrario

————————————————————————————-

Cambiano i vertici delle partecipate

Lucini: «Ridare apertura alle forze vive della città affinché nuove professionalità, competenze e sensibilità possano mettersi a disposizione»

 Entro il 13 dicembre chiunque abbia i requisiti potrà presentare domanda. Palazzo Cernezzi dovrà individuare 25 nuove figure che andranno a ricoprire incarichi direttivi in importanti realtà economiche e culturali comasche (il bando è stato pubblicato sul sito del Comune (Albo Pretorio on-lineAvvisi).

Più precisamente dovranno essere individuati: 2 componenti per il Consiglio di amministrazione di Spt Holding Spa; 5 componenti per il Consiglio di amministrazione e 3 componenti per il Collegio sindacale di Comodepur Spa; 3 componenti per il Consiglio direttivo di Univercomo; 1 componente per il Consiglio di amministrazione della Fondazione-Centro Studi “Nicolò Rusca”; 1 componente per il Consiglio direttivo della Società palchettisti del Teatro sociale di Como; 2 componenti per il Consiglio di amministrazione della Fondazione “Gabriele Castellini” Scuola d’Arti e Mestieri; 2 componenti per il Consiglio di amministrazione della Fondazione “Don Eugenio Bonoli”; 4 componenti per il Consiglio di amministrazione della Fondazione “La Presentazione”; 1 componente per il Consiglio di amministrazione della Associazione Scuola Montessori; 1 componente per il Consiglio direttivo dell’Istituto di storia contemporanea “Pier Amato Perretta”.

Salta all’occhio la mancanza di Acsm-Agam, vincolata forse dall’essere quotata in borsa a procedure particolari e tempistiche differenti.

tutto l’articolo qui  Cambiano i vertici delle partecipate «.

Un patto per una città viva, accogliente e tranquilla. E’ quello presentato stamattina a Palazzo Cernezzi dall’assessore alle attività produttive e al commercio Gisella Introzzi

Un patto per una città viva, accogliente e tranquilla. E’ quello presentato stamattina a Palazzo Cernezzi dall’assessore alle attività produttive e al commercio Gisella Introzzi. Il patto, nato dall’intesa con le associazioni di categoria, ha lo scopo di costruire un ambiente di civiltà e rispetto che tuteli i diritti dei residenti, degli esercenti dei locali pubblici, dei turisti. “Questa intesa – ha spiegato l’assessore Introzzi – è la testimonianza di una volontà congiunta e concertata per migliorare le condizioni di vivibilità della nostra città. Non rappresenta un punto di arrivo ma un punto di partenza che si potrà migliorare, integrare, correggere ed estendere anche ad altri soggetti”. L’intesa, predisposta dall’assessorato alle Attività Produttive e al Commercio in collaborazione con la Camera di Commercio, le principali associazioni di categoria (Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato, Cna) e Arpa.  

 

 

tutta la notizia qui: Ecco il patto per una Como più viva ed accogliente.

Como: “Date al Comune il cinque per mille” – Cronaca – La Provincia di Como

«Cari comaschi, destinate al vostro Comune il cinque per mille».

A lanciare l’inedito appello è l’assessore al Bilancio Giulia Pusterla. Commercialista di professione, Pusterla negli ultimi giorni ha notato che moltissimi cittadini non indicano alcun beneficiario nella dichiarazione dei redditi e il risultato è che quei soldi restano allo Stato.

«Invito tutti – afferma l’assessore – a valutare seriamente questa opportunità, l’avrei fatto anche in una situazione florida per il Comune ma credo che il messaggio sia ancora più importante considerando i problemi di risorse di questo periodo».

La dichiarazione dei redditi va presentata entro il prossimo 30 settembre e Pusterla chiede esplicitamente ai comaschi di mettere una firma vicino alla casella con la scritta «Sostegno alle attività sociali svolte dal Comune di residenza del contribuente»

vai all’intero articolo qui: Como: “Date al Comune il cinque per mille” – Cronaca – La Provincia di Como – Notizie di Como e Provincia

 

è sufficiente apporre la propria firma e indicare il codice fiscale del proprio comune..nel caso di Como è
80005370137

Como, sindaco Mario Lucini: Un centro storico completamente rinnovato. Dal porfido che verrà sistemato in tutti i punti rovinati alla nuova regolamentazione dei pass per la città murata

Un centro storico completamente rinnovato. Dal porfido che verrà sistemato in tutti i punti rovinati alla nuova regolamentazione dei pass per la città murata con l’installazione anche di telecamere per il controllo dell’orario di uscita e non solo la regolarità del veicolo. 

È la sorpresa che aspetta i comaschi al rientro dalle vacanze. «Finalmente – spiega il sindaco Mario Lucini – riusciamo a far partire un paio di interventi che daranno certamente un miglioramento alla città. Parlo del piano asfalti (che parte oggi, ndr) e della sistemazione delle pavimentazioni lapidee in centro storico che partirà invece a breve. Quest’ultimo intervento ci riporterà in condizioni decorose e, in seguito, il centro sarà oggetto di manutenzione ordinaria in modo tale da non ritrovarci più in situazioni che richiedono manutenzione straordinaria».

tutto l’articolo qui: Lucini: «Centro storico da rimettere a posto» – Cronaca – La Provincia di Como – Notizie di Como e Provincia.

Paratie: il sindaco Mario Lucini e la sua squadra, intenzionati a presentarsi in Regione con le linee generali del nuovo progetto per il lungolago «entro poche settimane»

 «Tempi strettissimi». Sarà un’estate di super lavoro per il sindaco Mario Lucini e la sua squadra, intenzionati a presentarsi in Regione con le linee generali del nuovo progetto per il lungolago «entro poche settimane». I documenti saranno due: uno spiegherà perché non ha senso proseguire con il vecchio piano (le paratie mobili in piazza Cavour, i panconi manuali e opere idrauliche nel sottosuolo), l’altro conterrà la proposta alternativa. Lucini non si sbilancia – comprensibilmente – sul nuovo cronoprogramma. Ma ieri ha ribadito: «Se la nostra idea di ridimensionare le opere verrà accettata dalla Regione, i tempi certamente si accorceranno».

tutto l’articolo qui. Paratie, 15 giorni per il progetto Passeggiata riaperta nel 2013 – Cronaca – La Provincia di Como – Notizie di Como e Provincia.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: