Sguardo sul lago, camminando lungo il sentiero che porta all’imbarcadero di Coatesa, in un pomeriggio del 7 gennaio 2022

Emily Dickinson, Natura. La più dolce delle madri, a cura di Silvio Raffo, con testo a fronte, Elliot editore, 2021. Indice del libro

Coatesa sul Lario e dintorni

vai alla scheda dell’editore

Emily Dickinson – Natura, la più dolce delle madri

Il regno della Natura è per Emily Dickinson lo scenario teatrale che l’Invisibile ha scelto per celarsi e a tratti rivelarsi, in modo sibillino e insieme imperativo, tramite quelli che la poetessa chiama i «Bollettini dell’Immortalità». Dunque Dickinson altro non è che un radar, o meglio una creatura in grado di dare forma poetica ai messaggi che le provengono con «toccante maestà» dalla «più dolce delle Madri» e vengono affidati da Emily a «mani che non vede» nell’assoluta certezza che saranno raccolti e diffusi; questi segreti messaggi, che hanno attraversato nella loro intatta bellezza la storia della poesia, sono stati selezionati, raccolti e tradotti dal poeta Silvio Raffo, che li accompagna con una sua ricca introduzione.

View original post

Neige

lescritteriate

Son meno cupi

i nudi rami protesi

di bianco abbracciati

View original post

Francois Cheng, La bellezza del tramonto – lettura di Domenico Pelini

“se un filo d”erba non fosse, nulla sarebbe”, Emanuele Severino

Anche il grande sogno – il grande errare – è un essente eterno, ed è eterno anche ogni suo contenuto, quindi anche quella povera cosa che sono io che sto scrivendo dei miei ricordi, con la vanità, l’insincerità, la puerilità – eterne anch’esse – che accompagnano questo proposito. Una povera cosa, tuttavia, che, come la più povera delle cose, se non ci fosse non ci sarebbe alcunché; se fosse nulla, tutto sarebbe nulla. Giacché, se tutto è eterno, tutto è legato a tutto, sì che, se un filo d”erba non fosse, nulla sarebbe”.
(Emanuele Severino, Il mio ricordo degli eterni. Rizzoli, 2011,p. 47).

un bocciolo di ROSA che vuole vivere il suo tempo che resta, 17 ottobre 2021

accanto a https://coatesa.com/2021/10/16/la-commovente-voglia-di-vivere-il-suo-tempo-di-una-rosa-15-ottobre-2021/ c’è un bocciolo di ROSA vuole vivere il suo tempo che resta

“La Natura è una guida dolce, prudente e giusta.” Montaigne . Immagine a cura di Brunello Cucinelli , Autunno Inverno 2021

vai al sito https://www.brunellocucinelli.com/it/

Corylus (nocciolo contorto)

lescritteriate

C ontemplo

O rnamentali

R icciolute

Y psilon,

L anguide

U nioni

S inuose

View original post

primo giorno d’Autunno e ultimo viaggio di L. a Como in battello

Come i monaci, il gatto sa che c’è un altro rimedio contro la noia: la contemplazione, in Pietro Citati, L’armonia del mondo. Miti d’oggi, Rizzoli/Super Pocket, 1998, pagina 13

Come i monaci, il gatto sa che c’è un altro rimedio contro la noia: la contemplazione.

E se c’è un momento che mi affascina nella sua vita, è quando sta davanti alla finestra. Guarda nella strada.

Come vorrei scorgere quello che vede ! Credo che veda più grande di noi …

in Pietro Citati, L’armonia del mondo. Miti d’oggi, Rizzoli/Super Pocket, 1998, pagina 13

Passeggiata di Luciana nel giardino con: Nottola, Gin, Noirette, 5 settembre 2021

L’acqua di un fiume si adatta al cammino possibile, senza dimenticare il proprio obiettivo: il mare, Paolo Coelho

L’acqua di un fiume si adatta al cammino possibile, senza dimenticare il proprio obiettivo: il mare. 

Paolo Coelho

Sguardo sulla “Baia di Coatesa” e fotografia/ricordo di Luciana e Paolo a cura di J. Z., ore 18 del 30 agosto 2021

Chicco e Luigina arrivano in battello da Como, Pontile di Nesso, 25 agosto 2021, ore 18

Italia fragile. La diga nella paura. Incombe su Dervio, nel Lago di Como: è l’invaso Enel vecchio di un secolo, articolo di Fabrizio Gatti in L’Espresso 15 agosto 2021

letto in edizione cartacea

cerca in

Italia fragile. Dervio e la paura della diga in prima pagina su ‘L’Espresso’

“Un territorio fragile. A rischio i paesi in riva”, intervista di Paolo Moretti a Mario Lucini, geologo e ex Sindaco di Como, in La Provincia 29 luglio 2021

letto in edizione cartacea

cerca in:

https://www.laprovinciadicomo.it/?src=logo_up

Paolo Moretti su twitter https://twitter.com/PaoloMoretti

Il ponte della CIVERA e L’ Orrido di NESSO dopo le alluvioni dei primi di agosto 2021

sguardo dal battello sull’Orrido di Nesso e il Ponte della Civera, dopo le alluvioni di fine luglio e primi agosto 2021

accumulo di legname nel porticciolo di Nesso, dopo le alluvioni di fine luglio/primi di agosto 2021

la cura della raccolta e smaltimento è stata di Dario, Paolo, Nicolò …

mamma Dolores e papà Giobatta al tavolo della pergola, agli inizi degli anni Novanta

mamma Dolores sul corridoio del Caco agli inizi degli anni Novanta

la casa/orto/giardino agli inizi degli anni ’90

Lago di Como, già rimosse 600 tonnellate di legname. Ne mancano 1.800 – Cronaca, Aprica

Lago, già rimosse 600 tonnellate Ne mancano 1.800

Lago, già rimosse 600 tonnellate Ne mancano 1.800 – Cronaca, Aprica

Orrido e cascata di Nesso, nel tempo della alluvione di fine luglio 2021

Como, sospesi i servizi di navigazione di linea sul lago, informazione in QuiComo

Como, sospesi i servizi di navigazione di linea sul lago

Il legname che si è riversato nel primo bacino rende impossibile la navigazione

vai a QuiComo Como, sospensione servizi

tronchi scaricati nel lago , dopo le alluvioni di fine luglio 2021

detriti di LEGNO dopo le piogge torrenziali e le alluvioni di fine luglio 2021

Un altro lockdown per noi laghee – di Davide Van De Sfroos, in La Provincia 27 lug 21

Un altro lockdown per noi laghee Questa parte del lago, nel corso degli anni, è stata più volte colpita da sconvolgimenti climatici, ma, a mia memoria, non era mai successo che entrambe le sponde, per così tanti chilometri subissero una tale distruzione …. segue

di Davide Van De Sfroos

per l’intero articolo vai a

Un altro lockdown per noi laghee – Editoriali, Argegno

alluvioni e frane sul Lago di Como, in particolare a: Blevio, Brienno, Lezzeno, Cernobbio, articoli vari in La Provincia, 28 luglio 2021

La statale Regina chiusa due giorni fra Laglio e Colonno, articolo di Marco Palumbo

In una notte è caduto un terzo della pioggia di Luglio

Tracima il Greggio e travolge tutto (Cernobbio)

Laglio: il torrente Caradello si è riversato dalla montagna fino al lago

Evacuazione a Brienno e Carate

Frana fra Nesso e Lezzeno

Blevio, le ruspe dopo la paura

In Valle Intelvi tanti smottamenti

Schignano: ottanta centimetri di puro terrore

Vai alla Provincia del 28 luglio 2021

https://www.laprovinciadicomo.it/stories/premium/Cronaca/viene-giu-tutto-il-lago-isolato_1403102_11/

VIENE GIÙ TUTTOIL LAGO ISOLATO

La Statale Regina chiusa due giorni tra Laglio e Colonno.Nessun ferito, ma milioni di euro di danni. Sono cadute almeno 9 frane. Situazione difficile anche ad Argegno e Sala Comacina: guarda il video

Cento e più millimetri di pioggia caduti nel breve volgere di 12 ore hanno messo in ginocchio un’ampia fascia di Comuni della sponda occidentale del lago, colpendo anche Schignano e, sulla sponda orientale, Nesso e Lezzeno oltre all’Olgiatese.Marco Palumbo

Sponsorizzato da Fisher Investments Italia


 Tags#Argegno#Brienno#Cernobbio#Colonno#Laglio#Schignano#Disastri, Incidenti#Disastri (generico)#Frane, Valanghe#Economia, affari e finanza#Trasporti#Trasporti stradali#Tempo libero#Spostamenti, Trasporti quotidiani#traffico Altri articoliMercoledì 28 Luglio 2021Un altro lockdown per noi lagheeQuesta parte del lago, nel corso degli anni, è stata più volte colpita da sconvolgimenti climatici, ma, a mia memoria, non era mai successo che …Martedì 27 Luglio 2021MALTEMPO SUL LAGO REGINA CHIUSA 2 GIORNIMartedì 27 Luglio 2021Frana a Laglio, spazzata via la riva A Lezzeno tre smottamenti Cernobbio: auto portata via dall’acqua (VIDEO) GUARDA IL VIDEOMartedì 27 Luglio 2021Maltempo: la Regina chiusa in quattro punti Isolati i paesi del lago GUARDA IL VIDEOLunedì 26 Luglio 2021Maltempo: la Lariana resta ancora chiusaDomenica 25 Luglio 2021Variante della Tremezzina, la novità A Natale semaforo con senso alternato Articoli più letti

Allagamenti, frane e danni ingenti. Il Comasco in ginocchio

Laglio salvataggio anziana
statale regina
Valle intelvi

Smottamento tra Nesso e Lezzeno. Camion travolto, salvo il conducente – Corriere di Como

Smottamente tra Nesso e Lezzeno. Il maltempo sta flagellando ogni angolo del territorio. Sempre questa mattina un fiume di detriti tra cui anche tornchi i alcuni alberi hanno travolto un camion

Smottamento tra Nesso e Lezzeno. Camion travolto, salvo il conducente – Corriere di Como

Frana a Laglio, spazzata via la riva. a Lezzeno tre smottamenti. Cernobbio: auto portata via dall’acqua

Frana a Laglio, spazzata via la riva A Lezzeno tre smottamenti Cernobbio: auto portata via dall’acqua

Frana a Laglio, spazzata via la riva A Lezzeno tre smottamenti Cernobbio: auto portata via dall’acqua (VIDEO) GUARDA IL VIDEO – Cronaca, Carate Urio

Maltempo, la Lariana resta chiusa. La conta dei danni nel territorio Comasco – EspansioneTv

Maltempo nel Comasco, dopo il violento nubifragio che nella giornata di ieri si è abbattuto sull’intera provincia provocando numerosi danni, continuano le operazioni di messa in sicurezza dei vigili del fuoco. Allagamenti, grandinate e violenti temporali. La situazione più drammatica si registra a Blevio, sulla sponda orientale del lago di Como, nella parte alta del comune, dove una frana ha travolto le auto in sosta e raggiunto le abitazioni. Fortunatamente non si sono registrati feriti.

Maltempo, la Lariana resta chiusa. La conta dei danni nel territorio Comasco – EspansioneTv

Frana a Blevio, Lariana chiusa fino a mercoledì sera – Corriere di Como

L’ondata di maltempo che domenica ha flagellato il Comasco ha lasciato dietro di se pesanti strascichi. A Blevio, paese più colpito, la paura è stata tanta. Auto travolte dalla furia dell’acqua, fiumi di fango, sassi, rami e violente grandinate hanno reso impraticabili gran parte delle strade e causato numerosi problemi

Frana a Blevio, Lariana chiusa fino a mercoledì sera – Corriere di Como

Maltempo: la Regina chiusa in quattro punti Isolati i paesi del lago per frane e allagamenti

Continua l’ondata di maltempo sulla sponda occidentale del lago di Como. Da oltre due ore un violentissimo temporale ha provocato un’altra serie di problemi dopo quelli di domenica. La Statale Regina, in particolare, è bloccata in quattro punti. A Moltrasio all’uscita della galleria di Cernobbio in direzione Moltrasio; a Brienno cento metri prima dell’imbocco della galleria e subito prima della stessa; ad Argegno subito prima della stazione della funivia e a Colonno sulla strada che porta al cimitero

Maltempo: la Regina chiusa in quattro punti Isolati i paesi del lago per frane e allagamenti – Cronaca, Argegno

nell’anno di Dante (1321-2021) : “INFORSARSI”, “essere in dubbio”

Stefano MANCUSO, La pianta del mondo, Laterza, 2020. Indice del libro

vai alla scheda in Tecalibri:

http://www.tecalibri.info/M/MANCUSO-S_pianta.htm

La maggior parte degli uomini sono come una foglia secca … HERMAN HESSE

TRACCE e SENTIERI: biografie fra Tempo, Luogo, Eros, Polis e Destino

La maggior parte degli uomini sono come una foglia secca, che si libra nell’aria e scende ondeggiando al suolo. Ma altri, pochi, sono come le stelle fisse, che vanno per un loro corso preciso, e non c’è vento che li tocchi, hanno in sé stessi la loro legge e il loro cammino.

View original post

Confrontate il sereno e semplice splendore di una rosa in fiore con la tensione e inquietudine della vostra vita … ANTHONY DE MELLO

Confrontate il sereno e semplice splendore di una rosa in fiore con la tensione e inquietudine della vostra vita.
La rosa ha un dono che a voi manca: è perfettamente soddisfatta di se stessa.
Non è stata programmata fin dalla nascita, come voi, per essere scontenta di sé e quindi non ha l’impulso di essere diversa da quello che è.
Ecco perché possiede la grazia spontanea e l’assenza di conflitto interiore che fra gli umani si trova solo nei bambini in tenera età e nei mistici.

ANTHONY DE MELLO

Guardavo l’aiuola dei fiori vicino alla porta di casa. “Ecco il tutto”, dissi … VIRGINIA WOOLF

Guardavo l’aiuola dei fiori vicino alla porta di casa. “Ecco il tutto”, dissi. Osservavo una pianta con un ventaglio di foglie e, all’improvviso, mi parve chiaro che il fiore era esso stesso parte della terra; che la cosa che era il fiore era racchiusa all’interno di un cerchio, e che quello era il vero fiore, parte terra, parte fiore

VIRGINIA WOOLF

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: