Vai al contenuto

CategoriaSala Comacina

È morta l’ASINA GINA che, con Pierino Cardoni, tutte le settimane portava, passando per la strada statale, burro e formaggio a Sala Comacina, da La Provincia di Como, 16 febbraio 2018

La Gina non scende più a lago Addio alla mascotte della Regina fonti informative: https://www.laprovinciadicomo.it/stories/lago-e-valli/la-gina-non-scende-piu-a-lago-addio-alla-mascotte-della-regina_1270013_11/ http://247.libero.it/rfocus/34372652/1/la-gina-non-scende-pi-a-lago-addio-alla-mascotte-della-regina/

Da Tremezzo a Sala Comacina lungo la “Greenway del lago di Como”, arricchito dalle note bibliografiche a cura della NodoLibri edizioni, pubblicato su SistemaComo2015 , http://www.jsc15.it/

Da Tremezzo a Sala Comacina lungo la ”Greenway” (di Paolo Ferrario)   Sebbene ormai anche gli ultimi miti scampoli tardoautunnali ci abbiano abbandonato, proponiamo un interessante “diario di viaggio” scritto … Continua la lettura di Da Tremezzo a Sala Comacina lungo la “Greenway del lago di Como”, arricchito dalle note bibliografiche a cura della NodoLibri edizioni, pubblicato su SistemaComo2015 , http://www.jsc15.it/

antropologia dell’odio sul Lario: “qui in paese, ormai, sono tutti schierati contro di me, incattiviti, decisi a cacciarmi. Ho subito minacce, atti vandalici. Ora ho paura”; “Se fossero state prese le doverose precauzioni da parte del padrone, un presupposto che nulla ha a che vedere con l’amore per gli animali, la piccola Ilend sarebbe ancora viva”

capisco molto quest’uomo spesso ho subito e patito la malevolenza che gli abitanti di questi luoghi sanno (in certi casi) esprimere: lettere anonime minatorie, parole di odio, malevolenza, giudizi pesanti … Continua la lettura di antropologia dell’odio sul Lario: “qui in paese, ormai, sono tutti schierati contro di me, incattiviti, decisi a cacciarmi. Ho subito minacce, atti vandalici. Ora ho paura”; “Se fossero state prese le doverose precauzioni da parte del padrone, un presupposto che nulla ha a che vedere con l’amore per gli animali, la piccola Ilend sarebbe ancora viva”