Cucciago, rifugiato accusato di sequestro di persona – Como – Il Giorno

Ha minacciato e trattenuto l’assistente sociale che si stava occupando di lui, pretendendo al consegna dei soldi corrisposti dalla Prefettura ai migranti. L’uomo, un nigeriano di 20 anni, arrivato in Italia a giugno dello scorso anno con la missione «Mare Nostrum» Sorgente: Cucciago, rifugiato accusato di sequestro di persona – Como – Il Giorno notizia riportata anche in: http://www.espansionetv.it/2016/02/19/cucciago-sequestra-lassistente-sociale-a-scopo-di-estorsione-arrestato/

Read More →

Entra in un appartamento, ma viene scoperto dai proprietari. Denunciato

… Dopo aver ottenuto una precisa descrizione, i poliziotti hanno iniziato le ricerche, rintracciando l’uomo – un 37enne rumeno – in via Bellinzona. Una volta perquisito, nello zaino hanno trovato oggetti che potevano essere utilizzati per forzare le serrature. … Entra in un appartamento, ma viene scoperto dai proprietari. Denunciato.

Read More →

Isis: blitz antiterrorismo, coinvolto anche un giovane di Como, 25 marzo 2015

Isis: blitz antiterrorismo, coinvolto anche un giovane comasco   http://www.ciaocomo.it/isis-blitz-antiterrorismo-coinvolto-anche-un-giovane-c… 8 ore fa – Anche un giovane italo-tunisino, residente in provincia di Como, tra le persone coinvolte in un blitz antiterrorismo contro l’Isis Isis, reclutavano terroristi: tre arresti in Italia e Albania. Su Fb: “Uccidi i pagani, il Jihad ti aspetta” Commenti La polizia ha arrestato tre persone nel torinese e in Albania. Indagine condotta dalla Digos di Brescia, cinque perquisizioni. Indagini scattate dalle informazioni trovate sul profilo Facebook di un foreign fighter partito da Vobarno e andato in Siria dopo un arresto nel 2013. Sobillato anche un giovanissimo di Como Un giovane italo-tunisino residente in provincia di Como, ’agganciato’ da alcuni degli uomini arrestati dalla Polizia nell’operazione coordinata dalla Procura di Brescia contro una cellula di estremisti islamici, è stato sottoposto al regime di sorveglianza speciale di Polizia, introdotto dal nuovo decreto antiterrorismo, e gli sono stati sospesi i documenti per l’espatrio. DA http://www.laprovinciadicomo.it/stories/Cronaca/lisis-arruola-anche-a-comocontatto-un-ragazzo-italo-tunisino_1112086_11/?src=newsletter&when=f00&now=201503261203&click=summary Corriere di Como Giovane comasco pronto a combattere per l’Isis. Sorvegliato speciale tra la Brianza e Como Corriere di Como I terroristi islamici cercano seguaci sul Lario. Un giovane comasco, un 19enne che frequenta una scuola superiore del capoluogo, è stato sottoposto … «Frà, ti volevo dire che per me l’hur (cioè il paradiso dei martiri, ndr) è tutto… Tu sei l’unico di cui mi posso fidare per questa cosa… Inshallah dopo settembre». È uno dei passaggi contenuti nelle carte dell’indagine che nei giorni scorsi aveva portato all’identificazione e all’arresto di due reclutatori dell’Isis, […]

Read More →

i carabinieri di Como hanno arrestato un rumeno ricercato in tutta Italia con l’accusa di aver ridotto in schiavitù dei ragazzi minorenni, costretti a chiedere le elemosine- Cronaca Como 10 marzo 2015

I carabinieri di Como hanno arrestato un rumeno ricercato in tutta Italia con l’accusa di aver ridotto in schiavitù dei ragazzi minorenni, costretti a chiedere le elemosine. L’uomo è stato arrestato ieri sera in piazza Cavour, nel corso di un servizio predisposto per il controllo dei mendicanti in città. da Racket delle elemosine Schiavista preso in centro – Cronaca Como.

Read More →

Turate, sotto la minaccia del machete per una settimana – Como – Il Giorno – Quotidiano di Milano, notizie della Lombardia

Turate (Como), 28 febbraio 2015 – Per una settimana, ha dovuto tenerselo in casa, sotto la minaccia di un machete e, in un’occasione, forse anche di una pistola. Ma alla fine è andato dai carabinieri a denunciare l’ospitalità a cui lo aveva obbligato Hamdi Mtiri, tunisino ventunenne senza dimora fissa, gravitante nella zona tra Saronno e Turate, Turate, sotto la minaccia del machete per una settimana – Como – Il Giorno – Quotidiano di Milano, notizie della Lombardia.

Read More →

Velo imposto a cinghiate alla figlia: condannato il padre marocchino – Como, 9 gennaio 2015

… condanna a tre mesi di carcere, con pena sospesa, per aver imposto alla figlia come vestirsi, chi frequentare, quando e perché uscire di casa. Condotte che la Procura di Como aveva configurato come “abuso dei mezzi di correzione o disciplina”, che ha portato ieri il giudice monocratico di Como, a stabilire l’effettiva responsabilità dell’uomo – un marocchino di 48 anni residente nella Bassa Comasca – nei confronti dell’unica figlia. Una ragazzina che all’epoca dei fatti, nel 2010, aveva quattordici anni, cresciuta in Italia, ma a cui era impedito di avere amicizie al di fuori della cerchia familiare, composta dai due genitori e da due fratelli maschi. Il padre, per impedirle di vestirsi come voleva, anche in casa dove le era imposto il velo, era arrivato più volte a picchiarla, anche con l’uso di una cinghia. … da Velo imposto a cinghiate alla figlia: condannato il padre – Como – Il Giorno – Quotidiano di Milano, notizie della Lombardia.

Read More →

«Volevano fare una rapina al Capolinea» Presi dai carabinieri, rumeni a processo – Cronaca Cantù

È iniziato ieri mattina, in Tribunale a Como, il processo a carico di due cittadini rumeni accusati di tentata rapina ai danni dei proprietari della pizzeria “Al Capolinea”. Un colpo pianificato nella primavera del 2007 e sventato grazie all’intervento dei militari, che hanno finto un controllo casuale degli aspiranti rapinatori, così da far fallire l’assalto. Era il 19 maggio 2007 da «Volevano fare una rapina al Capolinea» Presi dai carabinieri, rumeni a processo – Cronaca Cantù.

Read More →

Insicurezza. Como, contromano sul Girone. Tre ventenni di nazionalità pachistana sono stati denunciati

Tre ventenni di nazionalità pachistana sono stati denunciati perché privi di permesso i soggiorno, il conducente è stato denunciato anche per guida senza patente. Sua l’iniziativa di fuggire contromano lungo il girone e di percorrere a tutta velocità viale Varese Como, contromano sul Girone Tre denunciati dopo la fuga – Cronaca Como.

Read More →

Nuovi tentativi di furti in casa sono stati segnalati tra venerdì e sabato a Trecallo La polizia ferma 5 stranieri di nazionalità rumena – Cronaca Como, 22 dicembre 2014

… Nuovi tentativi di furti in casa sono stati segnalati tra venerdì e sabato a Trecallo, un altro dei quartieri periferici dove la guardia resta alta. La polizia ha fermato cinque giovani, tutti di nazionalità rumena, sequestrando loro un coltello utilizzato per forzare finestre e porte finestre nella zona …. DA Como, porte finestre forzate La polizia ferma 5 stranieri – Cronaca Como.

Read More →

Cantù: marocchino ubriaco e con coltello bacia la dottoressa. Arrestato per violenza sessuale – Cronaca Cantù

Arrestato per violenza sessuale dopo aver baciato sulla guancia la dottoressa della guardia medica. In realtà l’uomo – 34 anni, di nazionalità marocchina – era anche armato di coltello e, oltretutto, ubriaco fradicio. Non proprio un gesto innocente, insomma. Si era presentato all’ambulatorio sostenendo di avere un malore. In realtà erano solo le conseguenze dei fumi dell’alcool. La dottoressa ha cercato di farlo uscire dallo studio ma, per tutta risposta, nelle mani dell’uomo è comparso un coltello. Alle insistenze del medico, il marocchino ha addirittura cercato un approccio sessuale, respinto senza conseguenze. Anzi, la dottoressa è riuscita a far scattare il pulsante d’allarme. Prima di darsi alla fuga, l’uomo è comunque riuscito a baciare sulla guancia la donna.  Cantù: bacia la dottoressa Arrestato per violenza sessuale – Cronaca Cantù. Ubriaco va dalla guardia medica, minaccia con coltello dottoressa di turno e poi la bacia: marocchino nei guai[Continua]

Read More →

disordine locale: stranieri e wi fi in piazza san fedele

( nota a margine: il disordine attuale è: globale , nazionale  e locale)   Nel cuore della città murata in effetti si è aperto un caso di conflitto tra vicini quanto mai curioso nato da un altrettanto curioso fenomeno: la rete internet gratuita Comowireless ha calamitato in piazza San Fedele un numero sempre crescente di stranieri. Questi, da soli o più spesso in gruppi, hanno preso l’abitudine di appostarsi sul sagrato della basilica ad ogni ora del giorno e sotto i portici durante la notte utilizzando gli arredi esterni dei bar. “si tolgono le scarpe e bivaccano come se fossero in spiaggia” da Il wi fi disturba i negozianti «Troppa gente a far chiasso» – Cronaca Como La Provincia di Como – Notizie di Como e provincia.

Read More →

Cantù – Altro episodio di violenza ieri sera sul sagrato di San Paolo. A farne le spese è stato l’ex prevosto, don Lino Cerutti. Stava cercando di calmare un extracomunitario

Cantù –   Altro episodio di violenza ieri sera sul sagrato di San Paolo. A farne le spese è stato l’ex prevosto, don Lino Cerutti. Stava cercando di calmare un extracomunitario senza tetto quando quest’ultimo ha dato in escandescenze e lo ha spintonato facendolo cadere a terra. Il religioso è stato subito portato al Pronto soccorso del Sant’Antonio Abate da dove poi è stato dimesso con una prognosi di trenta giorni. L’aggressore è stato identificato da diversi testimoni. Sgomento in città anche perché si tratta dell’ennesimo episodio di violenza dopo la rissa di lunedì tra due italiani e due extracomunitari e dopo le continue segnalazioni di situazioni pericolose tra il sagrato della chiesa e palazzo  da Cantù, ancora paura in centro Aggredito don Lino – Cronaca Cantù La Provincia di Como – Notizie di Como e provincia. Una volta denunciato a piede libero il marocchino che ha aggredito don Lino Cerutti giovedì sera, emergono altre segnalazioni di violenze in zona San Paolo. A finire nel mirino è stata la dottoressa che ha in cura l’ex prevosto. Domenica è stato rotto il lunotto posteriore della sua autovettura, lasciata proprio in zona San Paolo. La donna, scoperto il vandalismo, era poi andata in chiesa per la recita dei Vespri. Uscita da messa, si è ritrovata una fiancata dell’auto rovinata. Altri danneggiamenti alle auto d’altronde erano stati segnalati più volte in questa zona nelle ultime settimane. Il più recente era stato ai danni di un […]

Read More →

Como, aggredisce i passanti Straniero di origine sudamericana fermato in centro – Cronaca Como La Provincia di Como

stranieri che piacciono alla “sinistra antagonista” e a quella “critica” , orfane del proletariato del 1917 e alla ricerca della “spallata rivoluzionaria” Paolo Ferrario ————————- Polizia e mezzi del 118 mobilitati ieri sera poco dopo le 22 in via Cesare Cantù per cercare di placare l’”esuberanza” piuttosto violenta di uno straniero di origine sudamericana, quarantenne. Secondo quanto si è appreso l’uomo avrebbe aggredito diversi passanti accanendosi anche contro le auto di alcuni residenti che rincasavano   Como, aggredisce i passanti Straniero fermato in centro – Cronaca Como La Provincia di Como – Notizie di Como e provincia.   la notizia è stata riportata anche qui: http://www.quicomo.it/07/22/ragazze-soccorse-dai-passanti-fermato-laggressore.html?utm_source=twitterfeed&utm_medium=facebook

Read More →

senegalese Minaccia due ragazzi in stazione Arrestato, condannato e libero – Cronaca Carbonate La Provincia di Como – Notizie di Como e provincia

Aveva cercato di rapinare due ragazzi di 15 alla stazione di Mozzate, ma è finito in manette, fermato dai carabinieri. Nei guai è finito un senegalese di 19 anni residente a Carbonate. Lunedì attorno alle 16, infatti, il giovane alla stazione aveva avvicinato due giovani e li aveva minacciati di morte per farsi consegnare dieci euro a testa. Inoltre ha cercato di strappare di mano il telefonino a uno dei due quindicenni, che però ha reagito. Il senegalese, a quel punto, è scappato a piedi. I due ragazzini, però sono riusciti a chiamare il 112 e i carabinieri hanno individuato il responsabile non lontano dalla stessa stazione ferroviaria. Processato per direttissima, il giovnae è stato condannato a un anno, pena sospesa, e rimesso in libertà. Minaccia due ragazzi in stazione Arrestato, condannato e libero – Cronaca Carbonate La Provincia di Como – Notizie di Como e provincia.

Read More →

Moschea a Camerlata, la Lega Nord va all’attacco, da QuiComo, 10 giugno 2014

Moschea a Camerlata, la Lega Nord va all’attacco. Dopo la notizia pubblicata da Quicomo a proposito dell presenza di un cartello, scritto in turco, comparso nel quartiere cittadino (“mescid piano sotto”, dove “mescid” significa “moschea”). … Secondo quanto ricostruito da Peverelli la documentazione, relativa a Camerlata, non prevede alcun luogo di culto …. da  Caso moschea in consiglio, la Lega all’attacco.

Read More →

Bassone, Como: Uccise le sue tre figlie con 90 coltellate: tentato suicidio in cella La donna, di origini albanesi,

Era salita alla cronaca per aver colpito con novanta coltellate le sue tre figlie di 3, 10 e 13 anni. Edlira Dobrushi, 37 anni, di origine albanese, ha tentato ieri il suicidio nella sua cella, all’interno del carcere Bassone di Como da  Bassone, Como: Uccise le sue tre figlie con 90 coltellate: tentato suicidio in cella La donna, di origini albanesi, ha provato a strangolarsi, salvata da una poliziotta.

Read More →

Maxi rissa per la mensa 12 arresti al centro profughi – Cronaca Como La Provincia di Como – Notizie di Como e provincia

violento diverbio scoppiato tra due gruppi di ospiti, perchè uno non era disposto ad attendere il proprio turno in mensa nel cortile. Dopo uno scontro verbale, alcuni di coloro che attendevano in cortile hanno recuperato assi di legno e bastoni e hanno aggredito l’altro gruppo. Due ospiti sono rimasti feriti e sono stati trasportati in ospedale. Maxi rissa per la mensa 12 arresti al centro profughi – Cronaca Como La Provincia di Como – Notizie di Como e provincia.

Read More →

“Non rivedrai mai più la tua famiglia”: sequestra la ex moglie ucraina, arrestato in stazione – Il Giorno – Como

Como, 8 febbraio 2014 – Arrestato con l’accusa di sequestro di persona. Tutto è successo a Como. Alle ore 13.30 di ieri una giovane ucraina si è presentata presso la stazione carabinieri di Como per denunciare il rapimento della sorella (nata in ucraina nel 1982) da parte del suo ex marito, connazionale del 1982. Da quanto riferito in sede di denuncia, l’uomo, a seguito del divorzio avvenuto 4 anni fa, aveva perseguitato la donna con continue minacce, tanto da spingerla a rifugiarsi in Italia – a Como – dove da circa 2 mesi aveva trovato un’abitazione dove vivere e lavorare come badante. L’uomo, riuscito a scoprire il rifugio della donna, l’ha attesa sotto casa e, dopo averla minacciata telefonicamente che altrimenti sarebbe salito a prenderla con la forza, l’ha convinta (per evitare di creare problemi alla famiglia che la stava ospitando), a scendere di casa per affrontarlo. La donna ha fatto in tempo ad informare telefonicamente la sorella, prima di essere afferrata per un braccio e costretta a seguirlo con la forza, sempre dietro minacce di morte. da “Non rivedrai mai più la tua famiglia”: sequestra la ex moglie ucraina, arrestato in stazione – Il Giorno – Como.

Read More →

cammino per la città e mi sovviene la profezia portata alla luce da Oriana Fallaci: del Demografia islamica: Sarà il ventre delle nostre donne a darci la vittoria”, Boumedienne, 1974

cammino per la città e per le valli e ad ogni passo mi sovviene la profezia del leader algerino Boumedienne: vai a   Demografia islamica: Sarà il ventre delle nostre donne a darci la vittoria”, Boumedienne, 1974, in Oriana Fallaci, La forza della regione, Rizzoli 2004, p. 56-57 | Passato e Presente.

Read More →

Abbadia Lariana, mamma uccide il figlioletto di tre anni

ad Abbadia Lariana. Questa notte attorno alle 3 una mamma 25 anni ha ucciso a colpi di forbice il figlioletto di nemmeno tre anni, Nicolò. La donna, Aicha Christine Coulibaly, è originaria della Costa d’Avorio ma vive da almeno una decina d’anni nel Lecchese e ha sposato un artigiano di 42 anni, Stefano Imberti,con il quale ha messo su casa ad Abbadia. La coppia ha anche una bambina di pochi mesi. da Abbadia, mamma uccide il figlioletto di tre anni – Cronaca – Abbadia Lariana La Provincia di Como – Notizie di Como e provincia. Uccide il figlio di tre anni con le forbiciLa Stampa Si è consumata ad Abbadia Lariana, centro della provincia di Lecco affacciato sul ramo lecchese del Lago di Como, la tragedia che la notte scorsa ha straziato … Mostra tutti gli articoli su questo argomento » La Stampa Lecco, mamma uccide il figlio di tre anni: il piccolo accoltellato in …La Repubblica Milano.it L’episodio ad Abbadia Lariana, sul lago di Como. La donna, che ha anche una bambina di 9 mesi, è originaria della Costa d’Avorio. Il marito, un artigiano del … Mostra tutti gli articoli su questo argomento » La Repubblica Milano.it Mamma uccide il figlio di 3 anniL’Eco di Bergamo … ad Abbadia Lariana, piccolo centro della provincia di Lecco, sul lago di Como. La donna è originaria della Costa d’Avorio e vive da diversi anni nel Lecchese, … Mostra tutti gli articoli su questo argomento » L’Eco di Bergamo Tragedia nel […]

Read More →