2. DOV’E’ COATESA

Coatesa-1989 (FILEminimizer)

Coatesa è una frazione del  Comune di Nesso, sul  Lago di Como, a metà strada fra Como e Bellagio.

Ci si arriva anche in battello (ma solo in primavera /estate)

  • Tutti i Post dedicati a Coatesa sono QUI

Questo Blog è un  racconto che parte da  un Luogo  e allarga lo sguardo sul  Lario  e anche un po’ oltre.

E’ il diario di alcuni suoi abitatori umani, animali e vegetali.

E’, dunque, un punto di vista verso il  TUTTO,

ma a partire  da QUI:

26 commenti

  1. Bella poesia.
    Un ammonimento contro il proprio narcisismo e la propria egolatria, quintessenze della volgarità? Forse…
    Ma fors’anche un’indicazione per sfuggire al narcisismo e all’egolatria altrui, seguendo l’insegnamento: Vivi nascosto!, proprio come un anonimo signor Nessuno…
    Saluti!!

  2. nel video “smoke” mi sono ritrovata in pieno! è la stessa cosa che faccio io, con il mio lago… stessa angolazione, quasi tutti i giorni scatto una foto, ma a diverse ore del giorno…

    1. cara laura, è proprio così anche per noi.
      abbiamo lo stesso “idem sentire”.
      come lo chiamiamo? direi che sentiamo la forza del lario (non solo del lago, ma del lario) ciao e grazie
      ps ora rilancio questo post. faccio sempre così. ogni volta che ricevo un commento rilancio.
      sai che ti vedrei bene anche te a tenere un blog? è facile , non costa ed è come avere un album di memorie
      ciao e a presto

  3. Per più di un anno, tutti i giorni alla stessa ora, sono passata davanti ad un grande campo, recintato in centro al paese di Ponte chiamato “la vigna”. Non ho scattato fotografie ma mi sono sempre fermata, per qualche minuto ad osservarlo, stamparmelo in mente ,e cercare le differenze dal giorno precedente. Ho in testa un film bellissimo,pieno di luce e odori di brine,nebbie,sole, neve, pecore, erba alta ,fiori,fieno,terra arata, foglie secche, letame, frutta caduta e molto altro. E’ diventato area edificabile e ne ho provato dolore.

    1. capisco molto bene questo dolore. ci si affeziona ai luoghi, perchè essi accolgono la nostra memoria, la nostra storia. è per questo che amo coatesa: perchè la sua struttura geografica impedisce (almeno finora) grandi e distruttive modifiche. mi spiace che il suo luogo non abbia avuto la stessa sorte. resta peroò il ricordo: e questo nessuno lo può distruggere. grazie per il messaggio

  4. …..ringrazio per il mio inserimento in questa pagina…. … ho trovato interessante l’idea del film, anzi inquietante… dopo un po’ di tempo ci si accorge del mutare di ciò che ci circonda, del suo deteriorarsi…peccato che non ci si accorga del nostro implacabile cambiamento in quanto nascosti dietro l’obiettivo… un saluto. Aldo Scorza

    1. buongiorno, aldo. grazie a te per l’attenzione. a me quel momento del fil piace molto perchè mi invita ad osservare e a godere degli infiniti momenti dell’attimo fuggente. trovo il messaggio altamente “educativo”. saluti e buon futuro

  5. Ho letto con piacere gli interventi che mi hanno preceduto… nel mio piccolo, fotografo con gli occhi mia moglie tutti i giorni eee… la stimo sempre di più, é fresca e intelligente e mi domando ancora che cosa trova in me!!!

  6. ….come io, lo sono, vigile custode, del destino e della memoria della mia terra… idem sentire e vivere cari abitatori dell’acqua…
    “Sono stata allevata in campagna”
    «Sono stata allevata in campagna,
    e ho creduto tanto a lungo alla realtà di certe visioni che io non ho sperimentato ma che ho visto sperimentare intorno a me che, ancora oggi, non saprei davvero precisare dove finisce la realtà e dove inizia l’allucinazione» (George Sand)

  7. Questa sera ero triste, ascoltavo Mia Martini e pensavo alla mia giovinezza al di la dei monti che ora ho saputo chiamarsi Coatesa, mi avete ridato la voglia di vivere, almeno per una sera, non è poco, da domani proverò anch’io a scattare una foto, a Coatesa, ma dall’altra parte del lago, buona notte poeti

  8. Vedo le foto del lario e sento.il suo odore odore di lago solo chi ci è vissuto può sentirne la nostalgia
    Odore del lago di inverno, con.la nebbia e la pioggia lieve.

    1. io non sono mai riuscito a staccarmi da questo lago. sono cresciuto a Torno (dal 1948 al 1954) e ora vivo fra Como città e Nesso. Pensa che ho un abbonamento annuale ai battelli faccio il “pendolare” , appunto fra Como e Nesso. O meglio in questa piccola frazione che si chiama Coatesa e a cui dedico un intero blog. ciao Odetta e stammi bene

  9. perchè il lago nella sua natura è pur sempre acqua ma c’è acqua e acqua ad esempio dolce salata salmastra sulfurea di fonte risorgiva insomma acqua ma di un tipo speciale che sta ai bordi di un paesaggio e che lo rende unico e rilassante vista la qualità dell’acqua, ritengo che vivere quotidianamente in un ambiente simile può giovare alla propria tranquillità.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.