Cavalleri Giorgio

ABBONDINO D’ORO Premiati Giorgio Luraschi, Giorgio Cavalleri e Carlo Ferrario, da Newsletter NodoLibri 14/12

News Nodo

ABBONDINO D’ORO
Premiati Giorgio Luraschi, Giorgio Cavalleri e Carlo Ferrario

Giornata particolarmente lieta per NodoLibri: tre carissimi amici sono stati insigniti con l’Abbondino, massimo riconoscimento della città verso persone che hanno contribuito a renderla migliore.

Tre amici e autori: Giorgio Luraschi (purtroppo scomparso) che ha contribuito con la sua autorevolezza e anche con qualche testo alla realizzazione della nostra impegnativa opera su Como: “Como e la sua storia”.

Giorgio Cavalleri che ha sin dal principio creduto nella ricerca storica e nell’indagine sui temi della Resistenza e dei personaggi comaschi che hanno segnato la Storia nazionale e locale: “Vescovo del ’68” (1990, intervista a Teresio Ferraroni), “Un giorno nella storia. 28 aprile 1945” (1990, con Anna Giamminola, intervista a Michele Moretti), “Le stagioni del Carducci” (1990, intervista a Clotilde Cavalleri), “Uomini, luoghi, politica” (1990, intervista a Mario Martinelli), “Storia del Neri e della Gianna” (1991).
Giorgio Cavalleri Opere

Carlo Ferrario, amico carissimo e nostro maestro, co-autore di tante manifestazioni culturali e di eventi artistici e musicali, ma soprattutto autore che NodoLibri ha pubblicato nel corso degli anni: “Alfabeto comasco” (1989, il primo libro pubblicato dalla nostra casa editrice), “Le regole del gioco” (1991, intervista ad Antonio Spallino), “Andata e ritorno” (2005), “Una piccola deviazione” (2007), “Paganus” (2008), “L’allegro e il pensieroso” (2009), “Amici” (2010) “Quattro porte” (2011), oltre ad aver collaborato a “Como e la sua storia” e a “Sognato Lario, lunate sponde”.
Carlo Ferrario Opere

A Giorgio Luraschi va il nostro ricordo; a Giorgio Cavalleri e a Carlo Ferrario l’augurio di continuare con lo stesso spirito il loro lavoro importante per la crescita di Como.

Fabio Cani e Gerardo Monizza con tutta NodoLibri.
Immagine

3 risposte »

  1. Finalmente un riconoscimento ,seppure tardivo,ad un uomo come Giorgio Luraschi che ha amato Como più di se stesso.

    • Ciao Maria Luisa. Sì: è un bell’abbondino quello di quest’anno. tutti e tre sono persone importanti per como. come al solito la cittadinanza como si accorge dei suoi uomini di valore quando sono morti. un caro saluto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.