Giorgio Celli: sul GATTO

Posted by

….

 

Lei ha scritto molto sul gatto. Una domanda più personale: è il suo animale preferito?
Sì certo! Io credo che ciascuno scelga l’animale che più gli somiglia per carattere. Io per esempio sono un libertario e sul mio blasone, se lo avessi, scriverei “io non amo comandare, ma non amo neanche obbedire”.
Di conseguenza questa stessa massima potrebbe essere scritta sul blasone del gatto.
Mi affascinano la sua indipendenza e la sua straordinaria bellezza e poi apprezzo del gatto ciò che in generale viene negato, cioè la sua affettuosità.
Il mio gatto che si chiamava Ciro che di recente è morto, per cui ho avuto un grande dolore al punto da piangerlo fisicamente, spesso mi svegliava di notte perché mi accarezzava la faccia con la zampina.
Il gatto si lega nell’indipendenza, il fatto che ti ami non lo rende schiavo. Questa è una cosa che apprezzo molto sia nei gatti che negli esseri umani.
….

 

LifeGate | Giorgio Celli. L’arte, la musica, il genio degli animali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.