Sondaggi per le elezioni al Comune di Como: Centrosinistra al 37% Il Pdl insegue al 30, da La Provincia di Como – Notizie di Como e Provincia

Posted by

Impossibile, per me, votare una lista con inclusa la sigla “SEL” (sinistra, ecologia, libertà), perchè costoro hanno mandato a puttane per due volte i governi Prodi.

Possibile, invece, votare una lista civica che attenui la corruzione della destra e la prepotenza dell’ultrasinistra. Ossia che attenui i vizi degli speculari estremismi.

—————————————————————————–

Il Pdl risale la china e si attesta di poco sotto il 30%. È questo il dato che emerge secondo una serie di indiscrezioni, da un sondaggio commissionato dallo stesso Pdl di Como a Euromedia Researc di Alessandra Ghisleri (mille interviste telefoniche realizzate lunedì e martedì, immediatamente dopo le primarie). 
Alla domanda: «Se si tenessero oggi le elezioni per il consiglio comunale di Como, per chi votereste?» poco meno del 30% degli intervistati ha risposto il Pdl con Laura Bordoli. La Destra prenderebbe il 2%, un’ipotetica alleanza di centro lo 0.3%. La Lega Nord con Alberto Mascetti è oltre il 15%.

L’area di centrosinistra che punta su Mario Lucini arriverebbe al 37%. Va tenuto conto però che oltre a Pd, Idv, Sel è stata inclusa anche la lista civica “Per Como” di Molteni e Marzorati che, da sola, registra un buon risultato personale.

Tutto il pacchetto delle liste civiche si attesta attorno al 10%. Va poi detto che si registra il 30% di indecisi, in discesa rispetto al 40% del precedente sondaggio. 

da Centrosinistra al 37% Il Pdl insegue al 30 – Cronaca – La Provincia di Como – Notizie di Como e Provincia

 

Alle elezioni di Como Paco e Sel uniti per sostenere Mario Lucini

di Redazione
La lista civica Paco e Sinistra Ecologia Libertà (Sel) hanno annunciato che correranno insieme alle elezioni amministrative di Como per sostenere la candidatura a sindaco di Mario Lucini. Bruno Magatti, che rapprsenta Paco in consiglio comunale, ha mantenuto fede all’impegno preso prima delle elzioni primarie alle quali ha partecipato anche lui sfidando Lucini e gli […]

6 comments

  1. “… attenui la corruzzione della …”
    Dire “attenui” in questo contesto, implica che dobbiamo accettare che ci sarà sempre un poco di corruzzione, chiunque sia al potere.
    Ritengo che la corruzzione dei politici è un gravissimo crimine sociale, che deve essre condannato e giudicato senza attenuanti, in modo molto, ma molto più severo di chi corrompe in ambiti non politici-amministrativi. Dobbiamo aspirare a una politica non corrotta e pulita, non a una politica un poco meno corrotta.

    ” … della destra, …”
    Se la corruzzione fosse solo a destra, sarebbe tutto più semplice.
    Invece è tutto molto più complicato perchè i corrotti non hanno una chiara collocazione politica ma si servono di una parvenza politica.
    La corruzzione è un cancro che ha contribuito alla distruzione della destra come della sinistra e sta minando anche partiti e movimenti senza una precisa collocazione destra/sinistra; molti, nel momento in cui arrivano al potere, usano la politica, di qualunque “colore” (se esiste ancora un qualche sbiadito colore) essa sia, per poter fare i corrotti, non certo per mettersi al servizio dei cittadini.
    Agendo così, muore la politica, tutta la politica.

    “… la prepotenza dell’ultrasinistra.”
    Esiste una ultrasinistra? Non mi ero accorto.
    Che poi sia anche prepotente … forse sono miope, ma la prepotenza è prerogativa dei potenti e, in ambito politico, chi non ha potere non può esercitare prepotenza.

    1. come elettore la mia concezione della polis è: UNA TESTA UN VOTO
      come persona complessiva osservo una duplice violenza linguistica e pratica: quella delle destre, incarnate dalla coppia bossi/berlusconi, e quelle delle sinistre, ossia di coloro che hanno mandato a puttane per due volte il governi prodi, consegnando il paese per 20 anni ai corruttori. le stesse sinistre che inneggiano a fidel castro, che fa morire di fame nelle carceri cubane gli oppositori al suo regime dittatoriale. la più lunga dittatura della storia del recente occidente

  2. Dopo il mio commento, noto che hai corretto le tue righe iniziali, insendo altre parole e mettendo tutto in grassetto.
    Non voglio commentare l’inserimento in seconda istanza e il grassetto, ma per completezza d’informazione, la frase che hai aggiunto: “SEL” (sinistra, ecologia, libertà), perchè costoro hanno mandato a puttane per due volte i governi Prodi.” non è veritiera.
    SEL, anzi SL nasce all’inizio del 2009 e si amplia in SEL alla fine del 2009, i due Governi Prodi caddero nel 1998 e nel 2008.
    Solo per dovore di verità.
    Un saluto.

    1. vendola era al governo con quel figlio di troia di bertinotti e tutti e due mandarono a puttane il primo governo prodi.
      e il secondo governo prodi fu costellato di manifestazioni di rifondazione comunista e dei comunisti italiani CONTRO prodi, fino ad aprire la strada al governo del puttaniere berlusconi.
      evidentemente a entrambe le polarità piacciono i bordelli

    2. dimenticavo.
      le correzioni che ho introdotto non hanno per nulla alterato il senso del primo post (e quindi della tua replica). ho solo precisato che SEL è la sigla di sinistra ecologia e libertà (sul piano storico una ulteriore scheggia della pulviscolare e violenta sinistra che costruisce la propria identità sono CONTRO qualcosa e mai PER qualcosa. i due partiti nostalgici dei comunisti sono stati per fortuna annullati – meno che per i rimborsi elettorali – nelle elezioni del 2008 e i vari scampoli e cascami si sono incollati, con gli ex verdi, nella sigla SEL)
      e ho ingrandito il carattere per evidenziare che la prima parte è del custode di questo blog mentre la successiva è copiata da una rassegna stampa.
      nulla cambia nel mio giudizio e nel mio voto
      rivotare alle elezioni amministrative una lista che contiene la sigla SEL significa ricominiciare con la stessa precisa sequenza del 1998-2006. in psicologia questo si chiama “coazione a ripetere” ed è una PATOLOGIA
      spero , dunque, che nelle liste civiche ci sia di meglio.
      voto a como e vorrei tanto che il modello formigoni/bruni venisse sconfitto. ma non lo sarà mai con una coalizione così, eterogenea, cattiva, litigiosa, violenta, denigratoria come quella che stanno costruendo
      il mio come quello di circa il 40% dei votanti è un voto libero NON di appartenenza alle vecchie e malate famiglie novecentesce che si proclamano o di “sinistra” o di “destra”
      “una testa un voto”: è così semplice da capire.
      cerco una scheda decente in mezzo alla merda

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.