Paolo, il “giardinere poeta”, e i muri di Coatesa

Da quest’anno abbiamo MOLTO bisogno di un aiuto per il giardino. Ne abbiamo bisogno di più rispetto agli altri anni

E’ vero che il nostro è un giardino fatto da corridoi che seguono la linea d’acqua. Non è un “giardino piano”: è un giardino fatto da 5 sentieri e 4 spiazzi. Proprio per questo è  strano e impegnativo

L’aiuto arriva dai giardineri.

Tuttavia ci sono i giardinieri che tagliano l’erba e puliscono e poi ci sono i “giardineri poeti”

Paolo è un giardiniere poeta. Ha imparato da suo padre, fin da quando era piccolo,  ad osservare l’indole di ogni pianta. “Cuncta”: proprio di ciascuna pianta

Quando pota osserva la direzione, la struttura e l’intenzione di ogni ramo.

Paolo è capace di accorgersi in mezzo a un prato, che ci sono delle piantine piccole che NON dovevano essere tagliate. Ma il bello è che si accorge di queste piantine dalle intenzioni di coloro che le hanno messe lì. E così è successo per le Belle di Giorno che Luciana da tempo aspettava nella zona dell’orto.

Paolo è un giardinere poeta che sa far risaltare la forza dei muri di pietra che sostengono il giardino a corridoi di Coatesa bassa.

Ed ecco il risultato finale di questo fine giugno:

Un pensiero riguardo “Paolo, il “giardinere poeta”, e i muri di Coatesa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...