“Martedì del Cinema di Via de Benzi 17” (a TORNO): sempre introdotto da Alberto Cano e con inizio alle ore 21.00 verrà proiettato DIO ESISTE E VIVE A BRUXELLES, regia di Jaco Van Dormael

Martedì prossimo, 14 febbraio, terzo appuntamento della rassegna “Martedì del Cinema di Via de Benzi 17”.

Sempre introdotto da Alberto Cano e con inizio alle ore 21.00 verrà proiettato

DIO ESISTE E VIVE A BRUXELLES per la regia di Jaco Van Dormael.

Film del 2015 ha la durata di 113 minuti.

La storia: Dio è un ometto sadico che ha creato l’umanità solo per avere qualcosa da tormentare. Vive in un piccolo appartamento a Bruxellesinsieme alla moglie e alla piccola figlia Ea. Il figlio, più famoso di lui, è scappato di casa…

 

I prossimi appuntamenti dei “Martedì del Cinema di Via de Benzi 17 sono:

14 marzo Hanna Arendt di Margarethe von Trotta

10 aprile Forza maggiore di Ruben Östlund

 

Martedì prossimo chi ne fosse sprovvisto potrà sottoscrivere la speciale “tessera” per soli 10,00 euro (3,3333333 euro a film!) per assistere alle ultime tre proiezioni e così partecipare a questa iniziativa dell’Associazione Culturale “Via de Benzi 17” di Torno

ERA D’ESTATE (Italia, 2015, 100 minuti) di Fiorella Infascelli con Massimo Popolizio, Beppe Fiorello, Valeria Solarino, Claudia Potenza e Elisabetta Piccolomini, FESTIVAL DEL CINEMA ITALIANO 2017, al CINEMA ASTRA di Como

Il Cinema Racconta ...

Una immersione nella vita privata e intima di due italiani intrisi di etica pubblica. I loro caratteri , i loro affetti, il loro senso dell’umorismo (“come stai'” … “seduto”), la loro amicizia. Ci si affeziona a questi due. E ci si commuove. E si pensa: la polis è basata sulla responsabilità delle singole persone


Estate 1985. Giovanni Falcone e Paolo Borsellino vengono trasferiti d’urgenza all’Asinara insieme alle loro famiglie in seguito a una minaccia più allarmante del solito. I giudici stanno lavorando al maxiprocesso penale che, la storia insegna, porterà in carcere molti dei protagonisti della criminalità organizzata. Dunque entrambi sono entrati nel mirino di Cosa Nostra, ma anche di quella parte della politica che preferisce il “vivi e lascia vivere”, quando si tratta di mafia.

Sorgente: FESTIVAL DEL CINEMA ITALIANO 2017, al CINEMA ASTRA di Como. Le trame di tutti i film a cura di BiBazz, 28 gennaio-4 febbraio…

View original post 6 altre parole

UN BACIO (Italia, 2016, 101 minuti) di Ivan Cotroneo con Rimau Grillo Ritzberger, Valentina Romani, Leonardo Pazzaglie Thomas Trabacchi, al FESTIVAL DEL CINEMA ITALIANO 2017, al CINEMA ASTRA di Como

Il Cinema Racconta ...

Il tema è la violenza del bullismo nel tempo attuale. Tre adolescenti di scuola media superiore: ognuno “difficile” a suo modo. Il film racconta anche che “le cose potrebbero andare in modo diverso”, come si immaginava Lorenzo. Ma non è andata così. Gli adulti hanno la responsabilità di favorire una biografia diversa a questi giovani. E nel film alcuni ci provano. Ma la loro fatica ed il loro impegno non sono bastati.


Lorenzo è un adolescente che arriva a Udine perché adottato da una famiglia dopo che aveva vissuto precedente esperienza negativa di adozione. Lorenzo è dichiaratamente gay. Blu è figlia del proprietario di un’azienda e di un’aspirante scrittrice. Ha un carattere reattivo anche perché a scuola, e sui muri, viene definita ‘una troia’. Antonio è figlio di una guardia giurata e pesa su di lui la presenza del fratello maggiore morto in un incidente. E’ un abile cestista ma…

View original post 47 altre parole

DUE EURO ALL’ORA (Italia, 2015, 80 minuti) di Andrea D’Ambrosio con Peppe Servillo, Chiara Baffi, Paolo Gasparini, Alessandra Mascarucci e Alyona Osmanova, al FESTIVAL DEL CINEMA ITALIANO 2017, CINEMA ASTRA di Como

Il Cinema Racconta ...


In un piccolo paese nella provincia del Sud Italia vivono Rosa, diciassettenne abbandonata dalla madre e in conflitto col padre, e Gladys, emigrata di ritorno, nubile, impiegata in nero presso un laboratorio clandestino in cui confeziona tessuti. Quando la prima decide di trascurare gli studi per essere assunta nella sartoria abusiva, tra le due donne nasce una relazione fatta di fiducia e compensazione che le vede fianco a fianco per affermare i propri diritti.

Sorgente: FESTIVAL DEL CINEMA ITALIANO 2017, al CINEMA ASTRA di Como. Le trame di tutti i film a cura di BiBazz, 28 gennaio-4 febbraio 2017 | Il Cinema Racconta …

View original post

LA RAGAZZA DEL MONDO (Italia, 2016, 101 minuti), di Marco Danieli, con Sara Serraiocco, Michele Riondino, Giorgio Careccia, Pippo Delbono e Marco Leonardi, FESTIVAL DEL CINEMA ITALIANO 2017, al Cinema Astra di Como. Le trame di tutti i film a cura di BiBazz, 28 gennaio-4 febbraio 2017

Il Cinema Racconta ...

Lei (Giulia) esce dalle regole di una oppressiva fede religiosa.

E’ l’amore a “farla andare nel mondo”. E sarà un percorso duro

Ma alla fine è una “non-famiglia” (la “balia preferita”) ad aiutarla a continuare a vivere


Quello di Giulia è un mondo antico e sospeso, fatto di rigore e testi sacri, che esclude con ferocia chi non vi appartiene. Quello di Libero è il mondo di tutti gli altri, di chi sbaglia, di chi si arrangia cercando un’altra possibilità e di chi ama senza condizioni. Quando Giulia incontra Libero scopre di poter avere un altro destino, tutto da scegliere. La loro è una storia d’amore purissima e inevitabile e per i due ragazzi inizia un intenso periodo di vita insieme, scelta che comporterà a Giulia una totale esclusione dal mondo dei Testimoni di Geova al quale appartiene. Libero farà a Giulia il dono d’amore più grande di tutti: la…

View original post 43 altre parole

LA PELLE DELL’ORSO (Italia, 2016, 92 minuti) di Marco Segato con Marco Paolini, Leonardo Mason, Lucia Mascino, Paolo Pierobon e Maria Paiato, FESTIVAL DEL CINEMA ITALIANO 2017, al Cinema Astra di Como. Le trame di tutti i film a cura di BiBazz, 28 gennaio-4 febbraio 2017

Il Cinema Racconta ...


Anni Cinquanta. Domenico ha 14 anni e vive da solo con il padre Pietro da quando la madre è morta in circostanze misteriose. Pietro, uscito di galera, è il bersaglio della piccola comunità montana che lo considera “una bestia”. Quando in paese si ripresenta el Diàol, il diavolo, un orso che ha già mietuto vittime in passato, Pietro intuisce la possibilità del suo riscatto: dunque scommette con il padrone della cava di pietra locale, Crepaz, che ucciderà l’orso. Se riuscirà nell’impresa guadagnerà una somma enorme per l’epoca e la zona. Se invece fallirà, regalerà un anno del suo lavoro di spaccapietre a Crepaz. Anche per Domenico la caccia all’orso è un’occasione: per riavvicinarsi al padre, mettere alla prova la propria abilità con il fucile, e dimostrare che non è un bocia, ma un giovane uomo pronto ad affacciarsi alla vita adulta.

Sorgente: FESTIVAL DEL CINEMA ITALIANO 2017, al Cinema Astra…

View original post 21 altre parole

CAFFE’ (Cina / Belgio / Italia, 2016, 110 minuti) di Cristiano Bortone con Ennio Fantastichini, Dario Aita, Miriam Dalmazio, Michael Schermi e Hichem, AL FESTIVAL DEL CINEMA ITALIANO 2017, al Cinema Astra di Como. Le trame di tutti i film a cura di BiBazz, 28 gennaio-4 febbraio 2017

Il Cinema Racconta ...


In Belgio l’iracheno Ahmed ha un piccolo negozio in cui conserva una preziosa caffettiera d’argento. Durante una manifestazione dei teppisti fanno irruzione nell’esercizio e la rubano. Uno di loro però perde i documenti e Ahmed lo rintraccia con il desiderio di farsi restituire il maltolto. A Roma Renzo, un barista appassionato di aromi di caffè, viene licenziato e va a cercare lavoro a Trieste presso un’importante industria che importa il prezioso prodotto e in cui spera che le sue competenze vengano valorizzate. Ciò però non accade e il giovane, la cui compagna attende un figlio, è tentato dall’idea di compiere un furto. In Cina Fei è un manager di successo che sta per sposare la figlia del proprietario di una grande industria del settore chimico. Un giorno viene incaricato di far ripartire una fabbrica che è stata bloccata da un guasto nello Yunnan che è la sua regione di origine…

View original post 60 altre parole

ASINO VOLA (Italia, 2015, 80 minuti) di Marcello Fonte e Paolo Tripodi con Francesco Tramontana, Luigi Lo Cascio, Maria Grazia Cucinotta e Lino Banfi, da BiBazz | al Festival del cinema italiano, cinema ASTRA, Como

Maurizio è un bambinetto caparbio, cresciuto tra mille avventure solitarie nella fiumara, un piccolo ruscello quasi sempre asciutto dove la gente butta quello che non gli serve più. Maurizio ha fatto di quella discarica il suo magico parco giochi, ed è lì, tra carcasse di automobili trasformate in rifugi e piccoli e grandi tesori trovati là intorno, che matura il sogno di far parte della banda musicale del paese.

Sorgente: ASINO VOLA (Italia, 2015, 80 minuti) di Marcello Fonte e Paolo Tripodi con Francesco Tramontana, Luigi Lo Cascio, Maria Grazia Cucinotta e Lino Banfi, da BiBazz | Il cinema italiano all’Astra | Il Cinema Racconta …

FIORE (Italia / Francia, 2016, 110 minuti) di Claudio Giovannesi con Daphne Scoccia, Josciua Algeri, Laura Vasiliu, Aniello Arena, Gessica Giulianelli e Valerio Mastandrea. Al Festival del cinema italiano, Como 2017

Dafne si trova in riformatorio per aver cercato di rubare un telefonino nella stazione in cui dormiva, sdraiata sopra una panchina. La ragazza è un gatto selvatico con alcuni precedenti alle spalle, una madre assente e un padre amorevole ma inadeguato che ha conosciuto da vicino la galera. Dafne vive alla giornata, e anche in riformatorio afferma la sua indole ribelle. Ma è anche una creatura profondamente sensibile, capace di profonda compassione e di quella solidarietà umana che nei suoi confronti è quasi sempre mancata. Quando incontra Josh, detenuto nell’ala maschile del riformatorio, individua in lui un’anima gemella e comincia a sperare in un happy ending opposto a quel destino che le è sempre apparso segnato

Sorgente:

https://cinrac.com/2017/01/28/festival-del-cinema-italiano-2017-al-cinema-astra-di-como-tutti-i-film-a-cura-di-bibazz/

Sorgente: FIORE (Italia / Francia, 2016, 110 minuti) di Claudio Giovannesi con Daphne Scoccia, Josciua Algeri, Laura Vasiliu, Aniello Arena, Gessica Giulianelli e Valerio Mastandrea. Al Festival del cinema italiano, Como 2017 | Il Cinema Racconta …

7 MINUTI (Italia / Francia / Svizzera, 2016, 92 minuti) di Michele Placido, con Ambra Angiolini, Cristiana Capotondi, Fiorella Mannoia, Maria Nazionale, Violante Placido e Ottavia Piccolo. Al Festival del cinema italiano, Como 29 gennaio 2017

Il Cinema Racconta ...

L’azienda tessile Varazzi è in procinto di siglare l’accordo che la salverà dalla chiusura immediata. I partner francesi sono pronti a concludere, ma all’ultimo momento consegnano alle undici componenti del consiglio di fabbrica una lettera che chiede loro di sacrificare sette minuti di intervallo al giorno. Il consiglio è composto da nove operaie e un’impiegata, più una rappresentante sindacale, Bianca, dipendente della Varazzi da decenni.

View original post

IL FIUME HA SEMPRE RAGIONE (Italia / Svizzera, 2016, 72 minuti) di Silvio Soldini. Presenti il regista con Alberto Casiraghy e Josef Weiss al FESTIVAL DEL CINEMA ITALIANO 2017, CINEMA ASTRA di Como

Il Cinema Racconta ...


Casiraghy e Weiss non sono due artisti nel senso che comunemente intendiamo. La loro arte è quella della tipografia. Arte che a dispetto dei tempi continuano a intendere e a esercitare come pratica della manualità, come lavoro artigianale. Casiraghy è un uomo di poesia, aneddoti e aforismi (uno dei quali ha dato proprio il titolo al film). La sua casa dice molto di lui: è piena di foto, disegni, memorabilia, statuette, cimeli vari, ma soprattutto tanti tanti libri e lettere manoscritte. Oggetti carichi di significato, ognuno con una propria storia. Molti artisti, disegnatori e poeti si fermano nella sua bottega a Osnago e insieme a lui stampano le loro opere per mezzo del suo gioiellino, la sua reliquia sacra: una stampante meccanica a caratteri mobili. Josef è grafico e restauratore di libri. Il suo atelier a Mendrisio in Svizzera nel Canton Ticino viene definito da Casiraghy, con l’acume che lo…

View original post 63 altre parole

100 milioni di bracciate (Italia, 2016) di Donatella Cervi con Gian Marco Tavani, Paola Onofri, William Angiuli, Nicola Bizzarri, Cristiana Banchetti e Silvano Sironi, da BiBazz | Giovedì 19 gennaio 2017

100 MILIONI DI BRACCIATE
Cinema Astra, viale Giulio Cesare 3, ore 20.30, biglietti a 7 sacchi

La storia di un uomo e le sue imprese straordinarie, un uomo di nome Leardo Callone, Il caimano del Lario, che ha realizzato imprese al limite dell’immaginazione, che si spingono oltre ogni limite, che non si fermano davanti a nulla e le sue motivazioni che lo hanno portato a realizzare queste epiche imprese nonostante le avversità della vita. Un film sportivo, storico e biografico.
http://www.mediacreative.info

Sorgente: BiBazz | Giovedì 19 gennaio

programma de IL CINEMA ITALIANO – 12. Festival a Como, conferenza stampa che si terrà giovedì 19 gennaio 2017, alle ore 11.00, presso la Provincia di Como, nel salone di Villa Gallia (via Borgovico n. 148).

Il Cinema Racconta ...

è pronto il programma de IL CINEMA ITALIANO – 12. Festival a Como.
Siamo lieti di invitare chi volesse conoscerlo in anteprima alla conferenza stampa che si terrà domani giovedì 19 gennaio, alle ore 11.00, presso la Provincia di Como, nel salone di Villa Gallia (via Borgovico n. 148).
Sarà l’occasione per brindare insieme a questa nuova edizione del festival.

Chiediamo gentilmente di comunicare la presenza rispondendo a questa mail.
Grazie.
A prestissimo!
 

Ass. Culturale SGUARDI

sguardi.como@hotmail.it

www.cinemaitalianocomo.com

12-manifesto-b_orig

View original post

UN’IDEA DI CINEMA. DIECI ANNI DI LIBRERIA DEL CINEMA (COMO, 2004-2014) Un documentario di Andrea Bettinelli Riprese di Matteo Malavasi Interventi di: Veronica Castelli, Andrea Mariani, Fabio De Luca, Claudio Pellegatta, Marco De Plano, Carlo Uboldi, Alessandro Ajani, giovedì 23 aprile, alle ore 21, presso la Piccola Accademia di Como (via Castellini n. 7)

giovedì 23 aprile, alle ore 21, presso la Piccola Accademia di Como (via Castellini n. 7), verrà proiettato il documentario che abbiamo girato nelle ultime settimane di attività della Libreria del cinema:
UN’IDEA DI CINEMA. DIECI ANNI DI LIBRERIA DEL CINEMA (COMO, 2004-2014)
Un documentario di Andrea Bettinelli
Riprese di Matteo Malavasi
Interventi di: Veronica Castelli, Andrea Mariani, Fabio De Luca, Claudio Pellegatta, Marco De Plano, Carlo Uboldi, Alessandro Ajani
Dopo la proiezione, Alessio Brunialti (giornalista della Provincia di Como) dialogherà con Andrea Bettinelli, Carlo Uboldi (musicista jazz nonché collezionista di DVD) e Andrea Mariani (ricercatore universitario).
La proiezione è inserita nel programma della Festa del Libro e delle Rose organizzata dal TeatroGruppo Popolare di Como.
Per il programma dettagliato della serata:
L’ingresso è libero, vi aspettiamo!

film Il concerto, di Radu Mihaileanu, Venerdì 27 febbraio, alle ore 21 presso la scuola primaria di via Montelungo a Como, a cura di TeatroGruppo Popolare

TeatroGruppo Popolare

info@teatrogruppopopolare.it
Via Castellini 7, Como
tel. 339.1965074
CF 95096490131 – P. IVA 03147280139

Venerdì 27 febbraio, alle ore 21

presso  la scuola primaria di via Montelungo a Como,

nell’ambito della rassegna “Oltre lo sguardo” TeatroGruppo Popolare con la Squolachevola all’interno del progetto Radici e Ali

propongono il film Il concerto, di Radu Mihaileanu.

Il film narra le vicende di un’orchestra costretta a sospendere la propria opera durante il periodo brezneviano per via dell’ebraicità dei suoi componenti, mal digeriti dal sistema sovietico e costretti a vivere di stenti e improvvisazioni; componenti che saranno segretamente riconvocati dall’ex direttore con lo scopo di rimettere in scena a Parigi spacciandosi per il Bolshoi il Concerto di Cajkovskij, lo stesso che era stato interrotto bruscamente dal regime. La storia del primo violino e del passato del direttore si intrecceranno tra passato e presente fino ad arrivare alla perigliosa e travagliatissima esecuzione del concerto davanti al pubblico parigino, in una sorta di rivincita personale e collettiva della comunità ebraica.

Con l’intento di far compartecipare la comunità agli eventi narrati cinematograficamente, teatro Gruppo Popolare sospenderà per alcuni brevi momenti la proiezione e inviterà gli spettatori che lo desidereranno a ricreare teatralmente le situazioni sceniche a venire, a immaginarle e commentarle, sostituirle, a giocare insomma con il cinema facendone uno strumento di partecipazione attiva. L’adesione al momento ricreativo sarà ovviamente volontaria; non è richiesta alcuna abilità interpretativa, ma solo volontà e desiderio di mettersi in gioco.

Tessera della rassegna 3 euro per partecipare a tutti gli eventi

Claudia Fontana

Ass. TeatroGruppo Popolare

via Castellini 7

22100 Como CO

339/1965074

www.teatrogruppopopolare.it

SE CHIUDO GLI OCCHI NON SONO PIU’ QUI (Italia, 2013, 100 minuti) di Vittorio Moroni con Giorgio Colangeli, Beppe Fiorello, Mark Manaloto, Hazel Morillo e Vladimir Doda – OLTRE IL GUADO (Italia, 2014) di Lorenzo Bianchini con Marco Marchese, Renzo Gariup e Lidia Zabrieszach, al Cinema Astra di Como, 6 febbraio 2015

IL CINEMA ITALIANO – 10. FESTIVAL A COMO

Cinema Astra, viale Giulio Cesare 3, ingresso con tessera annuale dell’associazione Sguardi a 20 sacchi, valida per tutte le 22 proiezioni della manifestazione

Programma di oggi:

– ore 10 e ore 21 Se chiudo gli occhi non sono più qui (Italia, 2013, 100 minuti) diVittorio Moroni con Giorgio ColangeliBeppe FiorelloMark ManalotoHazel Morillo e Vladimir Doda

https://i1.wp.com/static.rbcasting.com/Giorgio-Colangeli-Mark-Manaloto-Se-chiudo-gli-occhi-non-sono-piu-qui-47747.jpg

Sedicenne con una forte passione per l’astronomia, trasmessagli dal padre, morto in un incidente stradale, Kiko vive con la madre filippina, Marilou, e il suo nuovo compagno, Ennio, un caporale che gestisce cantieri edili, sfruttando manodopera clandestina. A scuola rischia di essere bocciato per il secondo anno consecutivo e il rapporto con il patrigno, che lo forza a lavorare come manovale, è quantomai teso anche per via dei suoi modi violenti. Un giorno, Kiko incontra Ettore, un insegnante in pensione sulla sessantina, che gli dice di essere un vecchio amico del padre e di volerlo aiutare nello studio.

https://i0.wp.com/www.cinematascabile.com/wp-content/uploads/2014/11/oltre_il_guado_500_00.jpg

– ore 18 Oltre il guado (Italia, 2014) di Lorenzo Bianchini con Marco MarcheseRenzo Gariup e Lidia Zabrieszach
Marco Contrada è un etologo che lavora nella profondità dei boschi, dove piazza delle telecamere con l’obiettivo di fotografare gli animali e monitorare a distanza il loro comportamento. Le registrazioni lo portano in un remoto villaggio, sito di un’antica maledizione, in cui viene intrappolato a causa della pioggia che ha innalzato il livello del fiume ed inondato l’unico accesso.

NdA: saranno presenti Marco Piccarreda (al mattino), Vittorio Moroni e Massimo Schiavon (la sera)…

http://www.cinemaitalianocomo.com

DA VENERDÌ 6 FEBBRAIO – La Settimana InCom – La Provincia di Como La Provincia di Como – Notizie di Como e provincia.

sabato 11 ottobre alle ore 21.00, presso il Cinema Astra di Como. In collaborazione con Il Cinecircolo, il centro formativo Starting Work, la scuola cinevideo Dreamers di Como e l’Hotel Terminus, sarà proposta una serata con un ospite d’eccezione: l’attore Gianni Cavina

In avvicinamento all’importante traguardo del decennale, il Festival del Cinema Italiano di Como festeggia l’evento offrendo al pubblico comasco una serie di appuntamenti speciali dedicati al cinema di qualità con INGRESSO GRATUITO.
Il prossimo è in programma sabato 11 ottobre alle ore 21.00, presso il Cinema Astra di Como. In collaborazione con Il Cinecircolo, il centro formativo Starting Work, la scuola cinevideo Dreamers di Como e l’Hotel Terminus, sarà proposta una serata con un ospite d’eccezione: l’attore Gianni Cavina.  Dal 1970 volto centrale nella filmgrafia di Pupi Avati, Cavina è attualmente impegnato sul set di “Una grande famiglia”, serie televisiva ambientata nel nostro territorio.  Per l’occasione sarà proiettato il film che lo impose all’attenzione del pubblico e della critica: “Atsalut pader” di Paolo Cavara, un intenso ritratto di frate Padre Lino da Parma, figura storica di stretta attualità (http://cinema.ilsole24ore.com/film/atsalut-pader/).
Nel corso della serata sarà inoltre 
presentato il volume “Paolo Cavara. Gli occhi che raccontano il mondo” di Fabrizio Fogliato prima pubblicazione su un autore meritevole di attento recupero.

Gianni Cavina

Nella speranza di vederci all’Astra, un carissimo saluto
 
 
Francesca Lipari
Ass. Culturale SGUARDI

Ombra del silenzio (Italia, 2014) di Matteo Malavasi, venerdì prossimo 10 ottobre alle ore 21.00, presso la Piccola Accademia di via Castellini 7 a Como

Cari amici,
vi segnaliamo con molto piacere che venerdì prossimo 10 ottobre alle ore 21.00, presso la Piccola Accademia di via Castellini 7 a Como, avrà luogo la proiezione dell’
Ombra del silenzio (Italia, 2014), il primo lungometraggio del regista comasco Matteo Malavasi.
Matteo viene da una formazione musicale ed è approdato prima al video, poi al cinema, anche grazie alla frequentazione assidua della Libreria del cinema, dove abbiamo avuto il piacere di conoscerlo e di seguire da vicino la messa a punto del suo discorso estetico, che non temeva di confrontarsi con i modelli più alti del cinema d’autore (da Bergman a Béla Tarr, da Rossellini a Bresson).
L’ingresso alla proiezione è di € 5.00, con prenotazione. Per prenotazioni telefoniche rivolgersi al 339/1965074 o via e-mail all’indirizzo info@teatrogruppopopolare.it.
Andrea

LAKE COMO FILM FESTIVAL, FilmLakers – Proiezione e Premiazione dei cortometraggi, SABATO 26 LUGLIO 2014

LAKE COMO FILM FESTIVAL

Hangar Aero Club, viale Masia 44, ore 21, ingresso libero

http://lcffprova.files.wordpress.com/2014/07/10556407_10152554471954326_1962774936666552577_n.jpg

FilmLakers – Proiezione e Premiazione dei cortometraggi

Il Lake Como Film Festival, grazie al sostegno di Nemo leader nell’illuminazione di design, presenta quest’anno il concorso FilmLakers, dedicato ai giovani autori: 7 troupe, scelte dalla giuria del festival, sono ospitate in 7 comuni del territorio lariano per scrivere, girare e montare un cortometraggio di 7 minuti che valorizzi il territorio e le qualità del paese ospitante. I 7 comuni partecipanti, anch’essi selezionati dalla commissione Lcff, sono Brunate, Cernobbio, Carate Urio, Faggeto Lario, Nesso, Tremezzina, Zelbio: in qualità di partner dell’iniziativa, ospitano per cinque giorni una troupe cinematografica, fornendo loro ogni tipologia di facility sul territorio (vitto, alloggio, permessi, contatti etc.). Le troupe, composte da tre elementi di età inferiore ai trenta anni, si vedono assegnato per sorteggio un genere cinematografico di riferimento, di cui devono seguire le linee guida nel realizzare il loro prodotto di fiction. I filmmakers hanno la possibilità di coinvolgere gli abitanti nella fase realizzativa dei cortometraggi: dalla recitazione alla fornitura di oggetti di scena, sino a un vero e proprio supporto tecnico, qualora fosse possibile. Nella serata conclusiva del Lake Como Film Festival, saranno proiettati i 7 cortometraggi: i cortometraggi vincitori non saranno scelti solo in base al valore artistico, ma anche per la capacità di ritrarre il territorio e le peculiarità del paese ospitante e di diffondere l’arte cinematografica tramite il coinvolgimento attivo delle comunità locali.

Tempio Voltiano, viale Manzoni 1, ore 22.30, gratuito

Festa di chiusura del Lake Como film festival con Peregrines | Emanuele Bardin, Massimo Colombo e Brian Burgan | Barbarella

http://lakecomofilmfestival.com/

da SABATO 26 LUGLIO – La Settimana InCom – La Provincia di Como La Provincia di Como – Notizie di Como e provincia.