POLITICA e STORIA · Seta e industria tessile comasca · Storia e Economia · STORIA LOCALE E SOCIETA'

MARIA GIUSEPPINA MUZZARELLI, Andare per le vie italiane della seta, il Mulino editore

vai alla scheda dell’editore

il Mulino – Volumi – MARIA GIUSEPPINA MUZZARELLI, Andare per le vie italiane della seta

Quella della seta, nel nostro paese, è una storia di ideazioni e di sperimentazioni, dove si uniscono naturalità, capacità tecnica, sacrificio e gusto per la bellezza: il cuore del «made in Italy»

Un lunghissimo filo di seta collega idealmente, sin dall’XI secolo, il Sud con il Centro e il Nord Italia, l’Est con l’Ovest, Bisanzio con Palermo e Catanzaro, Lucca con Genova e Venezia e poi con Bologna, Firenze, Milano. L’itinerario lungo le vie italiane della seta parte dal Meridione dove la seta arrivò da Bisanzio, a sua volta giuntavi dalla Cina. Dobbiamo ai Bizantini l’avvio della coltivazione del gelso e l’allevamento del baco in Calabria, attorno all’anno Mille, e agli Arabi la tessitura serica in Sicilia, attestata nel XII secolo. L’arte della seta approdò poco dopo a Lucca, dove nel tempo conversero abili filatori e tessitori e da cui altrettanti ne partirono, ingaggiati da altre città attratte dalla produzione di un bene tanto prezioso quanto ben remunerato. Broccati, velluti, veli ornarono corti e residenze d’Europa, facendo della produzione serica italiana un’eccellenza.

Maria Giuseppina Muzzarelli ha insegnato Storia medievale, Storia delle città e Storia e patrimonio culturale della moda nell’Università di Bologna. Con il Mulino ha pubblicato «Guardaroba medievale. Vesti e società dal XIII al XVI secolo» (20082), «Il denaro e la salvezza» (2001), «Pescatori di uomini» (2005), «Un’italiana alla corte di Francia. Christine de Pizan, intellettuale e donna» (20172), «Breve storia della moda in Italia» (20142), «A capo coperto. Storie di donne e di veli» (20182), «Le regole del lusso. Apparenza e vita quotidiana dal Medioevo all’età moderna» (2020).

Tutta l’Italia o quasi è intessuta di seta
1. «Le magnifiche sette»: aree e città capitali della seta dal pieno Medioevo all’Età moderna
Prima tappa al Sud, tra Calabria e Sicilia.
Lucca: da dove l’arte si irradia.
Bologna, capitale dei veli.
La Firenze dei tessuti sontuosi.
Venezia: drappi raffinati e 2.000 chilometri di «poste».
Diecimila casse di velluto in viaggio da Genova ad Anversa.
Milano, da un’intensa gelsibachicoltura a una fortunata industria serica.
Di nuovo al Sud, a Napoli segnatamente.
2. Una trama pressoché continua di città e di centri minori
Grandezza e sogno: ancora Napoli e l’utopia realizzata di San Leucio.
Un caso simile e insieme diverso: Torino e Racconigi.
Un caso simile e insieme diverso: Torino e Racconigi.
La via lariana della seta.
Dalla Vallagarina con Ala, città di velluto, a Rovereto e da lì al Friuli.
Per ville palladiane lungo il filo della seta.
L’operosa Emilia: Ferrara, Modena, Reggio.
Tre tappe in Romagna: Lugo, Forlì e Meldola.
L’Italia di mezzo: Siena, Pescia e Roma.
Ascoli: i bozzoli gialli e l’importanza del distanziamento.
Umbria: una miriade di piccoli allevatori, una manciata di filande e un caso di revival medievale.
Di qua e di là dallo Stretto.
Ricominciamo dalla storia
Nota bibliografica
COMO città · elezioni Comune di Como · Politica locale - Como · Politica regionale e locale · STORIA LOCALE E SOCIETA'

La bellezza di Como sia un bene comune, di Angelo Monti, in L’Ordine/La Provincia, 3 apr 2022

letto in edizione cartacea

cerca in: https://ordine.laprovinciadicomo.it/archivio/ricerca/autore/Angelo_Monti/

un estratto dell’articolo:

… l’idea è quella di predisporre una mappatura aperta e partecipata di tutte quelle aree urbane dove riconosciamo una caduta di urbanità e dove il brutto e l’incuria ne sottolineano l’emarginazione  .. penso alle aree delle dismissioni e della desertificazione urbana … rigenerare i tessuti dei quartieri  esterni .. magari partendo dalla scuola …

elezioni Comune di Como · Politica locale - Como · Politica regionale e locale

intervista a Paolo De Santis a cura di Michele Sada, Città ferma, ma può ripartire. La chiave: attrarre i giovani, in La Provincia 3 apr 2022

letto in edizione cartacea

cerca in https://www.laprovinciadicomo.it/

COMO città · ex Ticosa · Lavoro · STORIA LOCALE E SOCIETA' · urbanistica

Lorenzo Spallino: “Ticosa: c’è una mostra da vedere e uno spazio da progettare …, in Medium

… ho portato, come contributo, la sintesi di una chiacchierata con papà quando entrai in giunta nel 2012 e, con l’arch. Cosenza, cominciammo ad occuparci del tema …

per l’intero articolo vai a

Ticosa: c’è una mostra da vedere e uno spazio da progettare. | by Lorenzo Spallino | 2017/2022 | Apr, 2022 | Medium
CULTURA e CULTURA LOCALE · La Provincia · Luoni Basilio (1941) · STORIA LOCALE E SOCIETA'

130 anni di vita del quotidiano LA PROVINCIA, 1892/2022, inserto del 25/3/22. Articoli di Diego Minonzio, Alberto Longatti, Giuseppe Guzzetti, Basilio Luoni in La Provincia del 26/3/22

Altri articoli su La Provincia:

Il giornale liberale che cambiò la città, di Alberto Longatti, in La Provincia, 26 Marzo 2022

Ha colto la storia di cui Como è ricca, di Giuseppe Guzzetti, in La Provincia, 26 Marzo 2022

Luisa, abbonata prima di nascere, di Basilio Luoni, in La Provincia, 26 Marzo 2022

ex Ticosa · STORIA LOCALE E SOCIETA' · urbanistica

TICOSA. Immagini da una storia dispersa, 1980-2022, Fotografie di Gin Angri, Premessa storica di Fabio Cani, Presentazione di Mauro Frangi, NODOLibri, 2022. INDICE del libro

Ticosa. Immagini da una storia dispersa

Fotografie di Gin Angri
Premessa storica di Fabio Cani
Presentazione di Mauro Frangi

Chiusa nel 1980, la Ticosa aveva alle spalle una storia più che centenaria. Fondata come Tintoria Saba Frontini, diventata Tintoria ed Apparecchiatura Comense, per decenni e decenni era stata per l’intera città, semplicemente, la Comense: la fabbrica più grande della città, giunta ad avere 2500 maestranze; la fabbrica alla testa dell’industrializzazione della convalle; la fabbrica delle lotte di inizio secolo, e poi dello sciopero antifascista del 1944, e quindi della deportazione di quattro operai e due operaie; la fabbrica del boom economico e della sua crisi.
Anche una volta chiusa, la Ticosa ha fatto la storia della città: con la dismissione industriale, con l’acquisto pubblico prima e la cessione ai privati poi, con l’occupazione da parte dei migranti, con i progetti urbanistici e architettonici mai portati avanti, con la bonifica interminabile, con l’abbandono, gli inevitabili parcheggi, i dibattiti, le proposte, e le chiacchiere.
Più di quarant’anni di storia dispersa, raccolta dalle fotografie di Gin Angri.

NodoLibri,  2022
132 pagine / 120 illustrazioni
ISBN 9788871853437
Euro 20

https://www.nodolibri.com/home/275-ticosa-immagini-da-una-storia-dispersa.html

Camminare in COMO città · Cani Fabio · Centro Storico di Como · COMO città · Comune di Como · Conosco Como? · CULTURA e CULTURA LOCALE · Libri su Como e il Lario · STORIA LOCALE E SOCIETA' · urbanistica

Fabio Cani, I nomi della città. Guida alla toponomastica antica della città murata di Como, NodoLibri editore, p. 164. Indice del libro

vai alla scheda dell’editore:

http://www.nodolibrieditore.it/scheda-libro/fabio-cani/i-nomi-della-citta-9788871850863-156108.html

anomicitta233

CAM1204
CAM1205
CAM1206
CAM1207
CAM1208
CAM1209
CAM1210
CAM1211
Biografie di persone · Isola Comacina · Lario · STORIA LOCALE E SOCIETA'

Il ristorante dell’Isola Comacina: La Capri del Lario e la sua locanda, di Francesco Soletti in l’Ordine/La Provincia 13.3.22

letto in ediziona cartacea

cerca in: https://ordine.laprovinciadicomo.it/

Biografie di persone · Nodo Libri · Storia e Economia · STORIA LOCALE E SOCIETA' · Via Volta

Bruno Magatti, Alessandro Volta. Senza smettere di farsi domande, NodoLibri, 2022. Indice del libro

vai alla scheda dell’editore:

Alessandro Volta. Senza smettere di farsi domande

Alessandro Volta, uno degli “eroi” della modernità, è conosciuto in tutto il mondo per l’invenzione della pila, ma è in realtà ancora di più, come scienziato, come intellettuale, come cittadino. Questo volume ripercorre l’attività e il pensiero che caratterizzano l’opera scientifica di Alessandro Volta, nella loro essenzialità e per gli elementi di oggettività e originalità, senza isolarli dalla sua vicenda umana e dagli straordinari avvenimenti storici che contraddistinguono quegli anni, tra Sette e Ottocento, con l’intento di riuscire a offrire un testo stimolante e accessibile anche a chi non dispone di specifiche conoscenze, senza tuttavia ridurre la fedeltà e la complessità della trattazione storico-scientifica né ricorrere ad arbitrarie semplificazioni. Destinatari sono coloro che amano rileggere le vicende umane e avvicinare i caratteri delle personalità che sono state capaci di esserne protagoniste, per approfondirne la conoscenza e capire, come nel caso di Alessandro Volta, il percorso che ne ha sostenuto l’azione.


Bruno Magatti, comasco, laureato in Fisica a Pavia, è stato docente di Fisica e Matematica nei licei, collaboratore dello “Science center”, laboratorio di didattica interattiva  promosso dal “Centro di cultura scientifica A. Volta” di Como, col quale ha realizzato i cd-rom, poi trasposti in internet, Alessandro Volta. L’opera scientifica e Visita virtuale al Tempio Voltano , la pubblicazione Il Laboratorio Gattoni. Un gabinetto di scienze del XVIII secolo per la didattica di oggi e la mostra itinerante in Italia e all’estero L’elettricità e l’avvento del mondo moderno ; ha curato inoltre il riallestimento scientifico dei cimeli e dei contenuti espositivi della loggia del Tempio Voltiano di Como. È autore di pubblicazioni su temi voltiani e della Guida al Tempio Voltiano di Como.

BIOGRAFIA, biografie · Biografie di persone · Centro Storico di Como · Storia e Economia · STORIA LOCALE E SOCIETA'

Il negozio di ferramenta PUSTERLA, nel centro storico di Como, chiude per la morte del titolare (Paolo Pusterla). Aticlo in La Provincia , 1 marzo 2022

Informazione locale · LINK

INFORMAZIONE LOCALE / Link

La Provincia di Como

Qui Como

ComoZero

Corriere di Como

Espansione TV

Ciao Como

Ciao Como FB

Como su Lombardia Press

L’Ordine- La Provincia

La Famiglia Comasca

Vivi Como Corriere

BIOGRAFIA, biografie · STORIA LOCALE E SOCIETA' · Torno

TORNO ieri e oggi in 75 immagini fotografiche commentate da Paolo Elia Sala, edito da Pro Loco Torno, 2009. Indice del libro