Ali (pennute) sul Lario. Incontro con Cesare Della Pietà ornitologo – Torno, Via De Benzi 17, 9 giugno 2017

Venerdì 9 giugno alle ore 21.00 presso la sede di Via de Benzi 17 a Torno, l’incontro intitolato:

Ali (pennute) sul Lario. Le specie che vivono (e vivevano) sulle sponde e sulle montagne del lago. Come riconoscerle e osservarle.

Cesare Della Pietà appassionato ornitologo e autore di numerosi testi tra cui “Quelli della notte – Gufi e civette” e “Il giardino con le ali” ci farà scoprire, grazie a una ricca serie di immagini, che, anche in un territorio come il nostro, dove l’uomo ha profondamente modificato l’ambiente naturale, sono ancora molte le specie di uccelli che lo popolano

9 giugno-Ali - pennute - sul Lario

 

COREOPSIS: si presentano come densi ciuffi di foglie verde scuro, da cui in primavera partono lunghi fusti su cui sbocciano grandi fiori gialli o arancio

piante erbacee perenni o annuali, originarie dell’America del nord.

Le piante di questa particolare specie arborea preferiscono le posizioni molto soleggiate, ma si sviluppano bene anche a mezz’ombra, in un luogo in cui possano ricevere alcune ore di luce solare diretta al giorno; le posizioni poco luminose e in zone ombreggiate causano, infatti, una scarsa produzione di fiori, caratteristica fondamentale per avere un giardino colorato. Non temono il freddo invernale, anche perché le specie perenni nei periodi freddi vanno in riposo completo, risvegliandosi poi al momento della ripresa vegetativa senza presentare particolari problemi.

Amano il sole diretto e sopportano poco volentieri l’ombra, in cui fioriscono meno, e l’eccessiva umidità, che le rende sensibili al mal bianco (o oidio), un fungo che ricopre steli e foglie di una patina grigiastra che però si combatte facilmente. Per prolungare ulteriormente la già lunga fioritura, si possono tagliare i fiori man mano che si seccano, per evitare la produzione di semi che impegna energia e rallenta la pianta.

Con il tempo il cespo originale si allarga fino a dove trova spazio, tramite “stoloni”, creati dalla pianta sia sotto terra che fuori. Basta tagliarli quando hanno qualche radice per ottenere subito un nuovo giovane esemplare. In vaso vi consiglio di dividere le piante con un bel colpo di zappa quando li  vedrete troppo “affollati”.

Ulteriori informazioni su: Coreosside – Coreopsis – Coreopsis – Perenni – Coreosside – Coreopsis – Perenni

https://www.giardinaggio.it/giardino/perenni/perenni_singole/coreopsis/corepsis.asp#ixzz4jlm0dI3r

Sorgente: Coreosside – Coreopsis – Coreopsis – Perenni – Coreosside – Coreopsis – Perenni

Villa Giovio: una bella notizia per Breccia e tutta la città. dalla Newsletter Lorenzo Spallino, 7 giugno 2017

Era l’11 novembre 2013 quando il Consiglio comunale di Como approvò una delibera di indirizzo con la quale si impegnavano Sindaco e Giunta affinché in tutte le fasi dei procedimenti amministrativi connessi alla ridestinazione funzionale del complesso di Villa Giovio venisse perseguito l’obiettivo della restituzione alla fruizione della cittadinanza dello spazio a verde, opportunamente attrezzato, attiguo alla Villa Giovio di Breccia attestato su Via Varesina alta.

leggi tutto qui

Sorgente: Newsletter Lorenzo Spallino

Si fa presto a dire insalata…

Creando Idee

Asparagi, erbe spontanee, piselli, pomodori, zucchine, insalate, indivie, finocchi, carote, cipolle…in queste settimana c’è una presenza piuttosto variegata e abbondante di prodotti di stagione di buona qualità, spesso anche locali. Ma oltre a questi “grandi classici” possiamo curiosare tra le pieghe della biodiversità stagionale alla ricerca di qualche sapore più ricercato e meno banale. Bruscandoli, s-ciopeti, rosoline, tarassaco, barbe … le erbette e i germogli di primavera fanno bella mostra della loro freschezza sui banchi dei fruttivendoli e, per chi le sa vedere, anche in campagna. Molte di esse spuntano infatti spontaneamente  in quegli angoli di verde dove la Natura può ancora manifestarsi liberamente senza l’intervento domatore dell’uomo: come le siepi lungo i fossi, nei giardini,dove si possono trovare i bruscandoli; i prati lasciati a erba, dove si raccolgono tarassaco e s-ciopeti; i campi incolti in attesa di essere lavorati, dove crescono rigogliose le rosoline. Altre…

View original post 57 altre parole

SCARBOROUGH FAIR. Una prova d’amore impossibile, I.C. MAGISTRI INTELVESI, a cura di Andrea Spinelli. Presentazione 7 giugno 2017 h 18,00 a Pellio, in Val d’Intelvi

NOVITÁ EDITORIALE

Il libro è la raccolta di tutte le prove d’amore impossibili, da rivolgere al proprio Amore, che gli allievi della Scuola secondaria di primo grado dell’I.C. Magistri Comacini di S. Fedele Intelvi hanno pensato, scritto, e in alcuni casi anche disegnato, ispirandosi all’antica ballata inglese Scarborough Fair, durante un laboratoriointerdisciplinare coordinato dal Professore Andrea Spinelli.
DALLA PREFAZIONE DI ANDREA SPINELLILa prova d’amore è da sempre uno degli ingredienti fondamentali delle fiabe. Perché?

È l’umanissima esigenza di dare dell’Amore una prova tangibile.

E allora perché pretendere l’impossibile? Forse perché il sogno è uno dei cibi preferiti dell’Amore.

Così un giorno, in un mattino di neve, lasciando vagare la nostra immaginazione fra le parole di un’antica ballata popolare, abbiamo sognato tutti insieme qualcosa che non c’è.

Ad ogni allievo della nostra scuola è stato chiesto di immaginare una prova impossibile da rivolgere al proprio Amore. In questo dolcissimo azzardo della fantasia ogni pensiero scritto è diventato emozione, dolore, sogno, speranza, risata. Tutti i messaggi e tutti gli stili sono stati liberati.

Questo libro è dunque un corpo spirituale, il distillato della fantasia di più di duecento ragazzi. Ciascuno di loro ha riversato in queste pagine una goccia purissima della propria immaginazione.

A ciascuno la sua prova impossibile, che resterà tale solo fino a quando non si sarà avverata.

Scopri di più e leggi l’estratto

PRESENTAZIONE DEL LIBRO

MERCOLEDÌ 07 GIUGNO – h 18,00

Chiesa di S. Giorgio – Pellio Intelvi

TUTTI I LIBRI LOCALI LI TROVI
IN LIBRERIA E SUL NOSTRO SITO

Visita il nostro sito

Per qualsiasi informazione

Alessandro Dominioni Libreria – Editore
via Dottesio, 5 – 22100 – Como
Tel e Fax 031/264330
email: info@dominionilibri.it
www.dominionilibri.it

Passeggiate creative è anche una rubrica, curata da Pietro Berra, nuovo inserto Stendhal dei quotidiani La Provincia di Como

Da oggi Passeggiate creative è anche una rubrica, curata da Pietro Berra, che vi accompagnerà ogni domenica alla scoperta di itinerari culturali dalle pagine del nuovo inserto Stendhal dei quotidiani La Provincia di Como, La Provincia di Lecco e La Provincia di Sondrio

Sorgente: (2) Coatesa sul Lario … e dintorni

18835672_1928024594146469_7148947998483745260_n

I posti dove dormono i gatti

Creando Idee

I gatti dormono la maggior parte del tempo… beati loro! Noi spesso compriamo le cucce più morbide, i lettini più all’avanguardia, le ceste più adatte a loro, ma chissà perché i gatti non vanno mai a dormire dove abbiamo pensato di allestire il loro punto notte? Ci sono dei posti della casa dove tutti i gatti amano dormire: scommettiamo che anche i vostri felini dormono spesso qui? Sul nostro letto, non c’è niente di meglio che ronfare e fare il pane sul proprio amico umano. Così al mattino sono già pronti per svegliarci, all’alba, per mangiare! Sul termosifone, in inverno è caldo, in estate è fresco, quale posto migliore per addormentarsi? Sui ripiani alti e sui mobili, così possono dominare tutta la casa… e ovviamente si stancano a farlo e si addormentano! Nelle scatole abbandonate per casa Mai e dico mai lasciare una scatola in giro per casa: diventerà…

View original post 102 altre parole

Passeggiata da brivido. A Nesso seguendo Hitchcock e Leonardo, percorso culturale con Pietro Berra, 25 giugno 2017

percorso culturale con Pietro Berra
L’orrido, con il suo impetuoso intreccio di cascate e corsi d’acqua, il ponte della Civera, sospeso da secoli tra il lago e la cascata del torrente Nosée, le stradine di sasso ricche di “passaggi segreti”: il fascino di Nesso ha catturato due uomini con la passione per il mistero come Alfred Hitchcock, che qui ambientò alcune scene del suo primo film “Il labirinto della passione” (1925), e Leonardo da Vinci, la cui attenzione fu catturata dalle acque dell’orrido, così come, pochi chilometri prima, sulla stessa sponda del Lario, dalla singolare intermittenza della fonte Pliniana. Cammineremo sulle tracce di questi due grandi uomini per scoprire le caratteristiche di un paese tra i più affascinanti del Lago di Como e terminare con una lettura si poesie, che autori del passato e del presente hanno tributato al “massimo Lario”, come lo definì Virgilio.
Il programma della giornata:
– Partenza da Como con il battello alle ore 10 (ritrovo in piazza Cavour dalle 9.30)
– Visita al primo set hitchcockiano, il Ponte della Civera, e alla cascata che impressionò Leonardo, formata dalla confluenza dei torrenti Tüf e Nosè
– Pranzo a base di lasagne, ispirato al film “Il ladro” di Hitchcock (1956), presso l’Hotel/Ristorante Tre Rose con terrazza vista lago. Il menu include: lasagne vegetariane, bibita o acqua, meringata e caffè.
– Dopo pranzo visita alla chiesa di San Pietro e Paolo, consacrata nel 1095 da Papa Urbano II e sul cui sagrato girò una scena Hitchcock e alla frazione di Borgovecchio, terzo e ultimo set de “Il labirinto della passione”
– Visita alla frazione Coatesa con lettura di poesie dedicate al lago di Como e al cinema, a cura di Pietro Berra e Vito Trombetta, in uno spettacolare giardino privato a terrazze affacciate sul lago, aperto eccezionalmente al pubblico per l’occasione dai proprietari Paolo Ferrario e Luciana Quaia
– Ritorno con il battello delle 17.48 (arrivo a Como alle 18.33)
L’iniziativa è realizzata in collaborazione tra Passeggiate Creative, Comune di Nesso e Lake Como Film Festival
Guida il percorso Pietro Berra, giornalista e scrittore, con interventi di due esperti di storia locale, Gianfranco Garganigo e Paolo Ferrario
COSTI E ISCRIZIONI
La quota di partecipazione è di 30 euro (11 euro il battello con tariffa comitiva e 19 il pranzo, coperto incluso) per gli adulti e di 25 euro per i ragazzi fino a 12 anni (non compiuti), che verranno versati al momento del ritrovo il giorno 25 giugno. Iscrizione obbligatoria, dal 5 giugno al 20 giugno, attraverso il sito www.passegiatecreative.it. Cento i posti disponibili. Per informazioni: info@passeggiatecreative.it, 3298653730.

Sorgente: (6) Passeggiata da brivido. A Nesso seguendo Hitchcock e Leonardo