LE CINQUE GIORNATE DI COMO (18-22 marzo 1848): il ricordo al Museo storico “Giuseppe Garibaldi”, Piazza Medaglie d’oro n. 1, Como

dalla scheda  http://www.quicomo.it/eventi/cultura/le-cinque-giornate-di-como-rivissute-al-museo.html: Il 18 marzo al Museo Storico | Le Cinque Giornate di Como Eventi a Como „ Nel marzo 2018 ricorre il 170° anniversario delle Cinque Giornate di Como, che i Musei Civici intendono ricordare con una serie di iniziative ed eventi per il pubblico, volti a valorizzare il ricco patrimonio museale. Il Museo Storico di Como, dedicato a Giuseppe Garibaldi, ospita interessanti cimeli relativi alla storia della città di Como nel XIX e XX secolo, in molti casi donati spontaneamente dagli stessi cittadini. Sono approfondite in modo particolare le vicende del Risorgimento, dai primi moti contro il governo austriaco fino alle ultime imprese garibaldine. Un’intera sala del percorso espositivo è dedicata alle vicende del 1848, anno della prima guerra d’Indipendenza, durante il quale anche Como ebbe le sue Cinque Giornate. Tra il 18 e il 22 marzo, infatti, in concomitanza con la rivolta antiaustriaca di Milano, la città di Como diede vita a una sollevazione popolare, che risultò vittoriosa e portò il reggimento austriaco “Prohaska” alla resa, con la consegna della bandiera militare asburgica che è tutt’ora esposta in Museo. In occasione dell’anniversario delle Cinque Giornate di Como tornerà nelle sale del Museo Storico il celebre quadro di Francesco Capiaghi “Dopo la resa. Como, 22 marzo 1848”, che resterà qui esposto al pubblico fino a giugno. Il dipinto del Capiaghi, attualmente conservato nella Pinacoteca Civica di Como, raffigura la resa della guarnigione austriaca in Piazza Vittoria dopo le […]

Read More →

“Le cinque giornate di Milano”, estratto dal libro di Ernesto Teodoro Moneta, unico italiano Premio Nobel per la Pace nel 1907,  “Le Guerre, le Insurrezioni e la Pace nel secolo decimonono”, pubblicato nel 1903, inviato dalla Fondazione Anna Kuliscioff

Care Amiche e Cari Amici, nell’augurio di fare cosa grata e in occasione del 170° anniversario (18-22 marzo 1848) Vi inviamo “Le cinque giornate di Milano”, estratto dal libro di Ernesto Teodoro Moneta, unico italiano Premio Nobel per la Pace nel 1907,  “Le Guerre, le Insurrezioni e la Pace nel secolo decimonono”, pubblicato nel 1903. Moneta fu, ancorchè appena quindicenne, testimone diretto degli eventi poichè viveva con la famiglia a Milano. Il testo è anche scaricabile gratuitamente  dal sito della Fondazione:   www.fondazioneannakuliscioff.it   . Cordiali saluti. Fondazione Anna Kuliscioff VAI AL FILE IN FORMATO PDF: Le cinque giornate di Milano da http://www.fondazioneannakuliscioff.it/news/

Read More →

CARLO CATTANEO, Prefazione di Pietro Esposito, Le Cinque Giornate dell’insurrezione di Milano nel 1948 ((18-22 Marzo 1848), Meravigli editore

La cronaca delle gloriose Cinque Giornate di Milano (18-22 Marzo 1848), preceduta dalla puntuale ricostruzione degli antefatti che portarono allo scoppio dell’insurrezione cittadina, ­attraverso il circostanziato racconto del milanese Carlo Cattaneo (1801-1869), colui che si dimostrò il vero protagonista della cacciata degli austriaci dalla città, “un capo implacabile e magnanimo a un tempo”, che rifiutò l’armistizio proposto dagli occupanti, evitando che […]

Read More →

Le Cinque Giornate di Como, da ICOM_081. ICOMOGRAFIE: Storia.

La città di Como, tra 18 e 22 marzo 1848, in concomitanza con la rivolta antiaustriaca di Milano, diede vita a una sollevazione popolare: sono le Cinque Giornate di Como. I moti comaschi risultarono vittoriosi, tanto che la bandiera del reggimento austriaco “Prohaska”, che si arrese ai rivoltosi, è l’unica bandiera militare asburgica conquistata sul campo durante tutto il Risorgimento.La […]

Read More →

Il cielo in una stanza del centro storico di Como, al suono di Danilo Rea e al canto di Gino Paoli

Originally posted on TRACCE e SENTIERI:
Ognuno di noi abita una «casa» , chiamiamola così. Attorno, a perdita d’occhio, la brughiera. Il fuoco è acceso, la tavola imbandita. Ma capita, guardando verso la finestra, che il vento ci faccia credere di trovarci là fuori — e ci si dimentichi di dove siamo davvero. Si è «a casa» Emanuele Severino

Read More →

dal primo pomeriggio alla sera da una stanza del centro storico di Como, 1 dicembre 2013

Originally posted on TRACCE e SENTIERI:
Ognuno di noi abita una «casa» , chiamiamola così. Attorno, a perdita d’occhio, la brughiera. Il fuoco è acceso, la tavola imbandita. Ma capita, guardando verso la finestra, che il vento ci faccia credere di trovarci là fuori — e ci si dimentichi di dove siamo davvero. Si è «a casa» Emanuele Severino http://youtu.be/Q83Wl9uAcFQ

Read More →

La stanza che dà sul centro storico di Como, dicembre 2013

Originally posted on TRACCE e SENTIERI:
Ognuno di noi abita una «casa» , chiamiamola così. Attorno, a perdita d’occhio, la brughiera. Il fuoco è acceso, la tavola imbandita. Ma capita, guardando verso la finestra, che il vento ci faccia credere di trovarci là fuori — e ci si dimentichi di dove siamo davvero. Si è «a casa» Emanuele Severino http://youtu.be/vEqUysiw_0w

Read More →