AMATI Live, sito www.amatilive.com/

https://www.amatilive.com/ il progetto àmatilive: La nostra casa, il nostro mondo: ci accompagna anche quando gli anni iniziano ad essere tanti, ma sa cambiare con noi per servirci al meglio per le nostre rinnovate esigenze di sicurezza e qualità della vita? Come migliorare la qualità della vita di ogni giorno, anche a fronte di qualche imprevisto di salute, con un costo adeguato e sostenibile? Ecco anche in Italia il nuovo modo di abitare la terza e la quarta età: le senior house Amati Live!

Read More →

storia locale: Luca mi scrive sull’edificio del MACELLO che era nel quartiere della Cortesella di COMO (e demolito fra il 1938 e il 1946), 9 febbraio 2019

Pensa che la demolizione del vecchio macello e stato un delitto artistico e storico. Aveva all’ interno pilastri gotici in marmo a zebra bianco di Musso e nero di Varenna come il Broletto. E  anche le 2 rampe d accesso in salita per gli animali e carri che li trasportavano segnalavano l’ antichità medievale. San Nazaro, già nell’ intitolazione, denotava l ‘ antichita di fondazione. Nazaro e Celso coppia di santi ambrosiani nel cuore della città avversa a Milano e filo barbarossa Ma tantè:  a  Milano c è la bellissima basilica di S.Maria presso S.Celso. Si chiama così.  e se S.Maria è del 1000 S .Celso era antecedente.  Nazaro e Celso coppia di santi come Gervasio e Protasio i cui corpi rinvenuti da S .Ambrogio a fine 300 d.c.hanno dato luogo alla fondazione dell’ attuale basilica di S.Ambrogio a Milano perché fondata da lui proprio per custodire le reliquie dei 2 santi. O a Como Proto e Giacinto Cavalieri,  le cui reliquie sono all’ interno dell’ altare gotico del Duomo. Liberata e Faustina monache emiliane venute a monacarsi e fondare loro monastero di S Maria  Antiqua attuale ristorante Forchetta d’ oro in via Borsieri e forse anche attiguo all’ ex Ristorante Le Catene. Sbircia il chiostro dal portone della rientranza di via Borsieri attigua a Le Catene : calpesterai un luogo claustrale del 700 d.c.regnante Liutprando o Desiderio dei Longobardi…. sono finito lontano dalla Cortesella… Ciao vedi anche https://coatesa.com/2019/02/08/como-la-demolizione-del-quartiere-della-cortesella-1938-1946/

Read More →

Como: la demolizione del quartiere della CORTESELLA (1938-1946), VIDEO dell’allora “Cineguf”

Alla vigilia della demolizione del quartiere della Cortesella, ormai condannato dalla sua cattiva fama e dalle sue cattive condizioni, il Comune di Como diedi incarico al Cineguf, cioè il circolo cinematografico dei Gruppi Universitari Fascisti, di realizzare un documentario che tramandasse l’epica impresa della demolizione.   Gli edifici che oggi si affacciano su piazza Perretta e su via Pietro Boldoni, nonché tutte quelle strutture orientate sull’attuale via Piero Gobetti, sono il risultato di una fase di rinnovamento e di pianificazione urbanistica avvenuta nella prima metà del Novecento, in cui i nuovi percorsi urbani si caratterizzarono di  direttrici prolungate con estensioni da Piazza del Duomo, centro del potere politico e religioso, sino al porto, nucleo del commercio cittadino. L’intero quartiere, denominato in tempi antichi “Cortesella” era un complesso insieme di unità edilizie accorpate ai limiti del parossismo, addensate in una porzione della città con il più alto valore del terreno, con una distribuzione inusuale che bloccava ogni passaggio diretto alle sponde del lago, obbligando le strade a prendere delle curvature sconvenienti e non più adeguate al contesto novecentesco della città. (DA http://webgis.como.polimi.it/GIScourse10/como_hist_utente23/html/cortesella_it.html)    

Read More →

THESAURUS COMENSIS, le MONETE DI VIA DIAZ, ciclo di conferenze sul contesto storico del ritrovamento, a cura della Società Archeologica Comense, 7, 14, 28 febbraio 2019

In seguito alla strepitosa scoperta di 1000 monete d’oro, avvenuto nel 2018 in Via Diaz a Como, la Società Archeologica Comense propone una serie di conferenze per far luce su questo straordinario ritrovamento. Com’era la città nel V secolo, epoca dell’occultamento del tesoro? Perché era stato nascosto? Quali altri tesoretti conosciamo, in questa medesima area? Come venivano difesi la città e il territorio comaschi?

Read More →

“La Porta della Rana” Sabato 13 ottobre 2018  ore 10.30 Duomo di Como (presso Porta della Rana), Una storia complicata raccontata da: Fabio Cani (storia – architettura), Mons. Guido Calvi (narrazione – teologia), Mario Longatti (iconografia – mitologia) Mirko Moizi (scultura – arte) con Gerardo Monizza

“La Porta della Rana” Sabato 13 ottobre 2018  ore 10.30 Duomo di Como (presso Porta della Rana) [In caso di cattivo tempo: Chiesa di San Giacomo] Una storia complicata raccontata da: Fabio Cani (storia – architettura), Mons. Guido Calvi (narrazione – teologia), Mario Longatti (iconografia – mitologia) Mirko Moizi (scultura – arte) con Gerardo Monizza

Read More →

Viale Varese, la proposta del Pd:   Illuminazione, riqualificazione, messa in sicurezza, fruizione. Altro che parcheggi, giugno 2018

“Il Pd propone un progetto globale di riqualificazione del complesso costituito dalle mura, dalle tre torri e dai giardini circostanti la Città murata, per tenere insieme e valorizzare cultura, turismo e verde, e chiediamo alla Giunta comunale di avviarlo quanto prima”, lo dice Tommaso Legnani, segretario cittadino del Partito democratico, che ricorda come sulla questione sia anche stata depositata una mozione dai tre consiglieri comunali. “Lo avevamo scritto nel programma e ora è giunto il momento di mettere alla prova questa amministrazione che, invece, vuole fare parcheggi dove si potrebbe ampiamente preservare i nostri monumenti – aggiunge Legnani –. Vogliamo vedere la risposta del centrodestra alla mozione che va in tutt’altra direzione”. E il progetto del Pd chiede “la realizzazione di un sistema di illuminazione architettonica di tutta la cinta delle mura e delle torri, che valorizzi la bellezza delle stesse e ne renda sicura e confortevole la fruizione; la riqualificazione e l’arredo dei giardini lungo viale Varese e viale Cattaneo; la messa in sicurezza e la riapertura al pubblico dei giardini pensili tra il Museo Giovio e la Torre di San Vitale, chiusi ormai da troppo tempo, realizzando inoltre un collegamento pedonale dai giardini alla stessa torre”. Inoltre, la proposta dei democratici punta a “valutare, come ulteriore punto qualificante, la fattibilità di una scala interna a Porta Torre e di un terrazzo in cima a essa, per rendere la struttura visitabile dal pubblico, e ad aprire alla visita senza […]

Read More →

Dal castrum militare alla città romana – in Studia Rapido

Gran parte delle città fondate dai Romani nel loro processo di conquista deriva dal castrum, l’accampamento militare romano: una volta conclusa la campagna militare, questo veniva gradualmente abitato, iniziando dai legionari veterani. I Romani sceglievano con cura i luoghi, in genere zone pianeggianti e vicine alle grandi vie di comunicazione per facilitare spostamenti di uomini e merci. La città romana aveva forma quadrata o rettangolare […]

Read More →

Come raggiungere il CENTRO STORICO DI COMO e PIAZZA SAN FEDELE usando le FERROVIE NORD

  MILANO – COMO e viceversa l’auto è molto sconsigliabile. ci si mette più tempo. Como è una città da camminare. Leggi la lista dei miei post su camminare per como: https://coatesa.com/category/como-citta/camminare-in-como-citta/) Arrivando con le Ferrovie Nord bastano 10 minuti a piedi per raggiungere Piazza San Fedele Conviene scendere alla stazione di  COMO LAGO. Appena arrivato esci dalla stazione giri sulla destra e imbocchi la via Manzoni arrivi in Piazza del Popolo (sulla destra vedi il duomo di Como) arrivi in via Vittorio Emanuele e vai a sinistra. Percorri un pezzo di quella che i comaschi chiamano “la vasca” arrivi all’incrocio con via Indipendenza e giri a destra pochi metri e incroci Via Pantera sei in Piazza San Fedele è FACILE e conviene E gli orari delle Ferrovie Nord sono qui: http://www.trenord.it/it/home.aspx

Read More →

Fabio Cani, I nomi della città. Guida alla TOPONOMASTICA ANTICA  della CITTA’ MURATA di COMO, NodoLibri. Indice analitico

Fabio Cani, I nomi della città. Guida alla toponomastica antica della città murata di Como Edito per iniziativa dell’Associazione Amici dei Musei, il volume ripercorre l’evoluzione dei toponimi dalla fine del Medioevo all’inizio dell’Ottocento: un articolato racconto fatto non solo di curiosità ma anche di indicazioni sulle antiche funzioni del centro urbano. Il volume è completato da immagini d’epoca e […]

Read More →