Le scuole di Como come centri culturali, di Angelo Monti , in L’Ordine / La Provincia, 31 ottobre 2021

letto in edizione cartacea

cerca in: https://ordine.laprovinciadicomo.it/

Il Museo della Seta ospita la mostra dei ragazzi del Setificio “Un anno in maschera”, Como, 2021

Venerdì 13 agosto 2021 alle 15.00 viene inaugurata la mostra fotografica Un anno in maschera, a cura degli studenti della scuola di Setificio Isis Paolo Carcano in collaborazione con il fotografo comasco Gin Angri.

 
Un anno in maschera è la mostra conclusiva di un progetto molto più ampio e articolato:

Dal mese di febbraio al mese di maggio 2021 alcuni studenti delle classi quinte (5^G2 e 5^G3) dell’indirizzo Grafica e Comunicazione dell’Istituto di Istruzione Superiore di Setificio Paolo Carcano hanno preso parte ad un progetto di fotografia in collaborazione con il fotografo comasco Gin Angri. L’obiettivo principale del progetto è stato quello di rappresentare la scuola nel periodo di pandemia globale causata dal Covid-19.
Il progetto si è sviluppato in più incontri, teorici e pratici, culminati con sessioni di scatto all’edificio scolastico completamente “deserto” durante il periodo di zona rossa e a seguire fotografie della medesima location con metà degli studenti presenti, durante il periodo di zona arancione. In ultimo, è stata effettuata una accurata selezione delle foto da esporre in mostra, rendendo in scala di grigi quelle prescelte, il classico bianco e nero, tanto amato da Gin Angri.
Perché Un anno in maschera approda al Museo della Seta di Como? Il Museo della Seta ha sede in quelli che originariamente erano i locali dismessi e seminterrati dell’Istituto Tecnico Industriale di Setificio, scuola superiore di alta fama che da oltre 150 anni istruisce e forma degli eccellenti addetti al settore tessile. Il legame tra Scuola e Museo, nati dal ventre del medesimo edificio, si mantiene ancora oggi forte e di assoluta reciprocità: quasi fisicamente, le radici culturali della ricerca e del futuro affondano nella storia che il Museo racconta.
 
In cosa consiste la mostra “Un anno in maschera”? Settanta fotografie in bianco e nero scattate dai ragazzi della Scuola di Setificio coordinati dal fotoreporter comasco Gin Angri, accompagnate da allestimenti a cura del Museo della Seta di Como che cercano di alleggerire con ironia e spirito un periodo che leggero, soprattutto per gli adolescenti, non è stato per nulla.
 
La mostra è oggi in Museo grazie al sostegno di Fondazione Setificio ed Associazione Ex Allievi del Setificio.

va a queste schede informative:

https://www.museosetacomo.com/dettaglio.php?lang_id=1&ev_id=1081

https://www.corrieredicomo.it/con-i-giovani-la-pandemia-diventa-una-mostra/

Il museo del Liceo Volta di Como: la parola ad una studentessa. — in Centaura Umanista

L’antico Liceo Volta di Como ha coinvolto gli studenti nel restauro e nella promozione del museo della scuola. Abbiamo intervistato una ragazza di diciassette anni che frequenta il IV anno del corso classico per scoprire cosa sta realizzando insieme ai suoi compagni e alla loro docente di lettere, la prof.ssa Domitilla Leali. Ciao. Cosa si […]

Il museo del Liceo Volta di Como: la parola ad una studentessa. — Centaura Umanista

CONSERVATORIO IN RESIDENCE – Conservatorio di Como

“Conservatorio in residence” è il nome che si è dato al nuovo progetto multimediale, costruito con entusiasmo e in tempi brevi all’interno del sito del Conservatorio: cliccando sul link dedicato, tutti potranno seguire le repliche di alcuni concerti recenti, particolarmente riusciti, e le registrazioni di lezioni speciali, confezionate ad hoc dai docenti. La didattica a distanza è infatti stata sperimentata con successo, a partire dal 24 febbraio, data in cui le lezioni e le attività abituali anche a Como sono state sospese, causa emergenza Corona-virus. Da allora il Conservatorio non ha mai smesso di essere Scuola: pur apparentemente silenzioso, ha continuato a risuonare di musica. L’insegnamento ha inventato nuove forme di comunicazione, ma non ha snaturato il cuore, la sostanza, la vitalità dello studio. I docenti sono rimasti legati agli allievi, la trasmissione di saperi non si è mai interrotta

vai a

Conservatorio in Residence – Conservatorio di Como

DALL’ETA’ DELL’IDROGENO ALL’ETA’ DEL TITANIO – a cura del Liceo Classico Volta di Como, presentato in occasione della NOTTE DEL LICEO CLASSICO, 17 gennaio 2020

tav per275tav per276

LUCREZIO E LA VITA: UNA LUNGA BATTAGLIA NELLE TENEBRE – Liceo Classico Volta, video YouTube presentato in occasione della NOTTE DEL LICEO CLASSICO, 17 gennaio 2020

In occasione della Notte del Liceo Classico 2020, gli studenti della 5SA del Liceo “Volta” di Como hanno riflettuto sull’opera di Lucrezio e propongono un documentario a più voci, in cui vengono trattate le tematiche del filosofo e poeta latino. Sono presenti anche alcuni confronti con artisti

in

(81) LUCREZIO E LA VITA: UNA LUNGA BATTAGLIA NELLE TENEBRE – YouTube

SENECA: CONSIGLI PER LA VITA – a cura del Liceo Classico Volta di Como, video YouTube presentato in occasione della NOTTE DEL LICEO CLASSICO, 17 gennaio 2020

in  (81) SENECA: CONSIGLI PER LA VITA – YouTube

In occasione della Notte del liceo classico 2020, gli studenti della 5SA del Liceo “Volta” di Como hanno raccolto alcune frasi di Seneca e le hanno proposte, scegliendo immagini e interpretandole. Il messaggio di Seneca è ancora contemporaneo

presentato in occasione della NOTTE DEL LICEO CLASSICO, 17 gennaio 2020:

https://coatesa.com/2020/01/16/la-notte-del-liceo-classico-17-gennaio-2020-ore-18-24/

LA NOTTE DEL LICEO CLASSICO. Musica, arte, cultura e danza al Liceo Volta, VI edizione, Como, 17 gennaio 2020, ore 18 – 23,15

vedi anche Notte del Liceo Classico

ESTRATTI DAL PROGRAMMA

 

 

https://coatesa.com/2020/01/18/dalleta-dellidrogeno-alleta-del-titanio-a-cura-del-liceo-classico-volta-di-como-presentato-in-occasione-della-notte-del-liceo-classico-17-gennaio-2020/


IL PROGRAMMA COMPLESSIVO
18.00 Apertura con proiezione video nazionale, saluti e lettura del brano dello studente premiato sul tema della cultura classica, Aula Benzi
18.00/ La natura al Liceo, Aula 1SC (classe 4SA e 4SC, a cura di C. Campisi)
/23.00 Dal Nilo al Lario: una storia di duemila anni Aula 1 SC (classi II C e 3SB, a cura di S. Mercadante)

18.40 Se una notte d’inverno leggendo Cicerone…, Aula Benzi (classe II D, a cura di C. Gandini e E. Vita)
19.10 Lucrezio e la vita: una lunga battaglia nelle tenebre, Aula Benzi (classe 5SA, a cura di L. Bianchi)

19.30 Dall’età dell’oro all’età del titanio, Reading, Aula Benzi (classe 5SB, a cura di D. Leali)

20.00 “In silenzio quelli sedevano assorti”: il fascino del canto, Odissea I, 325-326, Aula Benzi (classe ID, a cura di N. Moro)

20.30 Seneca: consigli per la vita, Aula Benzi (classe 5SA, a cura di L. Bianchi)

20.40 Coro Liceo Volta, Grand’ Aula (Direttrice M. Boggia)

21.00 Pausa

21.20 Esibizione di Tip Tap, Palestra Chiostro (F. Gallicchio I C e C. Montorfano 2SB)

21.30 Gruppo Danza Teatro Sociale: Untitled (Musiche di G.Verdi), Palestra chiostro (Coreografia di S. Manara Schiavetti)

22.00 “Appassionata contemplazione”. Istantanee dalla vita di una mente: Bertrand Russell, Aula Benzi (alunne di II C, III C, III B, a cura di D. Zucchello)

22.30 Oikos: una rilettura epico-tragica dei Persiani di Eschilo, Aula Benzi (classi I B, I C, III E, a cura di C. Arcidiaco)

23.00 Chiusura: Recita in greco ed italiano del brano comune: Agamennone di Eschilo (vv. 1-38), Aula Benzi (a cura di A. Pizzotti)

LA NOTTE NAZIONALE DEL LICEO CLASSICO
LICEO VOLTA – COMO
17 gennaio 2020
ORE 18.00-23.15

vai al sito del Liceo Classico

https://liceovoltacomo.edu.it/pvw/app/COLG0001/pvw_sito.php?sede_codice=COLG0001&page=2581329

2261402_1024x0r72_h11b73

“Olimpiadi di greco”. Con la versione di un testo di Platone, uno studente del Liceo Classico Volta di Como vince il premio “Agon politikos”. Articolo di Andrea Quadroni in La Provincia 8 aprile 2019

volta1385

intitolazione della biblioteca comunale di como a PAOLO BORSELLINO. Con le opere realizzate da alcune classi dell’ISTITUTO SETIFICIO PAOLO CARCANO, Como 8 aprile 2019

unnamed

Un campus della cultura nel polo universitario di via Valleggio – in Corriere di Como, 24 marzo 2019

Un campus della cultura, aperto alla città, nel polo universitario di via Valleggio. Al centro una piazza a disposizione di tutti, intorno alla quale si affaccerà il sapere. Quello universitario dell’Insubria con i suoi studenti, quello del Setificio in parte confinante con l’ateneo e infine quello del Museo della Seta, gioiello turistico e culturale della città.
Su queste direttrici si sviluppa il piano elaborato dall’università dell’Insubria in lizza per ottenere, nell’ambito dei progetti emblematici di Fondazione Cariplo, i fondi messi a disposizione, ovvero 5 milioni di euro.

… vai all’intero articolo

Un campus della cultura nel polo universitario di via Valleggio – Corriere di Como


vedi anche

https://www.laprovinciadicomo.it/stories/como-citta/como-luniversita-cambia-ecco-il-maxi-piano-per-crescere-in-citta_1306200_11/?src=newsletter

Paolo Cesaretti, Edi Minguzzi, DIZIONARIETTO DI LATINO, presentazione al LICEO VOLTA di COMO, venerdì 23 novembre 2018, ore 17 e 30

Le-mille-e-una-via-del-latino-23.11

Pietro, studente dl Liceo Giovio, primo alle gare regionali per partecipare alle OLIMPIADI DI FILOSOFIA, da articolo in La Provincia 25 febbraio 2017

pietro5108

Breve chiacchierata con due docenti di storia e filosofia del nostro liceo: Dario Zucchello e Paolo Ceccoli, di Laura Brancato in liceorivolta.wordpress.com

RiVolta è il blog degli studenti del Liceo Alessandro Volta di Como

RiVolta

Breve chiacchierata con due docenti di storia e filosofia del nostro liceo: Dario Zucchello e Paolo Ceccoli.

Com’era da ragazzo e qual è stato il suo percorso formativo?

P.C.: Al liceo mi piaceva studiare, e avendo fatto lo scientifico ho scoperto che mi piacevano di più le materie umanistiche (forse se avessi fatto il classico mi sarebbero piaciute di più quelle scientifiche). Ho voluto un mestiere che mi avrebbe consentito di studiare tutta la vita e quindi mi sono dato all’insegnamento dopo aver scelto la facoltà di filosofia al posto di storia. Dopo la laurea sono entrato subito nella scuola e ho iniziato ad insegnare lettere e dopo il concorso anche filosofia.

D.Z.: Al liceo ho sempre fatto sport, ero regolare nello studio e con buoni risultati, avevo molti interessi, oltre allo sport le uscite a teatro e il cinema. All’università mi sarebbe piaciuto fare ingegneria meccanica e i miei…

View original post 1.451 altre parole

Como, l’Università Insubria inaugura l’anno accademico – in ilgiorno.it

La cerimonia di Inaugurazione dell’Anno Accademico 2016-2017 dell’Università degli Studi dell’Insubria di Como, si terrà lunedì 20 febbraio alle 11, nell’Aula Magna del Chiostro di Sant’Abbondio, Via Sant’Abbondio 12

Sorgente: Como, l’Università Insubria inaugura l’anno accademico – Cronaca – ilgiorno.it

LA NOTTE DEL LICEO CLASSICO, al Liceo Alessandro Volta, via Cesare Cantù 57, dalle 18.30, 13 gennaio 2017

LA NOTTE DEL LICEO CLASSICO
Liceo Alessandro Volta, via Cesare Cantù 57, dalle 18.30, ingresso libero

Programma:

18.30 apertura: esposizione libri antichi, Biblioteca (I E con C. Gandini); mirabilia scientifici, corridoio laboratori (R. Iseppato);

visite all’istituto con alunni ciceroni

19 opere perdute: il II libro della Poetica di Aristotele, Aula Benzi (A. Pizzotti)

19.20 Coro Liceo Volta, Grand’ Aula (Dir. M. Boggia)

19.45 La realtà non è come appare: brani tra filosofia e scienza, Aula Benzi (D. Zucchello)

20.15 Mini concerto: Sonata op.1 di Prokofiev, Grand’ Aula (I. Gatti III C)

20.30 Spitteler: un Nobel svizzero rilegge i miti classici, Aula Benzi (A. Dell’Orto)

21 Gruppo Danza Teatro Sociale: La Grecia di Theodorakis, Palestra chiostro (Coreografia di S. Manara Schiavetti)

21.30 Filoxenìa: l’ospitalità degli antichi, Aula Benzi (L. Bianchi)

21.50 Mini concerto: Ballata op. 23 n.1 di Chopin, Grand’ Aula (A. Bottani)

22,10 Plazer ed enueg (Lettura di testi scritti da alunni della I D), Aula Benzi (R. Nava)

22,30 Scene da Il testamento di Pericle di G. Albonico, corridoio primo piano (studenti ed ex del Volta con C. Arcidiaco)

Claudia Gandini presenta il ciclo Scripta manent: il viaggio avventuroso dei testi greci e latini, dagli antichi a noi, Liceo classico Alessandro Volta, ingresso da via Carducci, ore 15.30, ingresso libero, 7 aprile 2015

Claudia Gandini presenta il ciclo Scripta manent: il viaggio avventuroso dei testi greci e latini, dagli antichi a noi. Quanto ci è rimasto degli scritti greci e latini? E quanto il testo dei classici che leggiamo a scuola rispecchia quello uscito dalla mente e dalla penna dell’autore quindici, venti, venticinque secoli fa? La risposta è nel lungo e tortuoso percorso che questi libri, scritti con tecniche e su supporti sempre differenti, hanno attraversato. È un viaggio avventuroso, una storia che si intreccia alle vicende politiche e religiose, oltre che culturali, degli imperi di Roma e di Bisanzio, dell’Europa medievale, moderna e contemporanea. È, soprattutto, una vicenda di uomini, gli uomini che hanno letto, copiato, posseduto, questi libri: monaci e notai, pontefici e re, maestri e allievi… E di studiosi che, con fatica, passione, intuizioni geniali o errori, hanno cercato di trasmettere il più fedelmente possibile un patrimonio millenario: i filologi. OggiAntichità e Medioevo. Già i Greci e i Romani studiavano i loro “classici”, cercando di tramandarli ai posteri in edizioni affidabili. Questi testi, però, usciti dai turbinosi secoli che videro la fine del mondo antico, dovettero affrontare, nel Medioevo, periodi di guerra e di carestia, oltre a un abbassamento del livello di istruzione. Fino alla rinascita dell’Umanesimo.

da MARTEDÌ 7 APRILE – La Settimana InCom – La Provincia di Como La Provincia di Como – Notizie di Como e provincia.

studente del liceo classico Alessandro Volta di Como è campione olimpico di filosofia – Cronaca Como

La giuria ha premiato il suo saggio sulla libertà di espressione e la libertà di pensiero, su come la seconda dipenda dalla prima, partendo da un pensiero di Kant. «Queste Olimpiadi stimolano a elaborare un pensiero personale e così ho fatto, senza collegarmi ai recenti eventi di Charlie Hebdo, ma affrontando un discorso filosofico analitico», dice ancora Gabriele. 

tutto l’articolo qui

Studente del Volta di Como campione olimpico di filosofia – Cronaca Como.

”Alla scoperta dell’asilo Sant’Elia”, VIDEO della visita guidata ed excursus storico a cura di Fabio Cani, domenica 23 novembre ore 14 e 30

“Giro (per) il Volta”, percorso guidato atttraverso i tesori del liceo, Como 8 novembre 2014

https://i0.wp.com/www.liceovoltacomo.gov.it/images/orientamento/locandina-giraperilvolta-8_novembre_2014.jpg

Dopo la recente iniziativa del Fai con le visite ai luoghi voltiani guidate dagli studenti, al liceo classico si proseguirà nell’iniziativa di apertura con finalità culturale oggi dalle 14 alle 18. Sarà l’occasione per visitare l’antico locale della prima biblioteca comunale, l’aula Benzi, interamente avvolta dalle scansie di legno progettate da Simone Cantoni su due livelli, il secondo accessibile dalla balconata che gira tutt’attorno al vasto locale voltato. Saranno esposti alcuni libri di notevole interesse. Una bella notizia è l’intervento di conservazione della sala che sarà reso possibile da un’elargizione della Fondazione comasca. La spesa dovrà essere in parte integrata dal liceo che confida nelle libere offerte dei visitatori. Gli studenti accompagneranno il pubblico in visita agli storici locali del complesso architettonico attorno alla chiesa di Santa Cecilia. In collaborazione con i Musei Civici e con il patrocino del Comune di Como sarà visitabile, a gruppi ristretti, anche la Porta Pretoria. Al Museo di fisica, i bellissimi strumenti antichi saranno illustrati da dimostrazioni e da accattivanti esperimenti didattici. Dal Museo di Scienze Naturali, che è in attesa dei fondi che ne consentano una sistemazione organica, saranno per l’occasione estratti alcuni pezzi di sicuro fascino e interesse: grandi rettili, farfalle, animali affetti da curiose mostruosità.

da SABATO 8 NOVEMBRE – La Settimana InCom – La Provincia di Como La Provincia di Como – Notizie di Como e provincia.

La Cultura Classica nell’era digitale, con Giovanni Benedetto, Mario Capasso, Bruno Saladino, al Liceo Classico di Como, 29 novembre 2013. Video dell’incontro | da ANTOLOGIA DEL TEMPO CHE RESTA

La Cultura Classica nell’era digitale

venerdì, 29. novembre 2013, 17:00 – 19:30

classico

da Liceo classico di Como : La Cultura Classica nell’era digitale.

Locandina: liceo classico

Alberto Rovi e Paolo Vanoli, Santa Cecilia a Como. Chiesa monastero liceo, NodoLibri

Alberto Rovi e Paolo Vanoli
Santa Cecilia a Como. Chiesa monastero liceo

Massimo esempio di arte barocca nella città di Como, la chiesa di Santa Cecilia annovera opere illustri di pittori quali Andrea Lanzani, Filippo Abbiati e Francesco Innocenzo Torriani e di scultori quali Giovan Battista Barberini e Pietro Lironi. Esibiva anche una superba pala d’altare di Orazio Gentileschi, che proprio per la sua bellezza venne trasportata a Brera all’inizio dell’Ottocento.
Per la prima volta, le vicende di questa chiesa e del complesso edilizio circostante (prima monastero femminile e poi liceo) sono ricostruite con completezza di indagine e ricchezza di analisi: non solo le vicende artistiche, ma anche quelle economiche e “politiche” che coinvolgono le più potenti famiglie comasche dell’ancien régime (tra le altre, le famiglie da cui vennero i due papi comaschi: gli Odescalchi e i Rezzonico).
Il volume di grande formato è anche riccamente illustrato, grazie a una apposita campagna fotografica che documenta sia le singole opere d’arte che l’affascinante spazio che le contiene.
L’opera nasce per iniziativa della Fondation Carlo Leone et Mariena Montandon che da anni promuove la conoscenza e il restauro di importanti monumenti comaschi.

News Nodo


Immagine

LICEO CLASSICO VOLTA DI COMO: gli studenti e i docenti PER LA SALA BENZI, già sede di bilbioteca comunale dal 1811 al 1969

volantino consegnato in occasione di

classic535

un GIRO PER IL VOLTA: percorso guidato attraverso i tesori del Liceo (Musei scientifici, Biblioteca, architettura e assaggio della Porta Pretoria), Como, sabato 23 novembre 2013 ore 14,30 -18

Quattro università unite (Univercomo, l’Accademia Aldo Galli, il Conservatorio di musica, il Politecnico di Milano – Polo territoriale di Como e l’Università degli Studi dell’Insubria): nasce la Scuola di Como, da QuiComo

Nasce la Scuola di Como, il collegio emerito della città, grazie alla sinergia tra Univercomo e gli istituti di alta formazione comaschi, dedicata ai giovani di talento che abbiano voglia di mettersi in gioco. È stato, infatti, firmato questa mattina il protocollo tra Univercomo, l’Accademia Aldo Galli, il Conservatorio di musica, il Politecnico di Milano – Polo territoriale di Como e l’Università degli Studi dell’Insubria.

segue qui:

Quattro università unite: nasce la Scuola di Como QuiComo.

Appello per il Liceo Classico Volta di via Cesare Cantù

Salviamo il Volta, in un giorno la petizione ha già superato cento sottoscrizioni. La città non vuole perdere la sua più antica scuola, lo chiedono a gran voce tutti, studenti e docenti, bidelli compresi.
Tutti in difesa
Il classico di via Cesare Cantù registra da tempo un calo di iscrizioni, il prossimo anno scolastico gli alunni saranno 588, quindi 12 meno della soglia voluta dal ministero. Potrebbe dunque scattare l’accorpamento con un altro istituto, più immediata l’ipotesi che il Volta perda il suo preside e subentri un reggente.
La docente Roberta Brandimarte è dispiaciuta: «Non dimentichiamo che questo è un regio liceo, che qui si sono formate le menti più brillanti di Como. Perdere il dirigente scolastico o peggio l’autonomia della scuola significherebbe svilire e sminuire questo istituto».

Appello per il Volta Già cento firme – como città – La Provincia di Como – Notizie di Como e Provincia.

il Prof. Saladino, rispondendo a numerose sollecitazioni provenienti da più parti, ha già predisposto un documento/appello per il Liceo Volta da far firmare a quante più persone possibile(vedi allegato).

Se condividete e volete che sia apposta la vostra firma, mandate una mail di adesione, con il vostro nome e cognome espresso chiaramente, all’indirizzo mail di Bruno Saladino

brunosaladino@alice.it

Alle Autorità Scolastiche Provinciali e Regionali
Alle Autorità Cittadine e Provinciali
Alla Comunità comasca
Agli Organi di Stampa della Provincia
Il mondo della scuola e della cultura comasca manifesta una forte preoccupazione per la perdita di
autonomia del Liceo Classico A. Volta, nel caso in cui esso venga individuato come Istituto
sottodimensionato, ai sensi delle attuali normative. Tale nuovo status giuridico comporterebbe
anche la cessazione della titolarità del Dirigente Scolastico e del Direttore Amministrativo e, quindi,
la necessità di “accorpamento” ad altro Istituto.
Non sfugge ad alcuno quale perdita di identità e di prestigio ne deriverebbe al Liceo, oltre alle
oggettive difficoltà organizzative, didattiche, amministrative che interverrebbero.
Ancor più difficile sarebbe accettare questa nuova condizione se si pensa che sono solo poche unità
di studenti a determinare tale processo.
Il Liceo Volta è un’istituzione antica e gloriosa. Come Real Ginnasio ha cominciato a operare nel
1773. L’anno successivo Alessandro Volta vi fu nominato reggente e nel 1775 professore stabile di
fisica sperimentale; lo scienziato mantenne queste funzioni fino al 1778, quando fu nominato
professore di fisica sperimentale all’Università di Pavia.
La scuola ha dunque partecipato e attraversato la storia di questa comunità per due secoli e mezzo.
Generazioni e generazioni di studenti l’hanno frequentata conservandone, nella più parte dei casi,
un buon ricordo e soprattutto riconoscendole un ruolo formativo fondamentale per gli studi
successivi, per il lavoro e, in generale, per la vita stessa. Gli archivi dell’Istituto, gli Annuari
pubblicati nel corso del ‘900 e fino ai nostri giorni, l’Associazione Ex Alunni conservano traccia di
quanti sono transitati dal Volta ricevendone, in innumerevoli casi e in ogni stagione, spinta a
occupare nella società comasca importanti posti di responsabilità e di guida.
Con l’auspicio che le Autorità preposte possano valutare la situazione con sguardo attento e
sensibile ai valori della più autentica tradizione, si porgono distinti saluti.
Como 16 maggio 2013
seguono firme

CONCERTO DI NATALE, Auditorium del Conservatorio Giuseppe Verdi, via Cadorna 4, ore 17.30

CONCERTO DI NATALE DEL CONSERVATORIO DI COMOAuditorium del Conservatorio Giuseppe Verdi, via Cadorna 4, ore 17.30, ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili

In dulci jubilo. In programma musiche della tradizione natalizia europea che saranno eseguite da alcuni solisti vocali, dal coro di voci bianche e dal coro polifonico del Conservatorio di Como diretto da Michelangelo Gabbrielli con la collaborazione di alcuni strumentisti

Immagine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: