Battelli: lo scalo di MOLTRASIO (Lago di Como)

lo sguardo di HERMANN HESSE su TORNO, MOLTRASIO … in Dall’Italia, Oscar Mondadori

ritorno in battello da Nesso: partenza alle 18 e 10 ed arrivo a Como alle 19 e 30 con il buio autunnale. Percorso: Nesso, Careno, Pognana, Urio, Torno, Moltrasio, Blevio, Cernobbio, Tavernola, Como. 1 ottobre 2020

clicca sulla prima immagine per vedere il percorso in sequenza

Tra le vie del Borgo: MOLTRASIO si svela, visite guidate a cura della Associazione guide e accompagnatori turistici, agosto 2020

La Cooperativa Moltrasina in occasione della Giornata della Memoria vi invita all’incontro con Ugo Targetti : “La Shoah in Italia”, a Moltrasio, 26 gennaio 2020 ore 18,30

La Shoah in Italia
La Cooperativa Moltrasina in occasione della Giornata della Memoria vi invita all’incontro con Ugo Targetti : “La Shoah in Italia”
Sarà un momento di approfondimento e riflessione sull’integrazione  degli Ebrei nello stato unitario fino alle persecuzioni del regime fascista.
Ricorderemo la Storia recente attraverso le vicende di una famiglia ebrea  italiana, che dovette cambiare vita e  fuggire  per interpretare e valutare le pulsioni che provengono oggi dalle inquietudini della nostra società.  Parteciperanno due studentesse del liceo Statale Teresa Ciceri di Como con musiche della tradizione Ebraica per flauto e chitarra.
Al termine è possibile cenare in cooperativa  prenotandosi al n.° 031 290316
Vi aspettiamo  Domenica 26 Gennaio alle ore 18,30 in Cooperativa1 (FILEminimizer)

Camminata: Il sentee di sort (Cernobbio/Moltrasio sul lago di Como), ribloggato da filoderbacipollina.wordpress.com

Dove fiorisce il rosmarino

La passeggiata inizia a Rovenna, caratteristico paesino sopra Cernobbio, conosciuto per la Festa delle Streghe, e finisce sul Monte di Lenno. Si percorre un sentiero a mezza costa, denominato Sentee di sort, che collega Rovenna a Moltrasio e, giunti nella parte alta di Moltrasio, si prende la via in salita che conduce al Monte di Lenno. La passeggiata, durata poco più di due ore, é stata allietata dalla compagnia degli amici Greg e Sabrina e da Aria, il nostro cucciolo di pastore tedesco. Per Aria é stata la prima uscita fuori paese…è stato emozionante vedere come si destreggiava a camminare lungo sentieri stretti, a volte impervi. Divertente poi vederla sulla strada del ritorno con la lingua penzoloni …

View original post

Storie di Resistenza Femminile, alla Cooperativa Moltrasina il 2 marzo 2019, ore 18,30

Quest’anno celebreremo in anticipo , sabato 2 marzo , la giornata della donna con un gruppo teatrale composto da donne della sezione ANPI di Motta Visconti che ci presenterà uno spettacolo dal titolo:
Storie di Resistenza Femminile
La serata sarà un viaggio lungo due secoli per ricordare le figure di sei donne che hanno lottato per la conquista dei nostri diritti.
Si inizia con la Rivoluzionaria Francese Olympe de Gouges che, fra le prime, si è battuta per i diritti delle donne e per le sue idee sarà ghigliottinata,
si prosegue con l’operaia delle filande di Jesi, Gemma Perchi, prima donna in Italia a ricoprire il ruolo di Segretaria della Camera del Lavoro e la prima ad ottenere le 8 ore di lavoro.
La terza donna Teresa Mattei ,è una partigiana e membro dell’Assemblea Costituente, a Lei si devono gli articoli della Costituzione che riguardano i diritti delle donne,
la quarta è una ragazza Siciliana, Franca Viola che dopo essere stata violentata ha trovato il coraggio di denunciare la violenza subita rifiutando un matrimonio riparatore dell'”onore perduto”.
La quinta è una delle fondatrici del movimento femminista italiano, Carla Lonzi, con lei percorreremo le battaglie e le conquiste delle donne degli anni 70.
L’ultima donna è una (ormai ex) Sindaca,Giusi Nicolini che per tutta la durata del suo mandato ha combattuto contro le intolleranze e le discriminazioni razziali, aprendo le porte all’accoglienza e all’aiuto.
 
 Vi Aspettiamo in Cooperativa   SABATO 2 MARZO ALLE ORE 18,30
1

un percorso invernale con Luciana: battello, MOLTRASIO, giro nel paese, cammino per sentieri e mulattiere e , infine, CERNOBBIO, 26 dicembre 2018

dscn1428 (fileminimizer)dscn1429 (fileminimizer)dscn1430 (fileminimizer)dscn1431 (fileminimizer)dscn1432 (fileminimizer)dscn1433 (fileminimizer)dscn1434 (fileminimizer)dscn1435 (fileminimizer)dscn1436 (fileminimizer)dscn1437 (fileminimizer)dscn1438 (fileminimizer)dscn1439 (fileminimizer)dscn1440 (fileminimizer)dscn1441 (fileminimizer)dscn1442 (fileminimizer)dscn1443 (fileminimizer)dscn1444 (fileminimizer)dscn1445 (fileminimizer)dscn1446 (fileminimizer)dscn1447 (fileminimizer)dscn1448 (fileminimizer)dscn1450 (fileminimizer)dscn1451 (fileminimizer)dscn1452 (fileminimizer)dscn1453 (fileminimizer)dscn1454 (fileminimizer)

Camminata: CERNOBBIO, ROVENNA, SENTEE DI SORT, MOLTRASIO, 21 gennaio 2018

Il percorso:

Battello Como-Cernobbio: 13,45-14,51

Cernobbio-Rovenna- Sentee di Sort-Moltrasio: 14-15,35

Battello Moltrasio-Como: 13,39-16,08

sentieri sul Lago di Como: da MOLTRASIO a LAGLIO e TORRIGGIA

MOLTRASIO LAGLIO

sentieri sul Lago di Como: MOLTRASIO, CARATE

MOLTRASIO CARATE2182

sentieri sul Lago di Como: CERNOBBIO, MOLTRASIO

cernobbio moltrasio2179

Sentieri del Lago di Como: MOLTRASIO, URIO, CARATE, LAGLIO, TORRIGGIA, BRIENNO

TORRIGGI BRIENNO 2

CARATE TORRIGGIA

MOLTRASIO CARATE

Ancora una passeggiata lungo la “VIA VERDE”: da Urio a Moltrasio, passando per la frazione di Tosnacco, 2 Gennaio 2018. Durata totale: meno di 3 ore

Percorso:

  • battello da Como a Urio: 13,45-14,21
  • gira a destra e cammina lungo la vecchia strada Regina
  • cartello “Centro civico” e risalita sulla sinistra
  • passare sotto la nuova strada Regina
  • cimitero e chiesa di santa Marta
  • cammina lungo la VIA VERDE
  • si arriva alla frazione di Tosnacco
  • scendere all’imbarcadero e al pontile
  • battello da Moltrasio a Como: 16, 14 – 16,38

via ve1252

MOLTRASIO CARATE

Visto da Luciana: il Percorso fra MOLTRASIO, CARATE, URIO e LAGLIO, lungo la “VIA VERDE”. Tempo complessivo di percorrenza: 4 ore, comprese le corse dei BATTELLI. Video fotografico, a cura di Paolo Ferrario. Pomeriggio del 24 dicembre 2017

via ve1252

clicca sulla prima immagine per vedere le fotografie in sequenza

  • Battello COMO/MOLTRASIO: 13,45-14,09
  • risalita a piedi fino al Municipio di MOLTRASIO
  • Scalinata di Via G. Bianchi fino alla frazione di Tosnacco
  • Sentiero panoramico detto la “VIA VERDE” (tutto segnalato con cerchi verdi dipinti sulle pietre)
  • Frazione Cavadino, via Corridoni, cimitero e chiesa di santa Marta
  • discesa lungo la via santa Marta, passando sotto lo stradone della Nuova Regia
  • frazione Olzavino del Comune di CARATE
  • Via San Rocco e Via Vittorio Veneto
  • Frazione Soldino e discesa a lago
  • porticciolo e centro di LAGLIO (piazza Salterio)
  • ritorno lungo la strada Vecchia Regia
  • passaggio allo scalo dei battelli di URIO
  • Battello da MOLTRASIO/COMO: 17,14-17,38

La descrizione analitica di questo percorso è in:

Alberto Marcarini, Il sentiero della Regina. Dieci passeggiate da Como a Chiavenna, Lyasis edizioni, 2000


 

ancora una volta (pomeriggio del 24 dicembre 2017): Percorso fra MOLTRASIO, CARATE, URIO e LAGLIO, lungo la “VIA VERDE”. Tempo complessivo di percorrenza: 4 ore, comprese le corse dei BATTELLI. Video fotografico, a cura di Paolo Ferrario, della durata di 30 minuti.

  • Battello COMO/MOLTRASIO: 13,45-14,09
  • risalita a piedi fino al Municipio di MOLTRASIO
  • Scalinata di Via G. Bianchi fino alla frazione di Tosnacco
  • Sentiero panoramico detto la “VIA VERDE” (tutto segnalato con cerchi verdi dipinti sulle pietre)
  • Frazione Cavadino, via Corridoni, cimitero e chiesa di santa Marta
  • discesa lungo la via santa Marta, passando sotto lo stradone della Nuova Regia
  • frazione Olzavino del Comune di CARATE
  • Via San Rocco e Via Vittorio Veneto
  • Frazione Soldino e discesa a lago
  • porticciolo e centro di LAGLIO (piazza Salterio)
  • ritorno lungo la strada Vecchia Regia
  • passaggio allo scalo dei battelli di URIO
  • Battello da MOLTRASIO/COMO: 17,14-17,38

via ve1252


clicca sulla prima immagine per vedere le fotografie in sequenza

VIA VERDE2457VIA VERDE2458


La descrizione analitica di questo percorso è in:

Alberto Marcarini, Il sentiero della Regina. Dieci passeggiate da Como a Chiavenna, Lyasis edizioni, 2000

 

MOLTRASIO

MOLTRASIO1992

MOLTRASIO, Foto di Enzo Pifferi, Enzo Pifferi editore, 2001, p. 64

pifferi1989

Percorso fra MOLTRASIO, CARATE, URIO e LAGLIO, lungo la “VIA VERDE”. Tempo complessivo di percorrenza: 4 ore, comprese le corse dei BATTELLI. Video fotografico, a cura di Paolo Ferrario, della durata di 30 minuti. 21 dicembre 2017

  • Battello COMO/MOLTRASIO: 13,45-14,09
  • risalita a piedi fino al Municipio di MOLTRASIO
  • Scalinata di Via G. Bianchi fino alla frazione di Tosnacco
  • Sentiero panoramico detto la “VIA VERDE” (tutto segnalato con cerchi verdi dipinti sulle pietre)
  • Frazione Cavadino, via Corridoni, cimitero e chiesa di santa Marta
  • discesa lungo la via santa Marta, passando sotto lo stradone della Nuova Regia
  • frazione Olzavino del Comune di CARATE
  • Via San Rocco e Via Vittorio Veneto
  • Frazione Soldino e discesa a lago
  • porticciolo e centro di LAGLIO (piazza Salterio)
  • ritorno lungo la strada Vecchia Regia
  • passaggio allo scalo dei battelli di URIO
  • Battello da MOLTRASIO/COMO: 17,14-17,38

La descrizione analitica di questo percorso è in:

Alberto Marcarini, Il sentiero della Regina. Dieci passeggiate da Como a Chiavenna, Lyasis edizioni, 2000


via ve1252

MOLTRASIO1992


 

VIDEO DEL PERCORSO


VIA VERDE2457VIA VERDE2458

articolo di MAURIZIO CASAROLA in La Provincia 11 settembre 2017

moltrqsio carate2139moltrqsio carate2140

 


VEDI ANCHE:

Visto da Luciana: il Percorso fra MOLTRASIO, CARATE, URIO e LAGLIO, lungo la “VIA VERDE”. Tempo complessivo di percorrenza: 4 ore, comprese le corse dei BATTELLI. Video fotografico, a cura di Paolo Ferrario. Pomeriggio del 24 dicembre 2017

ancora una volta (pomeriggio del 24 dicembre 2017): Percorso fra MOLTRASIO, CARATE, URIO e LAGLIO, lungo la “VIA VERDE”. Tempo complessivo di percorrenza: 4 ore, comprese le corse dei BATTELLI. Video fotografico, a cura di Paolo Ferrario, della durata di 30 minuti.

Percorso da Como a Urio in BATTELLO e ritorno a piedi, passando per MOLTRASIO, fino a CERNOBBIO. Ritorno in BATTELLO. Tempo: 13,45-16,40. Con un video di Giancarlo Boggia sulla “VIA VERDE”

  • BATTELLO, con scalo a URIO (13,45-14,21)
  • risalita (passando sotto lo stradone della Nuova Regia) fino alla chiesa di santa Marta e Cimitero
  • sentiero panoramico fino alla frazione Tosnacco di MOLTRASIO
  • discesa alla via Besana (frazione Vergonzano)
  • Infine strada a lago della Vecchia Regia fino a Cernobbio
  • da qui in battello fino a Como (16,25-16,38)

 

MAPPE sul percorso

Video sulla “VIA VERDE” ( a cura di Giancarlo Boggia)

via ve1252

Fotografie lungo il percorso:

VIA VERDE2457VIA VERDE2458

CERNOBBIO, MOLTRASIO, CARATE URIO, MAPPE

CERNOBBIO, MOLTRASIO, CARATE URIO1870

CERNOBBIO BRIENNO1890CERNOBBIO BRIENNO1891CERNOBBIO BRIENNO1892CERNOBBIO BRIENNO1893

CERNOBBIO, MOLTRASIO, CARATE URIO, LAGLIO. Mappe

CERNOBBIO LAGLIO1867

CERNOBBIO BRIENNO1890CERNOBBIO BRIENNO1891CERNOBBIO BRIENNO1892CERNOBBIO BRIENNO1893

CERNOBBIO, MOLTRASIO, CARATE URIO, LAGLIO, TORRIGGIA, BRIENNO. Mappe

POGNANA1864

CERNOBBIO BRIENNO1890CERNOBBIO BRIENNO1891CERNOBBIO BRIENNO1892CERNOBBIO BRIENNO1893

Sul Lago di Como. In BATTELLO fino a CARATE URIO; camminata fino a MOLTRASIO; ritorno i battello. Tempo 2 ore (13,45-13,45). 14 dicembre 2017

 

2017-12-15_162943

 

venturini1840venturini1841

CERNOBBIO BRIENNO1890CERNOBBIO BRIENNO1891CERNOBBIO BRIENNO1892CERNOBBIO BRIENNO1893

In BATTELLO fino a CERNOBBIO, salita nella parte alta del paese, discesa lungo una mulattiera. Poi strada a lago fino MOLTRASIO, Lago di Como, 13 dicembre 2017. Tempo due ore e mezza (partenza da Como alle 13 e 15 e arrivo alle 15,45)

2017-12-15_164244

CERNOBBIO BRIENNO1890CERNOBBIO BRIENNO1891CERNOBBIO BRIENNO1892CERNOBBIO BRIENNO1893

Giri sul lago con i BATTELLI. MOLTRASIO: salita lungo la Via Raschi fino alla Cooperativa Moltrasina; varie viste su TORNO; incontro con un gatto; poi discesa lungo la Via Luscesino, fino alla strada a lago ed al pontile. 5 dicembre 2017, Ore 13,15-15 (meno di due ore)

CLICCA SULLA PRIMA IMMAGINE PER VEDERE LA SEQUENZA

Mappa di MOLTRASIO

mappe1728

Giorgio mi suggerisce una camminata fra CERNOBBIO e MOLTRASIO

Mi fa piacere il tuo andare navigando sul lago quando sei libero.  Hai sempre fatto le vacanze in agosto sul Lario, e non mi sorprendi.
Ti segnalo il mio paese dell’infanzia, Cernobbio, dove ho vissuto sino ai 12 anni ma dove poi ritornavamo d’estate ad abitare *** : ancora nel settembre dei miei 19 anni ricordo di essere partito di lì per il Sant’Anna, dove facevo un po’ di internato volontario a Medicina B col dr ***  …
Se scendi alla riva di Cernobbio puo i andare in fondo dopo le barche e l’Harris Bar e girare a destra, sino alla bella chiesa con facciata in cotto che era l’antica parrocchiale.
Da lì sali a sinistra fino ad un bivio : andrai a destra salendo lievemente verso nord sino ad incontrare la vecchia Regina nella zona del semaforo.
Attraversi e di fronte c’è una chiesetta sempre chiusa (Santa Maria delle Grazie) e lì sali in su per una stradina.
Dopo circa 200 metri incroci quella che era la antichissima via Regina , pedonale, che a destra ti fa salire verso il Bisbino per gradini ed una mulattiera, sino a Mezzera.
Allora non c’era la strada automobilistica che passa accanto a Villa d’Este e poi sotto il suo ponte e poi arriva a Villa Pizzo e sale verso Moltrasio.
L’antica Regina saliva in alto e poi scendeva verso Moltrasio nella zona della Villa Lucini Passalacqua, del fine ‘700 , ma che sul lato verso Como ingloba un’antica chiesetta romanica di Sant’Agata che faceva parte dell’antico monastero. Il parroco di Moltrasio conserva ancora il diritto delle chiavi; ma è quasi sempre chiusa.
Ora talora la utilizzano per matrimoni in villa.
Nel 1829 vi arrvò ospite Bellini.  Nei nostri anni ’70 fu acquistata da un eccentrico inglese, anche esploratore e un po’ antropologo, che per lavoro come medicolegale ho conosciuto poi, un po’ matterello ; era divenuto ahimè famoso per il rapimento di sua figlia Kiss Maerth , che però si innamorò poi di uno dei suoi rapitori, un pregiudicato valtellinese..   Forse ricordi anche tu la vicenda degli anni ’80.
Ora è diventata un centro residenziale
Se hai camminato sino a qui (e non è poco) puoi visitare anche Moltrasio, e ritornare in battello.
A presto, caro amico Paolo !
13 dicembre 2017

Mappe della passeggiata della “GREENWAY VIA VERDE” da MOLTRASIO passando per URIO e CARATE con arrivo a LAGLIO . Il VIDEO è di Giancarlo Boggia. La “Greenway Via Verde” è un tratto dell’asse i CAMMINI DELLA REGINA

La “VIA VERDE” da Moltrasio passando per Urio e Carate con arrivo a Laglio

Moltrasio

 

CERNOBBIO BRIENNO1890CERNOBBIO BRIENNO1891CERNOBBIO BRIENNO1892CERNOBBIO BRIENNO1893

VIA VERDE2457VIA VERDE2458

vedi anche:

il sito http://www.viaregina.eu


Commento della  Associazione IUB ILANTES:

Ma perché non si vuole dire che la “Greenway Via Verde” è un tratto dell’asse i CAMMINI DELLA REGINA, e non si cita il sito http://www.viaregina.eu e il suo bellissimo geoportale, con mappa interattiva, dati turistici aggiornati, mappe e tracce GPX scaricabili?

i CAMMINI DELLA REGINA sono il risultato di un progetto INTERREG (denaro pubblico, quindi) che ha rilevato e collegato i vari tratti storici dell’antica via Regina restituendoli al territorio in un unico grande percorso da Campodolcino a Como.

Come ignorare questo contributo fondamentale dato alla riscoperta del nostro territorio in una dimensione ben più ampia della semplice passeggiata locale?

Sembra che dare al territorio un respiro più ampio, di diemsione europea, dia realmente fastidio, quando in tutta Italia si fanno carte false per creare dal nulla cammini,..

Perché questa chiusura?

il SENTEE DI SORT che collega la parte alta di MOLTRASIO e raggiunge Rovenna, sopra CERNOBBIO, dal sito di Comune di Moltrasio

Per poter percorrere il Sentee di Sort bisogna prima di tutto raggiungere la frazione di Casarico (che si trova nella parte più alta del paese). A lato della piccola Cappellina troverete le indicazioni per proseguire sul sentiero. Durante il percorso potrete ammirare le Cave del Niasc di pietra moltrasina e una vecchia cascina chiamata Boc de la Tugna, all’interno della quale si trova una grotta naturale. In prossimità delle cave è presente una piccola area di sosta dove potersi fermare ad ammirare il panorama.
Da qui, camminando per circa 45 min. è possibile raggiungere Rovenna (frazione di Cernobbio).

Sorgente: Comune di Moltrasio

altra documentazione sul “Sentee di Sort”

https://www.google.it/search?q=%22Sentee+di+Sort%22&rlz=1C1KAFB_enIT581IT582&oq=%22Sentee+di+Sort%22&aqs=chrome..69i57j0.1561j0j4&sourceid=chrome&ie=UTF-8

COSA si può fare in una mattina di settembre con i BATTELLI: un giro nello splendido borgo di MOLTRASIO, sul Lago di Como, 7 settembre 2016

… si arriva a MOLTRASIO alle 10 e 23 con il BATTELLO che parte da Como alle 10:

dscn5195-fileminimizerdscn5196-fileminimizerdscn5197-fileminimizerdscn5198-fileminimizerdscn5199-fileminimizerdscn5200-fileminimizerdscn5201-fileminimizerdscn5202-fileminimizer

si sale con la non faticosa scalinata di pietra (sapienti quei costruttori !!!):

dscn5203-fileminimizerdscn5204-fileminimizerdscn5205-fileminimizerdscn5206-fileminimizerdscn5207-fileminimizerdscn5208-fileminimizerdscn5209-fileminimizer

si dà uno SGUARDO ATTENTO (guardare può essere un’arte) allo sviluppo del paese nella valle sottostante e soprattutto alla cura che gli abitatori dedicano alle loro case, orti, giardini:

dscn5210-fileminimizerdscn5224-fileminimizerdscn5223-fileminimizerdscn5222-fileminimizerdscn5221-fileminimizerdscn5220-fileminimizerdscn5219-fileminimizerdscn5218-fileminimizerdscn5217-fileminimizerdscn5216-fileminimizerdscn5215-fileminimizerdscn5214-fileminimizerdscn5213-fileminimizerdscn5212-fileminimizerdscn5211-fileminimizer

 

 si sale la scalinata (questa volta più impegnativa) che porta allo stradone a monte di Moltrasio:

dscn5225-fileminimizerdscn5226-fileminimizerdscn5227-fileminimizerdscn5228-fileminimizerdscn5229-fileminimizerdscn5230-fileminimizer

si arriva … dove si doveva arrivare:

dscn5231-fileminimizerdscn5232-fileminimizer

si scende passando per il gruppo di case, orti e giardini che sono nella “valle” di Moltrasio:

dscn5230-fileminimizerdscn5233-fileminimizerdscn5234-fileminimizerdscn5235-fileminimizerdscn5236-fileminimizerdscn5237-fileminimizerdscn5238-fileminimizerdscn5239-fileminimizerdscn5240-fileminimizerdscn5241-fileminimizerdscn5242-fileminimizerdscn5243-fileminimizerdscn5244-fileminimizerdscn5245-fileminimizerdscn5246-fileminimizer

si arriva al pontile del BATTELLI, alle 11 e 11 si sale sull’ALCYONE e alle 11 e 39 si arriva a Como

dscn5247-fileminimizerdscn5248-fileminimizerdscn5249-fileminimizerdscn5250-fileminimizerdscn5251-fileminimizerdscn5252-fileminimizerdscn5253-fileminimizerdscn5254-fileminimizerdscn5255-fileminimizer

Tutto questo si può fare in una mattinata di settembre con i BATTELLI

TRATTORIA LA MOLTRASINA, da Terra & Acqua

TRATTORIA LA MOLTRASINA

Storico punto di riferimento per la comunità locale sin dal 1902, la Moltrasina è Trattoria dal secondo dopoguerra. Prima cooperativa di consumo, in poco tempo è divenuta luogo di socializzazione, incarnando lo spirito del paese, fatto di contatto umano e amicizia.

Sorgente: Terra & Acqua

Da Tremezzo a Sala Comacina lungo la “Greenway del lago di Como”, arricchito dalle note bibliografiche a cura della NodoLibri edizioni, pubblicato su SistemaComo2015 , http://www.jsc15.it/

Immagine News NodoDa Tremezzo a Sala Comacina lungo la ”Greenway”
(di Paolo Ferrario)

 
Sebbene ormai anche gli ultimi miti scampoli tardoautunnali ci abbiano abbandonato, proponiamo un interessante “diario di viaggio” scritto da Paolo Ferrario in occasione dell’itinerario guidato di ottobre lungo la cosiddetta “Greenway del lago di Como”, organizzata da Associazione Territori e NodoLibri.L’itinerario contempla anche alcune proposte di lettura da abbinare, selezionate dal catalogo NodoLibri e in promozione speciale, per l’occasione, per i lettori di JSC15.Un modo per riscoprire luoghi e paesaggi così vicini a noi ma spesso poco conosciuti nei loro aspetti storico-artistici e naturali.
In attesa delle terse giornate invernali.

VAI A

mappa di MOLTRASIO

moltrasio1628

Davide Van De Sfroos, “Terra&Acqua”, la nuova guida edita da Dmedia Group. Tra locande e leggende, come piace al cantautore laghée

terracqua410A piedi o con la bici poco importa. E’ lo spirito quello che conta. Lo spirito dell’avventura, della scoperta, dell’esigenza di semplicità e dell’essenzialità. Però ci sono anche poesia e musica, quelle che il Lago di Como ispira e che 

Davide Van De Sfross è stato in grado di mettere nero su bianco nelle pagine dei suoi libri e sugli spartiti delle sue canzoni.

“Terra&Acqua”, la nuova guida edita da Dmedia Group e che ha come ispiratore il cantautore laghée, è tutto questo e ancora di più.

Tra un’osteria di Bellagio, una locanda di Argegno e un crotto sopra Torno, emerge l’anima folk di questo volume che è molto più di un semplice vademecum che presenta cosa di bello propone il Lario: è il modo di vivere di chi è profondamente legato al suo territorio, alle sue bellezze, alla sua gastronomia e alle sue tradizioni e ci propone di condividerle.

segue qui:

Como:Sulle orme di Van De Sfroos Tra locande e leggende, come piace al cantautore laghée

IL LAGO CI PARLA, Torno e Moltrasio, convegno 9 giugno 2013 ((Grand Hotel Imperiale di Moltrasio) da Newsletter NodoLibri 05/06

 

9 GIUGNO: III edizione ”1522” Il Lago ci parla
A Torno e Moltrasio

Programma del Convegno
(Grand Hotel Imperiale di Moltrasio)
ore 9,00 Caffè di benvenuto
ore 9,30 Apertura del convegno
Ferdinando Cetti Serbelloni di San Gabrio
Presidente Associazione Pro Moltrasio
ore 9,35 Saluto ai Partecipanti
Franco Iseppi Presidente del Touring Club Italiano
ore 9,45
Claudio Castoldi Associazione Pro Moltrasio
“Il terzo anno della manifestazione 1522”
ore 9,50
Mario Lucini Geologo, Sindaco di Como
“I problemi del territorio montano
visti dal Geologo e dall’Amministratore”
ore 10,10
Flavio Lucchesi Università degli Studi di Milano
“Il Lago di Como e i suoi monti: una lettura antropo-fisica”
ore 10,30
Cesare Pellegrini Politecnico di Milano
“Una cartografia per la dimensione spaziale del paesaggio”
ore 10,50
Alessandro Verga Politecnico di Milano
“Analisi delle trasformazioni del paesaggio”
ore 11,10
Silvano Cavalleri Ordine degli Architetti di Como
“La montagna era abitata”
ore 11,30
Filmato: “Noi ci siamo… e tu?”
“Torno e Moltrasio, volontariato all’opera sui monti”
ore 11,40 Interventi liberi
ore 12,00 Chiusura del convegno
Luigi Rigamonti Presidente Pro Loco Torno

 

Immagine